Il 20 e il 21 novembre celebriamo, come ogni anno, la Festa dell’Albero con tante iniziative nei territori, dove grazie alla piantumazione di giovani alberi zone degradade, parchi cittadini e i cortili delle scuole guadagneranno vivibilità e nuova bellezza. Gli alberi, i nostri amici più preziosi in natura, ci proteggono dall’inquinamento astmosferico e acustico, contribuiscono a mitigare gli effetti dei mutamenti climatici, riducono il pericolo di frane e smottamenti. Rendono unici i nostri paesaggi, ci regalano ombra, frutti, legno.

Gli alberi, ogni giorno, ci stringono in un abbraccio ideale che vogliamo ricambiare tutelandoli dalla pericolosa e incessante avanzata del cemento. In particolare dedichiamo l’edizione 2016 della Festa dell’Albero al fenomeno preoccupante del consumo di suolo.

Ogni anno in Europa vengono inghiottiti dal cemento 1000 chilometri quadrati di suolo nell’assenza totale di norme condivise che lo difendano. Per questo oltre 300 associazioni in tutta Europa tra cui Legambiente, insieme ai cittadini, si sono mobilitati per chiedere all’UE norme specifiche per tutelare il suolo, bene essenziale alla vita, come l’acqua e l’aria.

FIRMA LA PETIZIONE

www.salvailsuolo.it

I territori dove pianteremo nuovi alberi >> PARTECIPA

puliamo-il-mondo2-620x320Puliamo il mondo è l’edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. A partire dal 1993 Legambiente ha assunto il ruolo di Comitato organizzatore in Italia di questa iniziativa di pulizia, un’azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più belle e vivibili. Nelle giornate – che mobilitano studenti, cittadini e associazioni – si recuperano numerosi luoghi dal degrado e si promuove una efficiente gestione dei rifiuti, una reale riqualificazione delle aree urbane e una più attenta valorizzazione degli ambienti naturali, preservandoli da abusivismo edilizio e cementificazione. Tutti possono partecipare, per aderire contatta Legambiente Lazio all’indirizzo m.boiano@legambientelazio.it L’edizione 2016 a Roma viene realizzata con la collaborazione di Ama Spa.

 

Vedi i risultati delle scorse edizioni

Edizione 2015

Puliamo il Mondo: raccolte nel Lazio 65 tonnellate di rifiuti in più di 140 iniziative nella regione realizzate da oltre 15.000 volontari, più di 60 gli eventi a Roma.

LEGGI IL COMUNICATO

Edizione 2014 

Raccolte nel Lazio 55 tonnellate di rifiuti in 120 iniziative nella regione

LEGGI IL COMUNICATO

Ogni anno il 21 novembre si tiene l’iniziativa con la quale vengono messe a dimora in tutta Italia migliaia di nuove piante per riqualificare aree urbane degradate e abbellire parchi e giardini pubblici. Gli alberi hanno la straordinaria funzione di assorbire l’anidride carbonica (CO2), uno dei più pericolosi gas serra, e di rilasciare ossigeno attraverso la fotosintesi clorofilliana. 

Edizione 2015

Quest’anno dedichiamo la Festa dell’albero alla lotta ai mutamenti climatici, il 2015 è infatti un anno decisivo: a dicembre nel vertice delle Nazioni Unite (Cop 21) si dovrà definire il nuovo accordo internazionale sul clima, “l’ultima vera opportunità per salvarci” come afferma il Pontefice nell’enciclica Laudato sì. 

Gli alberi costituiscono una risorsa naturale contro il riscaldamento globale, la loro presenza garantisce una risposta sicura ed efficace ai danni causati dalle attività umane. Proteggere gli alberi vuol dire proteggere il futuro!

Abbiamo bisogno del vostro aiuto per diffondere una cultura di rispetto e gratitudine verso questi infaticabili polmoni verdi del Pianeta: raccontate con una foto il significato degli alberi nelle vostre vite. Un albero a cui siete particolarmente legati, che avete salvato dall’abbatimento, che abbracciate per sentirvi meglio, che è stato piantato quando siete nati, che sta lì da sempre, che da oggi proteggerete…

QUI tutte le iniziate del Lazio e in Italia

PER ADERIRE vai sul sito di Legambiente

festaalbero_2015prova

Edizione 2014

Dal 21 al 23 novembre il Lazio si colora di verde grazie agli alberi messi a dimora da centinaia di volontari, parte infatti la storica campagna di Legambiente giunta alla XXI edizione per mettere a dimora nuove piante riqualificando aree urbane e territori verdi e donando al Lazio una nuova e reale boccata di ossigeno. La manifestazione si è svolta a Roma in collaborazione con Roma Capitale assessorato all’Ambiente, nei parchi romani in collaborazione con l’Ente Regionale RomaNatura e, nel resto del Lazio, del Corpo Forestale dello Stato.

