|FOTO| Grande successo per la prima domenica a piedi del 2015. Legambiente " Oggi non sono solo occasione di fermare le emissioni di PM10, ma vero segno di civiltà"

|FOTO| Grande successo per la prima domenica a piedi del 2015. Legambiente ” Oggi non sono solo occasione di fermare le emissioni di PM10, ma vero segno di civiltà”

Secondo il dossier Mal’aria di Legambiente, nel 2014 limiti di Pm10 superati per 43 giorni sulla Tiburtina e nel 2015 già 12 giorni di sforamento a Largo Preneste.
Un successo incredibile nonostante il freddo. Graziata dal sole la prima domenica a piedi del 2015 è stata un successo con migliaia di romani e stranieri che hanno affollato una via dei Fori Imperiali senza automobili. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

La giornata organizzata dai volontari di Legambiente, è stata animata dalla Stradabanda e dal gruppo Folk “la Ciocia” di Sgurgola, oltre che dai circoli dell’associazione.
Un evento che diventa ancora più importante a due giorni dall’uscita del dossier Mal’Aria 2015 che ci racconta una regione ed una capitale strette nella morsa del Pm10. Nel 2014 infatti è via Tiburtina a detenere il record romano negativo con 43 giorni di superamento del limite massimo di Pm10. Ma anche il 2015 non sembra promettere bene: Largo Preneste ha fatto registrare ben 12 giorni di superamento dei limiti consentiti di particolato. Lo stesso accade a Cinecittà con 11 giorni e in via Magna Grecia e Via Tiburtina con 9 giorni. Nel Lazio la peggiore situazione si riscontrata a Frosinone con ben 110 giorni di aria con polveri fuori controllo, peggior record in tutt’Italia.
“La giornata di oggi è stata un successo grazie al sole, ma soprattutto grazie alle migliaia di persone che hanno deciso di trascorrere in strada una giornata diversa, all’aria aperta e senza automobili – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – le domeniche ecologiche sono un segno di civiltà per tutta la capitale e andrebbero ripetute con maggior frequenza per abituare tutti i romani a vivere la propria città in modo diverso, riappropriandosi degli spazi troppo spesso sottratti dalle automobili. Resta ora da completare la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali che deve diventare il punto di partenza per la realizzazione di aree pedonali in ogni municipio della capitale. Come emerge dai dati di Mal’Aria, a Roma e nel Lazio, per troppi giorni ancora, si respira un’aria avvelenata dalle auto, liberare le città dal traffico deve ora essere una priorità assoluta”.
All’ombra del Colosseo tutti i passanti hanno potuto usufruire di biciclette gratuite e godere di animazioni per grandi piccini organizzati dai gruppi Gropius e Kapla e dai circoli di Sgurgola e Cellulosa che ha realizzato laboratori con il legno e fatto conoscere ai presenti “la Scuola nel Bosco”, il progetto per i bambini delle scuole, in collaborazione con l’ente regionale RomaNatura, che si sta realizzando all’interno del monumento naturale Parco della Cellulosa gestito dall’ente stesso. Dal Municipio V, contemporaneamente, il circolo di Legambiente Città Futura è partito con una pedalata e dopo una visita alle catacombe di Ss Marcellino e Pietro, ha raggiunto Via dei Fori.
SCARICA IL PDF
Comments are closed