Biodomenica, c'è voglia di Bio

Biodomenica, c’è voglia di Bio

Legambiente: più spazio per qualità e bio nel piano di sviluppo rurale e stop agli OGM

NEL LAZIO INIZIATIVE AI FORI IMPERIALI E SUL LAGO DI VICO PER LA XII EDIZIONE DELL’EVENTO PROMOSSO DA AIAB, COLDIRETTI E LEGAMBIENTE DEDICATO AI VALORI DEL BIO

Mercato di produttori bio in vendita diretta, degustazioni dei prodotti locali, dimostrazioni pratiche sui metodi produttivi, e poi incontri, dibattiti, animazioni, spettacoli e laboratori per adulti e bambini: sono tantissime le iniziative che hanno animato la XII edizione della BioDomenica, campagna nazionale dedicata all’agricoltura biologica, ai suoi prodotti e ai suoi metodi produttivi, firmata Legambiente, Coldiretti e AIAB.

Quest’anno nel Lazio due le piazze hanno ospitato l’ormai storico appuntamento tra produttori, cittadini, associazioni, istituzioni e consumatori del biologico: a via dei Fori Imperiali, a Roma, dove oltre al mercatino bio, sono state tante le attività durante tutta la giornata, e nella suggestiva scenografia del Lago di Vico, dove oltre a percorsi naturalistici a piedi e in bicicletta, si porrà l’attenzione sull’emergenza ambientale dell’ecosistema lacustre. “Scegliere il biologico non significa solo puntare sulla qualità alimentare, ma scegliere un modello differente di produzione e consumo, attento alla salute dei cittadini e dell’ambiente – ha detto Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio, partecipando all’appuntamento ai Fori-. Il Lazio è una regione a forte vocazione agricola, perciò è molto importante diffondere il valore del biologico, ed è importante farlo soprattutto nelle città, dove il modello di agricoltura insostenibile fatto di pesticidi e veleni è dilagante. Per questo con la Biodomenica, chiediamo alla Regione Lazio di puntare con ancora più decisione sulla qualità e sul biologico con gli ultimi bandi del piano di sviluppo rurale.”

 A via dei Fori Imperiali, a Roma, nella piazza bio è stato allestito un laboratorio per la realizzazione di un proprio orto, laboratori dedicati ai bambini di sana alimentazione e stagionalità dei prodotti e sulle fonti rinnovabili, con mostre fotografiche dei migliori scatti del concorso “Bio è…” e “Scatta la campagna”. Sul Lago di Vico, mercato biologico tutto il giorno, e un convegno sull’emergenza ambientale e la bonifica, con proposte e interventi per il rilancio del territorio, ma anche la prima edizione della Vicobike, biciclettata non competitiva tra gli splendidi scenari della Riserva Naturale Lago di Vico, e “Passeggiata con i sensi” per bambini e ragazzi. Spazio anche per la musica, con il concerto della Dicks Band di Viterbo.

“Il biologico ha un’enorme valore sociale, economico e ambientale anche nel Lazio, servono nuovi progetti di riconversione e sostegno agli agricoltori – ha detto dal Lago di Vico il presidente di Legambiente Lazio, Lorenzo Parlati-. La crisi economica si vincerà puntando sulle qualità non delocalizzabili del nostro splendido territorio e in questo il modello agricolo gioca un ruolo di primo piano. Sul Lago di Vico, come in tutti i territori pregiati del Lazio, sevono politiche che vadano in questa direzione. Con la Biodomenica chiediamo anche grande chiarezza sulla presenze di OGM, organismi geneticamente modificati, trovati di recente da ARSIAL in alcuni controlli: sono vietati e rischiano di compromettere tutti quegli agricoltori che operano con cura e attenzione.”

La Biodomenica è una campagna nazionale di promozione e informazione dedicata al biologico firmata AIAB, Coldiretti e Legambiente, realizzata con il patrocinio del Ministero per le Politiche
Agricole Alimentari e Forestali, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Roma Capitale, Fondazione Campagna Amica e Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare.

SCARICA IL PDF

Comments are closed