Un albero per il parco che non c'è

Un albero per il parco che non c’è

Un albero per il parco che non c’è
Sabato 15 dicembre ore 15.00 Parco Saxa Rubra
A Saxa Rubra Legambiente e il comitato di quartiere celebrano la Festa dell’Albero per  chiedere l’assegnazione di uno spazio verde attrezzato per bambini e anziani e denunciare lo stato di
abbandono dell’area e la scarsità di servizi per i quasi 1.000 residenti.

Cinque platani per creare un po’ d’ombra nel fazzolettino di terra adibito a parco giochi dai residenti,
ricavato grazie all’estro di un gruppo di nonni, da un lembo di terra dove sarebbero dovute sorgere le
opere di sistemazione e compensazione promesse dall’Anas dopo l’ampliamento del GRA, prima che finissero i soldi. Qui i “nonni abusivi” hanno recintato un area e l’hanno attrezzata, aprendola e
chiudendola volontariamente ogni giorno, dopo aver rinunciato al più adatto spazio verde di proprietà della Rai a ridosso della parte finale della pista ciclabile, da sempre utilizzato come area verde dai  residenti, ma negato dalla proprietà a fini di pubblica utilità per il territorio che giace in stato di abbandono così come la strada chiusa ormai da mesi.

Per sollecitare l’Amministrazione a riconoscere, attrezzare ed affidare al quartiere uno spazio verde,
come luogo di socializzazione e d’incontro, domani, sabato 15 dicembre, passa anche per Saxa Rubra la
Festa dell’albero, la campagna di Legambiente dedicata alla riqualificazione del verde urbano, che, giunta alla 18esima edizione, ha coinvolto migliaia di cittadini in 500 iniziative in tutta Italia nella piantumazione di alberi all’interno delle scuole, nei parchi pubblici e nelle aree degradate della città. La festa che si animerà, maltempo permettendo, nel pomeriggio coinvolgerà i bambini del quartiere nella piantumazione dei platani che verranno dedicati a cinque nuovi nati della zona e offrirà castagne calde e una merenda a tutti prima di concludere l’evento.

“Vogliamo ribadire con un’azione concreta e con un gesto di coesione sociale dedicato ai bimbi nati nel 2012 l’importanza di un futuro più verde per il quartiere -dichiarano Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio, e Paolo Conti, presidente Legambiente Parco di Veio- e di una diversa gestione dell’area periferica. Qui arriva una delle arterie più importanti della ciclabilità romana e dovrebbe confluire in uno spazio verde adatto e accogliente che per altro sarebbe automatico e adatto individuare nell’area dove insiste la vecchia fornace di proprietà della Rai.”

“Piantiamo questi alberi a Saxa Rubra perché piantare un albero è un gesto di amore e di fiducia nel futuro della nostra periferia -dichiarano dal Comitato di quartiere ce ne vuole molta per sperare in una qualità della vita maggiore a iniziare dal giusto riconoscimento di uno spazio verde-.”

SCARICA IL PDF

Comments are closed