Oltre diecimila studenti in azione nel Lazio per Nontiscordardimé

Oltre diecimila studenti in azione nel Lazio per Nontiscordardimé

Oltre diecimila studenti in azione nel Lazio per Nontiscordardimé –Operazione Scuole Pulite di Legambiente.
Nel Lazio, una scuola su tre necessita di interventi urgenti. A Roma fondi per manutenzione ordinaria calano dai 25,5 milioni del 2009 ai 18 del 2010 fino agli 8 milioni del 2011.

Sono oltre diecimila gli studenti che parteciperanno quest’anno nel Lazio a Nontiscordardimé – Operazione Scuole Pulite di Legambiente. Nella sua XV edizione, la tradizionale campagna di volontariato dedicata a rendere vivibili, accoglienti e sicuri gli edifici scolastici, vedrà coinvolte circa 50 scuole nella nostra regione. Nella sola città di Roma saranno impegnati i ragazzi di 25 istituti che, anche grazie all’aiuto di AMA S.p.A. che ha fornito gli attrezzi necessari alla pulizia, sono scesi in cortile per ripulire i giardini, creare dei piccoli orti, allestire aree gioco.

A dare il via alle iniziative i 30 ragazzi della Scuola secondaria di primo grado “Giuseppe Sinopoli” (Istituto comprensivo “Via Mascagni”) a Roma che hanno ripulito il muro esterno della scuola da scritte vandaliche. Sempre nella Capitale quattro sezioni della scuola dell’infanzia in via di Torrevecchia si sono dedicate con i genitori alla pulizia del giardino e alla creazione di giochi tradizionali dipinti sul pavimento, nonché alla  predisposizione di un piccolo orto. Bambini ed insegnanti, infine, hanno decorato una parete esterna con un murales in tema primaverile.

“Studenti e insegnanti non hanno paura di rimboccarsi le maniche e prendersi cura delle proprie scuole, un motivo in più perché le istituzioni facciano gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con un impegno pluriennale nei bilanci che oggi manca –ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Nel Lazio, una scuola su tre necessita di interventi urgenti, alloggia in strutture vecchie, come solo qualche mese fa ci avevano descritto i dati dell’Ecosistema Scuola di Legambiente. A Roma, sono ben trentatré le richieste per lavori in somma urgenza, mentre i fondi a disposizione per gli interventi di manutenzione ordinaria calano nel tempo, dai 25,5 milioni del 2009 ai 18 del 2010 fino agli 8 milioni del 2011. Il futuro della scuola passa anche dalla qualità delle strutture, non ci si può ricordare delle scuole solo quando succedono disastri e crolli, bisogna puntare sullo svecchiamento degli edifici, sulla messa in sicurezza, nonché su pratiche di sostenibilità, raccolta differenziata, risparmio energetico e fonti rinnovabili.”

Il tema scelto per quest’anno è “La scuola come laboratorio di bellezza”. La campagna si svilupperà a partire da oggi e fino a metà della prossima settimana coinvolgendo circa 25 scuole a Roma, 15 nella provincia di Roma, 6 in provincia di Frosinone, 3 in provincia di Latina, 1 in provincia di Viterbo. Nel weekend sono tantissimi gli altri appuntamenti fissati: nella Capitale, all’istituto comprensivo di Via Venezia Giulia i ragazzi saranno impegnati per una due giorni nella riqualificazione dei tre plessi della struttura. Sabato 16, sarà anche la volta dei ragazzi della scuola St. Goerge School sulla via Cassia che trasformeranno l’area esterna adesso usata come deposito di materiali in luogo dedicato al recupero dell’ambiente con una piccola serra, un orto, due compostiere e un luogo per la piantumazione di alberi.

SCARICA IL PDF

Comments are closed