LEGGI IL COMUNICATO

Edizione 2013

Dal 20 al 24 novembre ritorna la Festa dell’Albero. Quest’anno, nella sua XIX edizione, la campagna è dedicata all’accoglienza e ai diritti dei migranti e vogliamo lanciare un messaggio di accoglienza, parità di diritti e pace attraverso un gesto concreto: quello di piantare nuovi alberi, simboli per eccellenza di radicamento e appartenenza al territori, creare piccoli e grandi giardini dell’accoglienza sia dentro che fuori gli edifici scolastici.

1396865_535540213202036_1237973820_oEdizione 2012

Ritorna la Festa dell’Albero che si svolgerà dal 16 al 21 novembre, l’iniziativa, giunta alla sua XVIII edizione è la campagna che più di ogni altra avvicina e coinvolge cittadini di tutte le età ai temi ambientali, conferma i suoi temi portanti: il verde, la riduzione delle emissioni di gas serra e la lotta ai mutamenti climatici, l’educazione ambientale e il risanamento delle aree degradate. Questa edizione pone con forza l’accento sul Verde Urbano al fine di sensibilizzare cittadini piccoli e grandi sulla importanza della gestione, della conservazione e della fruizione degli spazi verdi. Riteniamo infatti fondamentali questi ultimi come luoghi di socializzazione, come polmoni verdi, come argini al cemento ed in definitiva come indice della qualità della vita urbana ed elemento fondamentale per uno sviluppo sostenibile.

Edizione 2011

La XVII Edizione della Festa dell’Albero si svolgerà da sabato 19 a lunedì 21 novembre e, in occasione dell’Anno Internazionale delle Foreste, sarà dedicata agli alberi monumentali, patrimonio prezioso e spesso irriproducibile per rarità botanica o pregio naturalistico, ma anche vere e proprie testimonianze storiche da tutelare. Inoltre, la Festa è quest’anno intitolata a Wangari Maathai, biologa del Kenia scomparsa lo scorso 25 settembre, fondatrice del “Green Belt Movement” che dal 1977 ha piantato oltre 45 milioni di alberi nella nazione africana.

Edizioni precedenti
 
2010 – Con lo slogan “Coltiviamo la Biodiversità” oltre ottomila volontari hanno messo a dimora a Roma e nel Lazio mille alberi in 50 aree. Nella Capitale iniziative al Parco della Cellulosa, Garbatella, Municipio XIX, Mezzocammino, via Millevoi, Parco del Pineto, via Grotta di Gregna, via Ballarin e in tanti altri luoghi. Nel resto del Lazio si sono svolte iniziative, tra l’altro, nei Comuni di Riofreddo, Sezze, Rieti, Sabaudia, Sant’Angelo Romano, Anzio, Nettuno, Colfelice, Formia, Poggio Mirteto e Ripi.

2009 – Diecimila volontari hanno messo a dimora 1.200 piante in 80 aree di Roma e del Lazio con lo slogan “Più verde contro i mutamenti climatici”. L’evento finale alla Garbatella ha visto la partecipazione della scrittrice Susanna Tamaro, madrina dell’iniziativa.

2008 – Oltre seimila volontari hanno messo a dimora 1.900 piante in tutto il Lazio con lo slogan “Più clorofilla e meno effetto serra”. Apertura con 300 bambini impegnati nella piantumazione a Villa Paganini e chiusura con iniziativa di rilancio dell’appello per il Parco di via Capoprati.

copertina_def_0Il 72% degli oltre 8.000 comuni italiani conta meno di 5.000 abitanti. Un’Italia dove vivono 10 milioni e mezzo di cittadini e che rappresenta oltre il 55% del territorio nazionale, fatto di zone di pregio naturalistico, parchi e aree protette. Questi 5.835 piccoli centri non solo svolgono un’opera insostituibile di presidio e cura del territorio, ma sono portatori di cultura, saperi e tradizioni, oltre che fucine di sperimentazione e fattori di coesione sociale. Una costellazione solo apparentemente minore, che brilla per la straordinaria varietà ambientale e per l’inestimabile patrimonio artistico custodito. Ricchezze ad oggi poco note e perciò da valorizzare.

