Lo sfascio della raccolta rifiuti nel IV Municipio

Lo sfascio della raccolta rifiuti nel IV Municipio

Lo sfascio della raccolta rifiuti nel IV Municipio : Un disastro annunciato…
Le immagini del fallimento del nuovo modello per la gestione dei rifiuti avviato dall’AMA e dal Comune nel dossier fotografico dei volontari del circolo Legambiente Aniene e del Comitato di Quartiere Serpentara che in questi giorni hanno passato al setaccio il IV Municipio. In Val Maria, buste cariche di rifiuti di natura imprecisata sono abbandonate in mezzo alla
strada. In via Val Padana la situazione non cambia e tra una campana per la raccolta del vetro ed i cassonetti si notano con sgomento grandi buste di rifiuti lasciate per strada.

Anche in via Val Pellice i rifiuti non si trovano dentro ai cassonetti, ma sono stati lasciati lì vicino. A Via Conca d’Oro siamo all’emergenza sanitaria con sacchetti riversi su pozze d’acqua. Il monitoraggio dei volontari di Legambiente ha preso sotto esame anche Via Val Cenischia dove uno stendino in plastica e ferro è stato gettato con disinteresse davanti ai cassonetti su un monte di rifiuti di ogni foggia e colore. Lunga Via Val Maggia, i cassonetti per la raccolta non differenziata sono strapieni e circondati da montagne di rifiuti. A Via Val di Sangro stessa musica, ben quattro cassonetti circondano in maniera discutibile la campana per il vetro e anche in questo caso i rifiuti sono fuori e non dentro ai cassonetti. Via Val di Non è invasa da grandi buste dei rifiuti contenenti materiali facilmente differenziabili e tante tante buste piene oltre l’orlo del marciapiede. Lo stesso scenario nelle altre zone del Municipio IV abbracciando anche aree come Bel Poggio – Cinquina, Cinquina – Bufalotta, l’abbandono e la discarica a cielo aperto del Mercato Serpentara, via Chiusi, via Guasti, via Monte Acero e via Monte Casa Bel Poggio dove la situazione peggiora a vista d’occhio.

SCARICA IL PDF CON TUTTE LE FOTO

Comments are closed