Intervento di Paola di Prospero, Circolo Ilaria Alpi