Per assicurare un futuro a questa parte del Paese, Legambiente ha promosso PiccolaGrandeItalia. Una campagna il cui obiettivo è tutelare l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini che vivono in questi centri, valorizzando le risorse e il patrimonio d’arte e tradizioni che essi custodiscono e combattendo la rarefazione dei servizi e lo spopolamento che colpiscono questi territori. Affinché non esistano aree deboli, ma comunità messe in condizione di competere. Un percorso impegnativo e appassionante, ripetutamente incoraggiato da personaggi illustri come l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, che ha spesso sottolineato come la valorizzazione dei piccoli comuni sia per il nostro Paese “una straordinaria opportunità da cogliere”.

La mobilitazione di Legambiente afferma il valore di questa PiccolaGrandeItalia come custode dell’identità e della memoria storica del Belpaese. Diffusi in tutto lo Stivale, i piccoli comuni sono una rete che eccelle nella tutela dell’ambiente e nell’artigianato artistico, e brilla per la qualità culturale del territorio. Coniugando sapientemente saperi antichi e innovazione tecnologica, sperimentazione e qualità, inoltre, questa PiccolaGrandeItalia getta le basi del nostro futuro.

Edizione 2015

Voler bene all’Italia, quest’anno porta al suo interno la campagna della Settimana della bellezza che coincide anche con la settimana delle Aree Protette; Legambiente propone questa nuova formula della campagna che si presenta come vetrina e narrazione dei territori e delle comunità della Bellezza.

Saranno quindi organizzate “Giornate della bellezza” a porte aperte – in programma dal 27 maggio al 2 giugno in tutta la regione e l’apice dell’iniziativa sarà domenica 31 maggio con la Festa dei Piccoli Comuni, indirizzata quest’anno ad offrire esperienze ed itinerari originali nei territori della bellezza.

La Festa dei Piccoli Comuni  sarà indirizzata a tutti i piccoli comuni italiani che potranno come sempre sia solo aderire istituzionalmente per sottoscrivere il saluto augurale al nuovo Presidente della Repubblica sia promuovere un programma di qualità.

Le iniziative che verranno organizzate dovranno prevedere eventi e giornate di scoperta di ‘territori di bellezza’ che in alcuni casi verranno proposti come veri e propri viaggi per tappe che racconteranno le migliore eccellenze, i simboli della bellezza, famosi e nascosti nelle infinite qualità ambientali, culturali e sociali del nostro Paese. Al centro delle iniziative ci saranno la comunità ed i suoi vari attori che si proporranno come custodi del proprio territorio, come ciceroni per raccontare un gioiello locale, non solo della tradizione ma del futuro su cui quel territorio può scommettere. Inoltre, la coincidenza delle giornate della Bellezza con la Settimana delle Aree protette, potrà dare luogo all’organizzazione di itinerari naturalistici.

Edizione 2014 

In occasione del decennale della campagna, Legambiente Lazio ha organizza una visita a Trevi (FR), situato nell’alta Valle dell’Aniene, fiume che attraversa la vallata circostante alla cittadina, formando le caratteristiche Cascate di Trevi. In questa occasione, si svolgeranno visite guidate nei luoghi caratteristici del piccolo borgo, inoltre sarà possibile degustare prodotti tipici locali. Programma della giornata

Edizione 2012

E’ dedicata ai terremotati in Emilia, la nona edizione di Voler Bene all’Italia di quest’anno che portera’ la seguente dicitura: “Voler bene all’Italia. I piccoli Comuni in piazza per un futuro costruito con cura e amore per il territorio”. Si svolgera’ domenica 3 giugno la festa conclusiva. L’iniziativa e’ organizzata da Legambiente Lazio e dalla Provincia di Roma, insieme a un vasto comitato promotore e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. In tutto il Lazio hanno aderito 39 comuni: 11 in provincia di Frosinone, 11 in provincia di Roma, in provincia di Rieti 5, in provincia di Viterbo 9, in provincia di Latina 3.

Edizione 2011

Si è svolta domenica 9 maggio l’ottava edizione di Voler Bene all’Italia.L’edizione 2011 è stata dedicata all’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia. La giornata &egrave stata quindi una grande occasione per condividere questo importante appuntamento, per ricordare le nostre radici e la comune storia ma anche l’idea che abbiamo di Italia e di futuro.

Edizione 2010

L’iniziativa si è tenuta domenica 9 maggio e ha visto come appuntamento principale nel Lazio un grande evento ai Fori Imperiali. Come tema centrale è stato scelto quello delle scuole dei piccoli Comuni, per rilanciare l’importanza della salvaguardia dei percorsi formativi offerti nelle piccole comunità e difendere il diritto ad una scuola di qualità, anche nelle “aree marginali”.

