Elicottero Vigili Urbani, Legambiente: non è priorità, verificare procedura

Elicottero Vigili Urbani, Legambiente: non è priorità, verificare procedura

“Tutto può essere utile, ma l’elicottero del Corpo della Polizia Municipale non è forse la priorità in questo momento di crisi economica, mentre i Vigili Urbani di continuo chiedono la  manutenzione e il rinnovo delle auto di servizio, nuovi strumenti e tecnologie per il servizio ai cittadini, controlli medici visto lo smog che respirano -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, in merito al bando da quasi 4 milioni di Euro per un “servizio di monitoraggio del territorio con elicottero”, reso noto oggi dal free press Metro-. Sono continue e ripetute le denunce circa gli scarsi fondi per la manutenzione, i veicoli fermi nei garage in attesa delle riparazioni, furgoni, moto, addirittura con collette tra i vigili per acquistare i ricambi. Peraltro, i servizi di monitoraggio antiabusivismo edilizio si effettuano normalmente tramite il confronto delle foto satellitari, così come il controllo del traffico prescritto dal codice della strada ormai è affidato a tecnologie di rilevamento con sensori e spire mentre certo ai Vigili non serve l’elicottero per controllare e contrastare le doppie file, e d’altra parte per servizi di antincendio boschivo il bando non prevede che l’elicottero sia attrezzato per lo spegnimento. Bizzarro, poi, sarebbe l’uso del mezzo per ‘fini istituzionali’ diversi da questi, e grave è affermare che l’elicottero’ lo usano un po’ tutti’ perché è a disposizione di Roma Capitale. Insomma, il Consiglio comunale verifichi con attenzione la procedura in corso.”

SCARICA IL PDF

Comments are closed