Rifiuti, Legambiente: subito nuovo programma per differenziata, riduzione e riuso, co-finanziato da Ministero, Regione, Provincia, Comune

Rifiuti, Legambiente: subito nuovo programma per differenziata, riduzione e riuso, co-finanziato da Ministero, Regione, Provincia, Comune

Avviare subito un programma straordinario per la differenziata porta a porta, la riduzione e il riuso, con fondi vincolati e un cofinanziamento Ministero Ambiente, Regione Lazio, Provincia e Comune di Roma; grande confronto pubblico con le associazioni e tutte le parti sociali su obiettivi e tempi; azzeramento del commissariamento per restituire le obbligatorie responsabilità alle amministrazioni locali. Sono queste le tre semplici richieste che Legambiente rivolge alle istituzioni, dopo aver partecipato stamattina al presidio sotto al Ministero dell’ambiente con i comitati dei cittadini.

“Dopo l’incontro siamo ancora più preoccupati, si persegue nell’errore, non si tratta di scegliere un nuovo sito per la discarica e rinviare al 2015 la messa a regime del piano regionale rifiuti, si
deve partire subito con un nuovo programma per la differenziata -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. In tre mesi la Capitale può arrivare al 65% di differenziata da
riciclare, ma l’AMA e il Sindaco Alemanno devono dismettere il sistema fallimentare della raccolta mista che sta facendo fallire la differenziata in quei quartieri e puntare sul porta a porta in tutta la città, come fanno i 1.290 Comuni ricicloni italiani.”

SCARICA IL PDF

Comments are closed