2014/03/25 - “Riduce e Ricicla”, oltre 2500 studenti coinvolti nella gara di virtuosità per la riduzione dei rifiuti in più di 90 classi a Roma e provincia |FOTO|

2014/03/25 – “Riduce e Ricicla”, oltre 2500 studenti coinvolti nella gara di virtuosità per la riduzione dei rifiuti in più di 90 classi a Roma e provincia |FOTO|

“Puntare su riuso e riciclo per un ciclo virtuoso dei rifiuti. Si moltiplichino momenti di educazione ambientale con le scuole”

Sono oltre 2500 gli studenti che partecipano a “Riduce e Ricicla”, il progetto sulla riduzione e il riuso dei rifiuti realizzato da Legambiente Lazio con il contributo della Provincia di Roma e la collaborazione di Yourec, che ha coinvolto più di 90 classi tra Roma e provincia. Ieri mattina centinaia i ragazzi coinvolti nella giornata conclusiva con attività di educazione ambientale con la Scuola Primaria “Angelica Balabanoff”, l’Istituto Comprensivo Statale “Luigi Di Liegro” (ex Via Cortina) e l’Istituto Comprensivo “Via Casal Bianco” alla quale hanno partecipato tra gli altri Valentina Romoli vice presidente di Legambiente Lazio, Pierpaolo De Lauro e Rossella Santoro di YouRec. Nella mattinata di oggi iniziativa a Ponte Milvio e nei prossimi giorni le ultime attività in provincia di Roma.

“Bisogna puntare su riuso e riciclo dei materiali per ridurre la produzione stessa dei rifiuti, uno dei principali problemi legati agli scarti solidi urbani -dichiara Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Troppo spesso oggetti ancora in buono stato o addirittura nuovi finiscono nei cassonetti e quindi in discarica, mentre potrebbero essere riutilizzati da qualcun altro. Si inizi dalla scuola a lavorare sui piccoli gesti quotidiani che fanno bene all’ambiente, i bambini hanno una naturale propensione verso queste tematiche e hanno un ruolo di traino delle famiglie e dell’intera comunità”.

Hanno partecipato alla gara asili, scuole primarie e secondarie di primo grado del IV e XV Municipio di Roma e istituti scolastici a Camerata Nuova, Trevignano Romano, Marino e Anzio nel territorio della provincia. Per 30 giorni, studenti, insegnanti ma anche le loro famiglie hanno messo in campo azioni quotidiane e concrete. Raccolta differenziata e riutilizzo in chiave nuova di oggetti dimenticati, ma anche baratto online. Con l’iniziativa “10 e lode in riciclo”, sul portale Yourec.it hanno reso disponibili gratuitamente gli oggetti di cui volevano disfarsi perché inutili anche se ancora in buono stato. I partecipanti hanno così ottenuto “ecomonete” che in questo caso hanno consentito di accumulare punti utili per la gara. Il portale è attivo e aperto a tutti per scambiare oggetti che altrimenti finirebbero in discarica e dare loro nuova vita spendendo le “ecomonete” nel catalogo premi del portale.

“Dopo tanti anni di lavoro sulla raccolta differenziata si avviino dinamiche educative su riduzione e riuso in modo che tutti i soggetti che propongono le nuove strade sui rifiuti siano coinvolti ancora in momenti formativi scolastici –dichiara Roberto Scacchi, direttore di Legambiente Lazio-. Si moltiplichino le iniziative di coinvolgimento ad ogni grado di istruzione e su tutto il territorio della nostra regione.”

I vincitori del progetto, le classi che hanno messo in campo le migliore strategie di riduzione dei rifiuti, ricevono i premi messi in palio dalle eco aziende partner della community di YouRec, realtà che si distinguono per la produzione di oggetti realizzati con materiali di recupero come le borse create da Dim design Lab con vecchie moquette e cinture di sicurezza delle auto agli astucci realizzati con le camere

d’aria dall’azienda Hell’s Kitchen, panche in cartone realizzate da Amavis e sgabelli i firmati da Ecocentriche per gli istituti scolastici fino a cornici con mosaici di recupero firmate Eco-lab di Giorgia Palombi e la scultura Rianimarte di Sabrina Ventrella.

SCARICA IL PDF

Questo slideshow richiede JavaScript.

Comments are closed