Salviamo la Tenuta della Mistica dal cemento per l'housing di Alemanno

Salviamo la Tenuta della Mistica dal cemento per l’housing di Alemanno

Salviamo la Tenuta della Mistica dal cemento per l’housing di Alemanno. Stop a 306 mila metri cubi su 32 ettari di campagna romana nel Municipio 7.
Riparte la campagna salva agro di Legambiente Lazio

Adesioni su www.legambientelazio.it e 06/85358051

Salviamo la “Tenuta della Mistica” dal cemento per l’housing di Alemanno. E’ questo il nuovo appello che Legambiente lancia nell’ambito della campagna salva agro romano che riprende il viaggio attraverso i danni incredibili che si determinerebbero nella Capitale se i risultati dello sciagurato bando per l’housing sociale dovessero essere approvati prima dalla Giunta e poi dall’Assemblea capitolina. Nel settimo Municipio le tre aree interessate sono estese per quasi 32 ettari e sarebbero cementificate con più di 306 mila metri cubi di nuovo costruito per oltre 2.300 nuovi residenti che andrebbero a pesare sul comprensorio.

Le tre proposte aggrediscono la Tenuta della Mistica, splendido parco agricolo tra la Prenestina e la Casilina, dove tra innumeveroli scempi resistono aree agricole che conservano il caratteristico paesaggio dell’agro romano con antichi casali, campi e importanti resti romani. La Tenuta, appartenuta al monastero di S. Sebastiano fino al XVI secolo, passò ai Borghese e da loro al
Capitolo di S. Giovanni in Laterano che l’ha conservata fino al 1873, e vede nell’area del Casale della Mistica resti imponenti dell’acquedotto Alessandrino. Dalle sorgenti presso il paese di Colonna, l’Aqua alexandrina è l’ultima in ordine cronologico ad essere condotta a Roma, grazie all’opera voluta dall’imperatore Alessandro Severo nel 226 d.C, e nell’area della Mistica presenta affascinanti arcate per sorpassare il fosso di Tor Tre Teste per poi proseguire verso il Fosso di Centocelle.

“Altro che aree di risulta come afferma il Sindaco Alemanno, quelle del bando sono tutte splendide aree di campagna romana. Nella Tenuta della Mistica ad esempio ci sono sfondi, visuali, paesaggi fantastici, dove giganteggiano anche stupefacenti resti dell’Acquedotto Anio Vetus -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Basta attacchi all’agro romano, stop al bando, la delibera sfascia paesaggio, non può nemmeno essere portata in Giunta.” Le tre aree interessate dal bando sono di 17,6 più 10,7 e 3,6 ettari circa, per una superficie
totale di 31,9 ettari, capace di sviluppare 306.534 metri quadri, per 2.385 nuovi residenti. La Tenuta della Mistica ha questo nome poiché terra di “misticanza”, ossia l’insalata dei poveri,
dei pellegrini, dei religiosi nei viaggi spirituali. Un’area che ha tutte le qualità per dare vita ad un Parco Agricolo –previsti dal Prg a Rocca Cencia, a Casal del Marmo e a Castel di Guido– come numerosi Comitati e gruppi di cittadini con gli ambientalisti proposero già da tempo. L’area, peraltro, fu assegnata dalla Giunta Veltroni alla neonata “Fondazione Parco della Mistica onlus” per realizzare il “Campus produttivo della Legalità e della Solidarietà” per il recupero dei giovani con trascorsi criminali, attraverso l’agricoltura biologica e una fattoria sociale.

SCARICA IL PDF

Comments are closed