Legambiente ottiene affidamento parco Garbatella: lo curerà gratuitamente per un anno, dopo 20 anni vinta la battaglia contro la speculazione.

Legambiente ottiene affidamento parco Garbatella: lo curerà gratuitamente per un anno, dopo 20 anni vinta la battaglia contro la speculazione.

Il Comune di Roma ha affidato al Circolo Garbatella di Legambiente Onlus la gestione del parco Garbatella per un anno, con una convenzione che non implica alcun finanziamento da parte del Servizio Giardini: le spese per la piccola manutenzione ordinaria passano al Circolo. L’area di 45mila metri quadrati a via Rosa Raimondi Garibaldi, che poche settimane fa ha ospitato Festambiente Roma e Lazio, è già stata trasformata in parco per la metà grazie al lavoro dei cittadini in questi anni. I risultati ottenuti, insieme al Coordinamento Orti Urbani, sono ben visibili: un “Giardino Zen” dove prima c’era un cumulo di siringhe, un Roseto, un Frutteto. E degli splendidi Orti Urbani: 25 appezzamenti per singoli e associazioni, dove la coltivazione permette anche di fare attività didattica per le scuole e socializzazione.

“L’affidamento ai cittadini del parco Garbatella segna un punto fermo nelle lunghe lotte contro la speculazione e per la riqualificazione dell’area verde, cominciate nel 1993 insieme alle associazioni di zona – dichiara Tommaso D’Alessio, presidente del Circolo Garbatella-. Si tratta di un momento simbolicamente importante, perché è il primo caso di affidamento ai cittadini di un’area così rilevante. Ora serve l’aiuto e la partecipazione di tutti per fare un ulteriore passo in avanti.”

L’affidamento permetterà di realizzare un Parco – Laboratorio, alla cui gestione tutti i cittadini  concorrono con la loro partecipazione, idee, e anche piccoli contributi finanziari, per avere un luogo gradevole e fruibile da tutti. Per questo Legambiente Garbatella organizza una nuova grande festa, dal titolo “Benvenuto parco Garbatella”, che si svolgerà domenica 28 ottobre e servirà anche a raccogliere le idee e la disponibilità di tutti coloro che vogliono collaborare. Nell’occasione sarà anche lanciata una speciale raccolta fondi: ognuno può dare il proprio sostegno alla realizzazione del parco, adottandone in modo simbolico un metro quadro, con soli 5 euro di contributo.

La storia del Parco Garbatella si avvia sin dal 1992, quando i cittadini della zona raccolsero ben 12mila firme per due delibere comunali di iniziativa popolare a salvaguardia della destinazione a verde delle aree, messe a rischio dal cosiddetto “Piano Gerace” del Comune di Roma: un progetto che prevedeva l’insediamento di un centro congressuale con strutture ricettive di 1.800.000 metri cubi su aree, parchi e strutture sportive presenti lungo la via Cristoforo Colombo. Le firme furono presentate nel 1993, le delibere approvate nel 1996, primo caso nella storia amministrativa capitolina.

In quegli stessi anni, nacque il Circolo Legambiente Garbatella che per anni ha “adottato” informalmente il parco, svolgendo decine e decine di iniziative per il miglioramento e la difesa dell’area: pulizia periodica, piantumazione di alberi, bonifica progressiva con nuova terra. Una storia che ora potrà proseguire con un vigore ancora maggiore. “Quella del parco Garbatella è una una lunga e bella vicenda cittadina di partecipazione popolare -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. In quell’area la passione del nostro circolo Garbatella e di tanti altri cittadini, comitati, ha cambiato una realtà che doveva
essere di speculazione e cemento, tramutando in un giardino quelli che erano terreni abbandonati, asfaltati. E’ importante che l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma abbia voluto
riconoscere questa realtà, le associazioni possono avere un ruolo importante, troppo spesso bistrattato. Siamo certi che esempi del genere si possano moltiplicare in tante altre aree della città.”

