Aumenti bus, Legambiente Lazio: oltre 95 milioni di Euro all'anno dalle tasche dei cittadini per fare cosa?

Aumenti bus, Legambiente Lazio: oltre 95 milioni di Euro all’anno dalle tasche dei cittadini per fare cosa?

Gli indigesti aumenti dei biglietti e degli abbonamenti del sistema Metrebus faranno entrare nelle casse di ATAC, COTRAL e TRENITALIA oltre 95 milioni di Euro all’anno, dalle maggiori 
entrate per la vendita dei titoli. Secondo le documentate stime di Legambiente Lazio, è questa l’enorme cifra che i cittadini si troveranno a sborsare proprio in questa fase di crisi economica e
del lavoro, di nuove tasse e cinghie strette. 

Sulla base degli ultimi dati disponibili (2010), è facile calcolare che solo dalla vendita dei 105 milioni di Biglietti  ntegrati a Tempo BIT si ricaveranno quasi 53 milioni di Euro in più, grazie al cospicuo aumento del 50% (non tenendo conto del tempo aumentato della corsa, visto che già in precedenza era possibile concludere il viaggio), 13,8 milioni in più dall’abbonamento mensile Roma, 7,5 milioni dagli abbonamenti mensili Metrebus Lazio e 6,7 milioni dall’aumento del Biglietto Integrato Giornaliero BIRG. Un bel bottino che sarà diviso, secondo l’accordo Metrebus in vigore a meno di revisioni, andando a rimpinguare le casse di ATAC per 74 milioni di Euro, 12,6 a COTRAL e 8,5 a TRENITALIA.

“Dalle tasche dei cittadini uscirà una cifra enorme, con aumenti che arrivano proprio nel momento peggiore e con un servizio che fa acqua da tutte le parti -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Aumenti assurdi ed enormi che Legambiente non ha mai condiviso, ma che a questo punto debbono almeno essere tutti destinati ad investimenti per rendere migliore la vita dei pendolari e di tutti gli utenti del trasporto pubblico. Chiediamo che ATAC investa subito su nuovi tram e corsie protette a Roma piuttosto che inquinanti bus a gasolio, ma anche i 400 nuovi pullman extraurbani promessi da tempo dal COTRAL e un nuovo piano per carrozze e locomotori di TRENITALIA. Oltre al danno, non è proprio possibile sopportare anche la beffa di far finire questi soldi nel calderone dei bilanci delle aziende.”

Aumenteranno del 50% il BIT, il giornaliero BIG, il biglietto turistico BTI e la carta settimanale CIS, cresceranno da 30 a 35 euro (+16,67%) gli abbonamenti mensili di Roma e dell’8,7% gli
annuali Metrebus da 230,00 a 250,00 euro, del 32% il Biglietto Integrato Regionale Giornaliero BIRG da 2,50 a 3,30 euro, da 6,50 a 8,90 euro il Biglietto Turistico Regionale BTR (+36,92%), da
21 a 24,50 euro (+16,67%) l’abbonamento Mensile Metrebus Lazio per 1 zona.

“Contro traffico e inquinamento serve un nuovo slancio del trasporto pubblico, ma da troppo tempo stiamo assistendo invece a tagli e ora anche insensati aumenti delle tariffe -ha dichiarato Cristina Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. A cosa saranno destinati questi fondi? A coprire buchi di bilancio e assunzioni di questi anni? Chiediamo subito un tavolo regionale per destinare gli ingenti fondi tolti ai cittadini a interventi per moltiplicare il numero delle corsie dei bus e dei treni.”

SCARICA IL PDF

Comments are closed