Legambiente con #salvaiciclisti in ricordo di Eva

Legambiente con #salvaiciclisti in ricordo di Eva

Legambiente con #salvaiciclisti in ricordo di Eva
Mai più morti in bicicletta: bilancio Comune dimentica completamente fondi
per ciclabilità, su Fori Imperiali dopo delibera iniziativa popolare subito ciclopedonalizzazione.
Legambiente torna a Via dei Fori Imperiali a pochi giorni dalla consegna delle 6.400 firme per la pedonalizzazione dell’area del Colosseo, per ricordare Eva Bohdalova nell’anniversario della sua tragica morte, insieme agli attivisti del movimento #salvaiciclisti. “E’ importante ricordare Eva, perché è  importante ricordare la persona e come è avvenuta la sua tragica morte, in bicicletta sui Fori imperiali, affinché non ci siano più morti come la sua -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. A distanza di tre anni non è cambiato nulla, il Comune di Roma sta approvando solo in questi giorni di fine anno il bilancio 2012, dimenticando completamente i fondi per gli interventi del piano della ciclabilità, che il Sindaco Alemanno aveva promesso proprio nell’occasione della manifestazione nazionale di #salvaiciclisti con il solito spot elettorale. I dati di Ecosistema urbano ci dicono che a Roma sono disponibili solo 1,06 metri di ciclabili ogni 100 abitanti, un’inezia che richiederebbe politiche serie e concrete e non
di certo annunci sconcertanti contro i ciclisti come quelli del nuovo comandante dei Vigili Urbani, proprio mentre Via dei Fori imperiali continua ad essere utilizzata come un’autostrada dove sfrecciano 3.200 veicoli l’ora tra macchine, camion, pullman e dove turisti, pedoni e ciclisti rischiano ogni giorno la vita. Anche per questo Legambiente si è fatta promotrice della proposta di delibera di iniziativa popolare per la ciclo- pedonalizzazione di Via dei Fori imperiali che ha avuto un enorme primo risultato, grazie a tanti cittadini, circoli, comitati, associazioni con il raggiungimento dell’obiettivo delle 5.000 firme necessarie, superato di ben 1.400 firme. Ora continueremo a tenere alta l’iniziativa e allargare la discussione affinché
l’amministrazione comunale ascolti le richieste dei cittadini e dia un futuro migliore a Roma, con nuove zone con limite di velocità ribassato a 30 km/h in tutti i quartieri, e una scelta definitiva per il luogo più bello del mondo, il Colosseo e i Fori Imperiali che i romani vogliono liberi da traffico e smog e aperti a chi vuole andare a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici.”

SCARICA ILPDF

Comments are closed