Piazza San Silvestro, Legambiente: progetto brutto, non perdere occasione.

Piazza San Silvestro, Legambiente: progetto brutto, non perdere occasione.

“Sul progetto della nuova piazza San Silvestro hanno ragione i cittadini, la sistemazione è brutta ma non solo, perde l’occasione per ragionare del futuro architettonico delle aree pedonalizzate, a partire dalla necessità di inserire alberi e verde per battere lo smog e i cambiamenti climatici” – dichiara Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, in merito alle critiche rilanciate oggi da roma.corriere.it, sul progetto – “Hanno ben ragione di protestare i cittadini sul riassetto di una delle piazze più belle del centro di Roma, ventitré panchine che sembrano veri e propri ‘sepolcri’ e sei arbusti in vaso lontani parenti di alberi sono del tutto insufficienti, servono un respiro nuovo e un’idea nuova per una piazza accogliente, che non diventi il paradiso dell’asfalto e dei sampietrini. A partire dal verde, che deve essere al centro di qualsiasi progettualità, soprattutto in una zona così trafficata ed esposta ad alti livelli d’inquinamento. Pensiamo al progetto per “Milano città verde” del maestro Claudio Abbado e di Renzo Piano, con il sogno di una rete di piazze verdi in città, che potrebbe ripartire proprio da piazza San Silvestro nella Capitale, come in parte si intende già fare con l’area verde da Villa Glori all’Auditorium. Le altre preoccupazioni rimangono quelle per la mobilità. Da un lato, non ci spieghiamo a cosa serva la strada lasciata aperta al traffico verso l’interno della piazza, che rischia di far perdere l’obiettivo della pedonalizzazione; dall’altro siamo allarmati con gli utenti per il trasferimento dei capolinea degli autobus, visto che al momento non è stato reso noto il nuovo assetto della rete di trasporto dell’area, al tavolo con le associazioni degli utenti e dei consumatori. Siamo certi che l’Assessore Gasperini vorrà incontrare i cittadini e risolvere questi temi prestissimo”.

SCARICA IL PDF

Comments are closed