Confesercenti Roma e Lazio e Legambiente Lazio verso protocollo d'intesa su turismo

Confesercenti Roma e Lazio e Legambiente Lazio verso protocollo d’intesa su turismo

Confesercenti Roma e Lazio e Legambiente Lazio verso protocollo d’intesa su turismo: Regione punti su beni culturali, sostenibilità strutture e innovazione su mobilità.
Valorizzazione del centro storico e dei beni culturali della Capitale e del Lazio a partire dal Colosseo e dai Fori Imperiali, percorsi di qualità e sostenibilità per le strutture alberghiere e innovazione per favorire una mobilità nuova. Sono questi i punti principali del protocollo di intesa al quali stanno lavorando la Confesercenti di Roma e del Lazio e Legambiente Lazio.

“In un settore come quello turistico, vitale per Roma e il Lazio, si possono mettere facilmente in atto azioni utili all’ambiente, alla qualità della vita delle persone e alle imprese stesse -hanno dichiarato Mauro Pica Villa, vice presidente Confesercenti di Roma, e Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Bisogna competere nella direzione dell’innovazione e della bellezza, puntando sui beni culturali e ambientali troppo spesso abbandonati all’incuria, sulla qualità e la territorialità delle produzioni, sulle rinnovabili e sul risparmio, sulle ferrovie e la mobilità pubblica, sui borghi e i centri storici. Le questioni ambientali non sono più un vincolo, ma un potente fattore di sviluppo basato sulla qualità, per questo Confesercenti di Roma e del Lazio e Legambiente Lazio stanno lavorando a un protocollo di intesa su punti concreti e realizzabili, sui quali aprire un’interlocuzione con la nuova Amministrazione regionale, per dare nuova centralità al turismo.”

Secondo l’Ente Bilaterale Turismo Lazio in numeri assoluti, gli arrivi a Roma nel 2012 corrispondono a 12 milioni circa e le presenze sfiorano i 30 milioni con un incremento di 1,2 milioni rispetto al 2011, una spesa di 7,3 miliardi, ferma come importi per le strutture ricettive (26,5% della spesa complessiva), mentre aumenta per musei e gallerie (+10%) e per lo shopping (+2%), resta invariata per i ristoranti (il 17,2% del totale). Qualità ambientale, paesaggio e natura, patrimonio artistico, gastronomia, vivibilità delle località e capacità di accogliere, sono sempre più spesso i criteri più importanti per la scelta di una vacanza o di un viaggio. A tal fine Confesercenti di Roma e Lazio e Legambiente Lazio chiederanno alla nuova Amministrazione regionale la costituzione di un tavolo del turismo con i rappresentanti delle imprese e delle associazioni, per migliorare qualità, sostenibilità e competitività del comparto, anche attraverso il riconoscimento di premialità e incentivi.

SCARICA IL PDF

Comments are closed