Circolo Legambiente Garbatella
Via Rosa Raimondi Garibaldi, 30 – 00145- Roma
Tel/fax 065110949 – 0651602421
e-mail legambiente.garbat@libero.it
Blog: http://legambientegarbatella.blogspot.com/
L’Ufficio stampa
Legambiente Lazio
06.85358051 – stampa@legambientelazio.it
www.legambientelazio.it

SCHEDA PARCO GARBATELLA
Nell’ottobre 1992 il Comune di Roma presentò un progetto, il cosiddetto “Piano Gerace”, che prevedeva l’insediamento di un centro congressuale con strutture ricettive di 1.800.000 metri cubi su aree, parchi e strutture sportive presenti lungo la via Cristoforo Colombo. I cittadini della zona, preoccupati delle ricadute per la vivibilità del quartiere, raccolsero 12mila firme per due delibere comunali d’iniziativa popolare che salvaguardassero la destinazione a verde delle aree. Presentate nel 1993, furono approvate nel 1996, primo caso nella storia amministrativa capitolina.

Mentre l’Amministrazione Comunale espletava le pratiche per destinare a parco pubblico, quest’area di 45mila metri quadrati (delibere del 1996, 1999 e 2004), fra mancate utilizzazioni di oneri urbanistici, e tra finanziamenti comunali e regionali stanziati, poi ritirati, e comunque non ancora disponibili, il Circolo Legambiente Garbatella ha adottato informalmente l’area, svolgendo negli anni numerose iniziative di miglioramento e difesa dal rischio di speculazione edilizia, a partire dalla bonifica progressiva con terra nuova (donata anche dal Maxxi, Museo nazionale delle arti del ventunesimo secolo di Roma), alla pulizia periodica, alla piantumazione di alberi, con l’aiuto dei cittadini fra “Puliamo il mondo” e “Feste dell’albero”: l’area già trasformata a parco occupa attualmente 20.000 mq circa del totale dello spazio disponibile.
I risultati ottenuti, insieme al Coordinamento Orti Urbani, sono ora ben visibili: il Giardino Zen dove prima c’era un cumulo di siringhe, il Roseto, il Frutteto e gli Orti Urbani Garbatella (nati nel 2009 e gestiti insieme al Coordinamento Orti Urbani), 25 appezzamenti assegnati a singoli e associazioni (10), dove la coltivazione degli orti permette anche di fare attività didattica per le scuole, socializzazione, feste.

Vandana Shiva, l’attivista “verde” indiana e madre dell’ecologia sociale mondiale, li ha visitati lo scorso giugno, mentre il Politecnico di Milano li ha presentati lo scorso aprile alla Biblioteca del Senato, nell’ambito del Rapporto Annuale sulla Sussidiarietà, come esempio di buone pratiche dal basso.

La storia del Circolo Legambiente Garbatella è legata a filo doppio a quella della difesa dell’area
verde di via Rosa Raimondi Garibaldi. È nato 18 anni fa come associazione di volontariato Onlus, con la finalità di tutelare la qualità della vita sul territorio, in particolare quello dell’XI Municipio, attraverso campagne di sensibilizzazione e azioni dirette alla salvaguardia dell’ambiente, anche insieme ad altre
associazioni:  educazione ambientale con le scuole, difesa delle aree verdi, promozione dell’uso
delle biciclette, diffusione di pratiche per la riduzione dei rifiuti e per l’adozione della raccolta
differenziata porta a porta, riscoperta dei beni culturali della nostra città.
Il Circolo conta oggi circa 90 iscritti, di cui una trentina attivi quotidianamente, che realizzano
corsi di permacultura, di origami, di compostaggio domestico, ma anche feste (“Puliamo il mondo”,
la “Festa dell’Albero”, la “Festa di Primavera”), incontri ed assemblee pubbliche e altre attività che
coinvolgono centinaia di cittadini, dai nonni ai bambini.
La partecipazione è aperta a tutti, e tutti sono i benvenuti

SCARICA IL PDF

Comments are closed