Edizione 2009

L’iniziativa si è tenuta domenica 19 aprile ed ha coinvolto settanta piccoli borghi del Lazio. Con l’occasione della festa Voler bene all’Italia è stato lanciato un gemellaggio con alcuni piccoli Comuni abruzzesi colpiti dal sisma. È stato organizzato infine un treno dei piccoli Comuni della Provincia di Roma con tappe ad Arsoli, San Vito Romano e Capranica Prenestina.

Edizione 2008

L’iniziativa si è tenuta domenica 20 aprile ai Fori Imperiali, con percorsi tematici su innovazione tecnologica, Castelli di Pace, saperi della Terra, antichi e nuovi mestieri, culture e tradizioni, saperi e sapori, sentieri della piccola grande Italia. Durante tutta la giornata, all’ombra del Colosseo, degustazioni guidate e dimostrazioni artigianali.

spiagge e fondali puliti - clean up the medÈ la campagna di Legambiente che raduna in Italia migliaia di volontari con sacchi, guanti e rastrelli per la pulizia di spiagge libere,  scogliere e fondali, raccogliendo buste di plastica, scatolette, fazzoletti, mozziconi di sigarette, inaspettati televisori o carcasse, una vecchia collezione che sulle spiagge e i fondali italiani non passa mai di moda.

Come ogni anno rinnoviamo l’appello a tutti gli amanti del mare, ai tanti volontari che ci seguono da anni a tutti coloro che sono stufi di stare a guardare e vogliono mettersi in gioco per migliorare la vivibilità dei territori. Unitevi alle migliaia di persone che daranno vita a “Spiagge e fondali puliti”, una bella esperienza di volontariato per liberare le spiagge e i fondali dai rifiuti abbandonati. Un gesto di grande valore civile da condividere con la famiglia, gli amici, la propria classe o i colleghi di lavoro. Riscopriamo il senso di appartenenza alla bellezza del nostro Paese. Il mare e le spiagge non sono terra di nessuno, sono nostri. Rappresentano un patrimonio nazionale di inestimabile valore che il resto del mondo ci invidia.

Facciamo la nostra parte per proteggere questa immensa ricchezza dalle insidie dell’inquinamento e dell’illegalità. La tre giorni di pulizie sarà occasione per denunciare gli abusi consumati ai danni del mare, rivendicare il diritto di libero accesso alle spiagge per tutti, promuovere il turismo sostenibile e stili di vita compatibili con la salute dell’ambiente.

Ecco gli appuntamenti nel Lazio per l’anno 2016:

27 Maggio, 2016: 

Litorale romano (RM)

Legambiente Lazio e Legambiente Ostia Litorale romano organizzano, in occasione di Spiagge e Fondali Puliti, attività di educazione ambientale con le classi della scuole elementare e pulizia della spiaggia. Appuntamento il 27 maggio alle ore 10.00 al Km 8 della strada Litoranea.

L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Ama S.p.a.

28 Maggio, 2016: 

Anzio – Roma

Il Circolo Le Rondini si impegnerà in un’azione di pulizia delle spiagge il 28 maggio. Verrà ripulita la spiaggia libera sotto agli imponenti resti della Villa Imperiale. Appuntamento alla Spiaggia libera sotto la Villa di Nerone alle ore 10.00.

Litorale di Sabaudia (LT)

Il Circolo Legambiente Arcobaleno Pontino di Latina-Sezze, insieme al Circolo Larus Legambiente Volontariato di Sabaudia, ha in programma per il giorno di sabato 28 maggio p.v. una giornata di sensibilizzazione verso i temi del rispetto all’ambiente e della salvaguardia del delicato sistema dunale, attraverso il coinvolgimento dei volontari e dei simpatizzanti nella simbolica opera di raccolta dei rifiuti e di ripulitura del tratto di spiaggia del litorale di Sabaudia, strada lungomare, all’altezza del canale di Rio Martino. Il raduno è previsto per le ore 9.00 presso la località indicata, all’inizio della cosiddetta “Strada interrotta”, e si concluderà per le ore 13.00. E’ stata richiesta la collaborazione del Comune di Sabaudia, dell’Ente Parco Nazionale del Circeo e del CFS ed è prevista anche la partecipazione delle altre associazioni impegnate, in questo periodo, nel percorso di condivisione di attività e progetti con il Parco stesso, quali Sempreverde-Pro Natura, Italia Nostra, Latina in Bicicletta, Bici per l’umanità, WWF e Lipu.

