Legambiente su Gran Premio: non serve a Roma

Legambiente su Gran Premio: non serve a Roma

“Il Gran Premio non serve a Roma e ai romani, questa è l’unica certezza che i cittadini da mesi stanno affermando a gran voce, mentre si continua invece a parlare di cubature per chissà quale interesse pubblico, addomesticamenti del regolamento sul rumore e aree verdi adibite a paddock -dichiara Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Non ci siamo proprio, un evento come le Formula Uno è incompatibile con la Capitale, e sarebbe bene che l’Assemblea capitolina e tutte le istituzioni interessate si esprimessero in tal senso, per il bene della città e dei romani. Più va avanti più si consolida l’idea che il GP di Roma provocherebbe enormi ed evidenti disagi per i cittadini del quartiere e di tutto il sud della città e della regione che ogni giorno transitano in quelle aree, ma è proprio l’idea di un gran premio nelle strade di Roma che non convince affatto, quelle vie non sono un circuito da corsa, e anche sul fronte del turismo è assurdo pensare che la diversificazione dell’offerta passi per eventi così effimeri ed impattanti, quando si hanno a disposizione tante le meraviglie archeologiche, storiche, ambientali, piuttosto che il rombo degli sciagurati bolidi”.

SCARICA IL PDF

Comments are closed