Archeologia, Villa Messalla Corvino, Legambiente: scoperta straordinaria

Archeologia, Villa Messalla Corvino, Legambiente: scoperta straordinaria

Archeologia, Villa Messalla Corvino, Legambiente: scoperta straordinaria, stop a cemento a Ciampino e Marino in aree dal valore inestimabile.
“Che meraviglia, è straordinaria la scoperta della villa di Marco Valerio Messalla Corvino a Ciampino lungo la via dei Laghi, quella e tutte le aree lungo la via Appia Antica fino a Marino rappresentano un valore inestimabile da preservare e salvaguardare da qualsiasi assurda e ingiustificata cementificazione -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio,
commentando l’articolo di oggi sul quotidiano La Repubblica-. L’équipe della Soprintendenza ai beni archeologici del Lazio ha fatto un lavoro prezioso, riportando alla luce frammenti di mosaici nel quartiere termale e una piscina all’aperto lunga oltre venti metri con pareti dipinte di azzurro, dalla quale sono riaffiorate le sette straordinarie statue integre che abbiamo visto tutti con stupore. Sono scoperte importantissime che raccontano quanto ancora ci sia da scavare e valorizzare a Roma e nel nostro paese, suggestioni che riportano subito alla mente quella stupefacente idea che è il parco dei Fori Imperiali, dal Colosseo fino ai castelli romani lungo l’intera via Appia Antica resa ciclo pedonale. Serve più attenzione, in quello stesso terreno di recente è rovinosamente crollato per una vergognosa incuria il Portale di Girolamo Rainaldi, un maestoso ingresso barocco lasciato in stato di abbandono, ma anche nell’area della Barbuta dove è stato collocato un campo nomadi sopra una grande villa romana tutta da scavare. Vanno soprattutto subito fermati i progetti di edilizia a Ciampino all’interno dei Muri dei Francesi e di Colle Olivo, dove le case rischiano di arrivare a pochi metri dal grande sistema termale a servizio della villa romana posta sulla sommità del colle, così come quelli nelle aree del Divino Amore e di Mugilla a Marino. Questi territori sono troppo importanti, bisogna smetterla di pensare al cemento e volare alto.”

SCARICA IL PDF

Comments are closed