Malagrotta: Legambiente sullo studio epidemiologico depositato in Procura

Malagrotta: Legambiente sullo studio epidemiologico depositato in Procura

Malagrotta, Legambiente: qualcuno ha problemi a leggere, eppure lo studio
epidemiologico depositato in Procura è chiaro su morti e ricoveri legati
all’inquinamento.
“Se per la discarica si tornano a valutare aree a poche decine di metri da Malagrotta, forse qualcuno ha problemi a leggere e capire. Eppure sembra chiaro: c’è uno studio epidemiologico, depositato in Procura, che evidenzia nell’area morti e ricoveri legati all’inquinamento. – afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio, a margine della doppia iniziativa a Formello ‘RIFIUTI, ADDIO. Stati generali per la differenziata nei comuni di Veio e Valle del Tevere’ e ‘IO MI RIFIUTO. Energeticamente, la festa di  Legambiente Formello’-. Ora sta al Comune di Roma disporre la bonifica, la chiusura di Malagrotta, nuovi controlli all’inceneritore e alla raffineria. Per il resto rimane solo più che necessario partire col porta a porta, ma visto il passare delle settimane e l’assenza di qualsiasi tavolo con le parti sociali, cominciamo a temere davvero che anche quello del piano per Roma rimarrà solo in annuncio, per la lentezza e l’incapacità del Comune di Roma ad avviarlo.”

SCARICA IL PDF

Comments are closed