Litorale di Sabaudia

il Circolo Larus Legambiente Volontariato di Sabaudia, insieme al Circolo Arcobaleno Pontino di Latina-Sezze,ha in programma per il giorno di sabato 28 maggio p.v. una giornata di sensibilizzazione verso i temi del rispetto all’ambiente e della salvaguardia del delicato sistema dunale, attraverso il coinvolgimento dei volontari e dei simpatizzanti nella simbolica opera di raccolta dei rifiuti e di ripulitura del tratto di spiaggia del litorale di Sabaudia, strada lungomare, all’altezza del canale di Rio Martino. Il raduno è previsto per le ore 9.00 presso la località indicata, all’inizio della cosiddetta “Strada interrotta”, e si concluderà per le ore 13.00. E’ stata richiesta la collaborazione del Comune di Sabaudia, Ente Parco Nazionale del Circeo e CFS ed è prevista anche la partecipazione delle altre associazioni impegnate, in questo periodo, nel percorso di condivisione di attività e progetti con il Parco stesso, quali Sempreverde-Pro Natura, Italia Nostra, Latina in Bicicletta, Bici per l’umanità, WWF e Lipu.

29 Maggio, 2016:

Spiaggia di Levante – Terracina (LT)

Circolo Pisco Montano – L’iniziativa si svolgerà presso la Spiaggetta di Levante e presso la Scogliera di Levante a Terracina, in un tratto vicino alla foce del fiume Lungolinea Pio VI, il 29 maggio alle ore 15. Vi sarà anche la possibilità di effettuare immersioni a cura dei soci sub nei fondali antistanti la Scogliera e la Spiaggetta per effettuare la pulizia.

Spiaggia di Capocotta – Ostia (RM)

Legambiente Ostia Litorale Romano vi aspetta Domenica 29 Maggio. Facciamo un gesto d’amore per la spiaggia: puliamola insieme! Aspettiamo tutti i cittadini e i volontari che vorranno unirsi in un gesto concreto per l’ambiente. Appuntamento ore 10 in spiaggia (abbigliamento comodo, scarpe da ginnastica). Appuntamento all’entrata ad altezza Via Litoranea km 8 (Mediterranea).

L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Ama S.p.a.

Edizione 2015

Tor Caldara la spiaggia più sporca del Lazioclean_europe_piccola
Continua la pulizia del litorale da parte dei volontari di Legambiente che intanto ha presentato anche i risultati dell’analisi della “Beach Litter”, lo studio che mette sotto la lente d’ingrandimento, la sporcizia di ben 54 spiagge nel Mediterraneo, di cui 29 in Italia e 25 negli altri Paesi costieri.

Nel Lazio in particolare sono state campionate le spiagge di Mare Chiaro e Tor Caldara ad Anzio e quella di Coccia di Morto a Fiumicino. Ciò che è emerso dall’indagine di Legambiente, sulla quantità e la natura di rifiuti, è che, tra le tre, Tor Caldara risulta essere la spiaggia più sporca con un rifiuto ogni 1,38 mq sui 500 mq di spiaggia analizzata e con un totale di 361 rifiuti (29 % di rifiuti in plastica, 11% dovuti alla mancata depurazione, 11% in tappi e bottiglie), in confronto alle spiagge analizzate in tutta Italia si colloca al quarto posto in graduatoria tra quelle più sporche.

Dossier sull’erosione costiera
È partita nel Lazio la campagna di Legambiente SPIAGGE E FONDALI PULITI, dove a Capocotta è stato presentato il dossier SPIAGGE INDIFESE sull’erosione costiera. Nel Lazio 117 km di costa sono in erosione, il 54,2% del totale. Spesi oltre 32 milioni dal 97 ad oggi. Legambiente  ha detto “No al progetto dei pennelli di Ostia e mai più un metro cubo di cemento sul litorale”.

LEGGI IL COMUNICATO

SCARICA IL DOSSIER NAZIONALE

Al via “Spiagge e Fondali Puliti”
Da Venerdì 22 a domenica 24 Maggio e oltre, i volontari si daranno appuntamento presso il litorale laziale per la consueta operazione di pulizia dei lidi e muniti di guanti, sacchi e rastrelli provvederanno alla rimozione di quanto più possibile per liberare le nostre coste dalle cattive abitudini alle porte della stagione balneare. La campagna sarà occasione concreta per difendere la dignità di un patrimonio straordinario e al tempo stesso azione civile condivisa per ripristinare il senso di appartenenza nei riguardi del bene comune spiaggia.

 

Edizioni precedenti

2014

Comunicato conclusivo

2013

Comunicato

2012

Comunicato

2011

2010

2009

Comunicato finale

2008