Roma #salvaiciclisti e Londra Cities for Fit Cycling

Roma #salvaiciclisti e Londra Cities for Fit Cycling

Nelle due Capitali europee il 28 aprile

si manifesta per la bici come mezzo di trasporto

 il movimento #salvaiciclisti presenta il corteo-evento ai Fori insieme a Fiab e Legambiente

Londra chiama, Roma risponde. Il 28 aprile le Capitali europee ospiteranno in contemporanea due manifestazioni nazionali per la sicurezza di chi usa la bici per i suoi spostamenti quotidiani e per
sollecitare una mobilità più slow, più rispettosa delle regole, meno aggressiva, meno pericolosa e meno invadente. E’ la prima volta in assoluto che due grandi metropoli continentali condividono l’esigenza (e la portano in piazza) di un’iniziativa trasversale per migliorare la libertà di movimento di tutti gli utenti della strada.

La campagna internazionale Cities for Fit Cycling è stata lanciata dal Times di Londra in seguito a un grave incidente stradale che ha coinvolto una giornalista del quotidiano britannico mentre stava andando in redazione in bicicletta. In Italia è stata ripresa da 34 cicloblogger che hanno trasformato #salvaiciclisti (via social media) in un’iniziativa virale, a cui hanno aderito finora migliaia di cittadini, tanti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo (da Jovanotti a Margherita Hack) e anche diversi sindaci di grandi città (come Milano, Torino, Bologna, Firenze e Roma) e piccoli centri.

I contenuti della campagna, le caratteristiche della manifestazione, le richieste del movimento #salvaiciclisti saranno illustrate nel corso di una conferenza stampa che si terrà il prossimo 18 aprile al Teatro Valle occupato di Roma, che peraltro dedica tutta la giornata a iniziative #salvaiciclisti.
Alla conferenza stampa interverranno Fiab e Legambiente, le associazioni che per prime hanno aderito alla manifestazione ai Fori e supportano l’iniziativa. Alla conferenza stampa sono invitate tutte le  associazioni nazionali e locali.
Per informazioni: www.salvaiciclisti.it

Fiab
Legambiente
L’Ufficio Stampa Le

SCARICA IL PDF

Comments are closed