Goletta dei Laghi di Legambiente fa tappa sul Turano

Goletta dei Laghi di Legambiente fa tappa sul Turano

Presentato il dossier “Il lago tra Passato e Futuro”
Paganico Sabino e Castel di Tora per il primo anno nella Guida Blu
di Legambiente e Touring Club Italiano
Legambiente: “Investire sulla qualità del territorio per scommettere nel futuro”
La Goletta dei Laghi oggi fa tappa sul Turano per promuovere le qualità del territorio.

Nell’incontro che si terrà questo pomeriggio, dalle 18.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Paganico Sabino, sarà presentato il dossier di Legambiente “Il Lago del Turano tra Passato e Futuro”, alla scoperta del territorio e delle qualità che questo custodisce. All’incontro prenderanno parte: Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio; Giorgio Zampetti, portavoce della Goletta dei Laghi; Clemente Dominici, sindaco di Paganico Sabino e Giovanni Orsini, sindaco di Castel di Tora.
Per il primo anno, infatti, le località di Paganico Sabino e Castel di Tora sono state inserite nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano, la pubblicazione che raccoglie le località virtuose nella gestione del territorio, all’insegna di un turismo attento all’ambiente.

La pubblicazione porta alla luce gli splendori delle località balneari italiane e nell’edizione 2011 presenta 367 località costiere di mare e di lago, e 50 grotte marine. Le vele assegnate ai comuni e alle spiagge italiane sono il risultato di un attento e complesso bilancio di 128 parametri, racchiusi in 21 indicatori di qualità.

Nel Lazio sono decine le località segnalate nella sezione mare ma ormai, dopo anni di lavoro incessante della Goletta, è forte anche la presenza delle località lacustri di pregio. Quest’anno si è ampliata ulteriormente la sezione laghi nel Lazio, con le due località reatine che si affacciano sul lago del Turano, che ottengono il riconoscimento di “2 vele” nella classifica che va da un minino di 1 ad un massimo di 5 vele.

Guida Blu 2011 – Classifica lacustre nel Lazio
COMUNE LAGO VELE
Castel di Tora (RI) Turano 2
Paganico Sabino (RI) Turano 2
“I piccoli comuni di Paganico Sabino e Castel di Tora possono, infatti, raggiungere ottimi risultati – commenta Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio -, balzando anche più avanti nella classifica, usando quegli stessi mezzi che hanno già portato alla luce in tutto il territorio dei piccoli comuni “gioielli” di gestione e qualità della vita. Ricordiamo che la Riserva Naturale del Monte Navegna è il nodo di una ampia rete di luoghi protetti, fino al monumento naturale del Farfa, collegati tra loro attraverso percorsi come il sentiero Italia e il cammino di San Francesco”.

Ottimo punto di partenza è sicuramente il buon livello di qualità delle acque che rendono il lago del Turano in linea con gli obiettivi della normativa nazionale ed europea per la tutela delle risorse idriche. Ma al tempo stesso sono note anche alcune situazioni critiche di inquinamento causato dalla mancanza di un adeguato servizio di depurazione. Nodi da sciogliere non solo per rendere il lago completamente balneabile, ma per evitare accumuli nel tempo di un eccesso di sostanze organiche che potrebbero compromettere la salute dell’ ecosistema. “Per continuare ad investire sul territorio – continua Parlati -, proponiamo alla provincia di Rieti, ai Comuni sul lago, alle associazioni locali e alla Riserva Naturale di promuovere un incontro tra tutti i soggetti interessati alla qualità delle acque del Turano e risolvere i problemi legati della depurazione. Crediamo, inoltre, che sia importante coinvolgere i Comuni del lago del Salto in un tavolo allargato dei due laghi, per valutare politiche unitarie per la tutela e lo sviluppo dell’area. Solo con la cura e l’attenzione allo sviluppo delle buone pratiche in tutti i comuni, sarà possibile investire concretamente nel futuro di tutto il territorio”.

La Goletta dei Laghi è la campagna nazionale di Legambiente per l’informazione e la sensibilizzazione sullo stato di salute dei maggiori laghi italiani, realizzata con il contributo del COOU (Consorzio Obbligatorio Oli Usati) e, per la tappa laziale, con il contributo della Provincia di Roma, assessorato alla tutela dell’ambiente. “Il passaggio della Goletta dei Laghi – aggiunge Giorgio Zampetti, portavoce della Goletta dei Laghi – punta oggi alla valorizzazione delle buone esperienze in cui una corretta gestione del territorio e la tutela dell’ambiente diventano elementi fondamentali per lo sviluppo economico e turistico dell’area. Lo dimostrano progetti come “Il parco accoglie”, che prevede la creazione di un sistema coordinato di recettività eco-compatibile e una  rete di itinerari e percorsi escursionistici, portato avanti dalla Riserva Naturale dei Monti Navegna e Cervia. Un modello in cui le peculiarità e le ricchezze naturalistiche dell’area diventano attrattiva per la fruizione del territorio, la cui tutela è funzionale allo sviluppo dei Comuni che si affacciano sui laghi del Salto e del Turano. Per questo con l’appuntamento odierno abbiamo voluto segnalare queste realtà ed evidenziarle inserendole nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano”.

I risultati del monitoraggio scientifico dei laghi laziali e il bilancio dell’edizione 2011 della campagna saranno presentati in conferenza stampa martedì 26 luglio, alle ore 11.30, presso la sede della Provincia di Roma, Palazzo Valentini, via IV Novembre 119/a – Sala della Pace.
I partner della Goletta dei laghi
Main partner

COOU Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati
Partner tecnico: Consorzio Ecogas, Novamont, Stamperia Romana
Media partner: Radio Kiss Kiss e La Nuova Ecologia
Lo staff di Goletta Verde sceglie i veicoli Peugeot ® con filtro antiparticolato FAP® .
Per i nostri veicoli utilizziamo Revivoil, l’olio rigenerato di Viscolube
Per le tappe laziali la campagna è sostenuta
dall’Assessorato alla Tutela Ambientale della Provincia di Roma
Ufficio stampa Goletta dei laghi
Francesca Pulcini 347 9894525 – stampa.golettadeilaghi@legambiente.it

SCARICA IL PDF

Comments are closed