Piccola Grande Italia

Piccola Grande Italia

copertina_def_0Il 72% degli oltre 8.000 comuni italiani conta meno di 5.000 abitanti. Un’Italia dove vivono 10 milioni e mezzo di cittadini e che rappresenta oltre il 55% del territorio nazionale, fatto di zone di pregio naturalistico, parchi e aree protette. Questi 5.835 piccoli centri non solo svolgono un’opera insostituibile di presidio e cura del territorio, ma sono portatori di cultura, saperi e tradizioni, oltre che fucine di sperimentazione e fattori di coesione sociale. Una costellazione solo apparentemente minore, che brilla per la straordinaria varietà ambientale e per l’inestimabile patrimonio artistico custodito. Ricchezze ad oggi poco note e perciò da valorizzare.

Per assicurare un futuro a questa parte del Paese, Legambiente ha promosso PiccolaGrandeItalia. Una campagna il cui obiettivo è tutelare l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini che vivono in questi centri, valorizzando le risorse e il patrimonio d’arte e tradizioni che essi custodiscono e combattendo la rarefazione dei servizi e lo spopolamento che colpiscono questi territori. Affinché non esistano aree deboli, ma comunità messe in condizione di competere. Un percorso impegnativo e appassionante, ripetutamente incoraggiato da personaggi illustri come l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, che ha spesso sottolineato come la valorizzazione dei piccoli comuni sia per il nostro Paese “una straordinaria opportunità da cogliere”.

La mobilitazione di Legambiente afferma il valore di questa PiccolaGrandeItalia come custode dell’identità e della memoria storica del Belpaese. Diffusi in tutto lo Stivale, i piccoli comuni sono una rete che eccelle nella tutela dell’ambiente e nell’artigianato artistico, e brilla per la qualità culturale del territorio. Coniugando sapientemente saperi antichi e innovazione tecnologica, sperimentazione e qualità, inoltre, questa PiccolaGrandeItalia getta le basi del nostro futuro.

Edizione 2015

Voler bene all’Italia, quest’anno porta al suo interno la campagna della Settimana della bellezza che coincide anche con la settimana delle Aree Protette; Legambiente propone questa nuova formula della campagna che si presenta come vetrina e narrazione dei territori e delle comunità della Bellezza.

Saranno quindi organizzate “Giornate della bellezza” a porte aperte – in programma dal 27 maggio al 2 giugno in tutta la regione e l’apice dell’iniziativa sarà domenica 31 maggio con la Festa dei Piccoli Comuni, indirizzata quest’anno ad offrire esperienze ed itinerari originali nei territori della bellezza.

La Festa dei Piccoli Comuni  sarà indirizzata a tutti i piccoli comuni italiani che potranno come sempre sia solo aderire istituzionalmente per sottoscrivere il saluto augurale al nuovo Presidente della Repubblica sia promuovere un programma di qualità.

Le iniziative che verranno organizzate dovranno prevedere eventi e giornate di scoperta di ‘territori di bellezza’ che in alcuni casi verranno proposti come veri e propri viaggi per tappe che racconteranno le migliore eccellenze, i simboli della bellezza, famosi e nascosti nelle infinite qualità ambientali, culturali e sociali del nostro Paese. Al centro delle iniziative ci saranno la comunità ed i suoi vari attori che si proporranno come custodi del proprio territorio, come ciceroni per raccontare un gioiello locale, non solo della tradizione ma del futuro su cui quel territorio può scommettere. Inoltre, la coincidenza delle giornate della Bellezza con la Settimana delle Aree protette, potrà dare luogo all’organizzazione di itinerari naturalistici.

Edizione 2014 

In occasione del decennale della campagna, Legambiente Lazio ha organizza una visita a Trevi (FR), situato nell’alta Valle dell’Aniene, fiume che attraversa la vallata circostante alla cittadina, formando le caratteristiche Cascate di Trevi. In questa occasione, si svolgeranno visite guidate nei luoghi caratteristici del piccolo borgo, inoltre sarà possibile degustare prodotti tipici locali. Programma della giornata

Edizione 2012

E’ dedicata ai terremotati in Emilia, la nona edizione di Voler Bene all’Italia di quest’anno che portera’ la seguente dicitura: “Voler bene all’Italia. I piccoli Comuni in piazza per un futuro costruito con cura e amore per il territorio”. Si svolgera’ domenica 3 giugno la festa conclusiva. L’iniziativa e’ organizzata da Legambiente Lazio e dalla Provincia di Roma, insieme a un vasto comitato promotore e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. In tutto il Lazio hanno aderito 39 comuni: 11 in provincia di Frosinone, 11 in provincia di Roma, in provincia di Rieti 5, in provincia di Viterbo 9, in provincia di Latina 3.

Edizione 2011

Si è svolta domenica 9 maggio l’ottava edizione di Voler Bene all’Italia.L’edizione 2011 è stata dedicata all’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia. La giornata &egrave stata quindi una grande occasione per condividere questo importante appuntamento, per ricordare le nostre radici e la comune storia ma anche l’idea che abbiamo di Italia e di futuro.

Edizione 2010

L’iniziativa si è tenuta domenica 9 maggio e ha visto come appuntamento principale nel Lazio un grande evento ai Fori Imperiali. Come tema centrale è stato scelto quello delle scuole dei piccoli Comuni, per rilanciare l’importanza della salvaguardia dei percorsi formativi offerti nelle piccole comunità e difendere il diritto ad una scuola di qualità, anche nelle “aree marginali”.

Edizione 2009

L’iniziativa si è tenuta domenica 19 aprile ed ha coinvolto settanta piccoli borghi del Lazio. Con l’occasione della festa Voler bene all’Italia è stato lanciato un gemellaggio con alcuni piccoli Comuni abruzzesi colpiti dal sisma. È stato organizzato infine un treno dei piccoli Comuni della Provincia di Roma con tappe ad Arsoli, San Vito Romano e Capranica Prenestina.

Edizione 2008

L’iniziativa si è tenuta domenica 20 aprile ai Fori Imperiali, con percorsi tematici su innovazione tecnologica, Castelli di Pace, saperi della Terra, antichi e nuovi mestieri, culture e tradizioni, saperi e sapori, sentieri della piccola grande Italia. Durante tutta la giornata, all’ombra del Colosseo, degustazioni guidate e dimostrazioni artigianali.

Comments are closed