Legambiente su urbanistica romana: quadro proposto da Alemanno è mediocre, ragionieristico.

Legambiente su urbanistica romana: quadro proposto da Alemanno è mediocre, ragionieristico.

“Tutto qui? La montagna non ha partorito neanche un topolino. Sull’urbanistica il quadro proposto da Alemanno è mediocre, ragionieristico, non degno di Roma Capitale – ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio–. Per il Sindaco di Roma Capitale l’urbanistica si riduce a soldi che si muovono, a quattro spicci di oneri concessori, a qualche grande nome per lasciare un segno? Non è proprio quello che serve, il Sindaco dovrebbe delineare un’idea di città capace di scaldare il cuore dei cittadini, una città sostenibile, consapevole che il territorio è risorsa limitata, e che la città aspetta risposte: bisogno casa, consumo di suolo, città policentrica. Su questo, come peraltro sulle 10 proposte avanzate dall’Amministrazione in carica capace – e ci vuole classe, per fare questo…. – di peggiorare il Prg vigente, silenzio assoluto. E’ ridicolo che il Sindaco ci racconti che “grande opera” sia il sottopasso a fronte dell’Ara Coeli, con parcheggio annesso, ed è altrettanto ridicolo che ci racconti dei nuovi incarichi per architetti. Ci sembrava di aver posto domande dirimenti con il nostro recente dossier “Roma al Metro Cubo. L’Urbanistica romana al tempo del Sindaco Alemanno” – del resto va di moda porre 10 domande-, ma la risposta è stata molto deludente, ma il sindaco Alemanno non doveva cambiare il prg vigente? E’ proprio vero che quel che diceva il grande filosofo Benedetto Croce: si nasce incendiari, si muore pompieri”.

SCARICA IL PDF

Comments are closed