Al via l'ottava edizione di Voler Bene all'Italia Nel fine settimana iniziative in tutto il Lazio e domenica grande festa a Via dei Fori Imperiali

Al via l’ottava edizione di Voler Bene all’Italia Nel fine settimana iniziative in tutto il Lazio e domenica grande festa a Via dei Fori Imperiali

“Maccaruni gavignanesi” nel laboratorio di pasta fresca, percorsi del gusto con il miele e le confetture di Nemi, assaggi di vino Cesanese di Affile, ma anche mostre fotografiche sui percorsi naturalistici di Ciciliano e sulle bellezze di Camerata Nuova, pubblicazioni su Roviano e un teatrino sulla raccolta differenziata con scenografia da Allumiere, oltre a tanto altro. Gran festa domenica 8 maggio a Via dei Fori Imperiali a Roma, nella speciale vetrina organizzata da Legambiente Lazio e dalla Provincia di Roma per l’ottava edizione di Voler bene all’Italia, la Festa nazionale dei piccoli Comuni organizzata in tutta Italia da Legambiente, insieme a Anci, Coldiretti, Symbola e un vasto comitato promotore di associazioni ed enti, con l’Adesione del Presidente della Repubblica e il contributo di Enel Green Power.

Il fine settimana sarà ricco di svariate manifestazioni in tanti borghi del Lazio per festeggiare le eccellenze dei Comuni sotto i 5.000 abitanti. Da nord a sud del Lazio si potrà andare alla scoperta dei segreti dei piccoli Comuni, attraverso vari percorsi pensati dagli organizzatori: nel Comune di Gorga (Rm) si susseguiranno percorsi guidati nel borgo, con soste in antiche cantine, esposizione e degustazione di prodotti tipici locali, esibizioni e concerti musicali, laboratori di pasta e uncinetto curati dal centro anziani; a Monterosi (Vt) i piccoli studenti delle scuole intervisteranno i propri nonni su aneddoti e tradizioni che hanno contribuito a far grande il nostro popolo, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia; a Collevecchio (Ri) si potrà passeggiare alla scoperta del mondo delle erbe lungo il sentiero di via Casaglia, aspettando lo spettacolo di giocoleria al femminile con il fuoco mentre si gusta della porchetta e del vino locali; a Giuliano di Roma (Fr) gli artisti faranno un’estemporanea di pittura dedicata all’Unità d’Italia, si potranno acquistare i prodotti del mercatino di commercio equo e solidale, sarà messo a dimora un albero per ogni nato del 2009, sarà aperto alle visitate l’impianto fotovoltaico di Valcatora e, dopo la degustazione dei prodotti tipici, si terrà un convegno sulle energie rinnovabili nei piccoli comuni; a Spigno Saturnia (Lt) si esplorerà il Monte Petrella (mt 1533), che con i suoi 1533 metri d’altezza è in Europa la vetta più alta vicino al mare, con la sua suggestiva faggeta secolare. “Nel Lazio i piccoli Comuni con meno di 5mila abitanti rappresentano un patrimonio eccezionale, troppo spesso dimenticato e sottovalutato, dove servizi importanti come le scuole non possono continuare a essere tagliati -ha detto la direttrice di Legambiente Lazio, Cristiana Avenali-. Dopo i tagli dell’anno scolastico in corso, anche per il prossimo un altro colpo rischia di abbattersi sulle scuole laziali, con le diminuzioni nell’organico e un serio rischio di chiusura per alcuni plessi cosiddetti sottodimensionati. Voler Bene all’Italia riparte dalle scuole, per puntare i riflettori sulla situazione che vivono le istituzioni scolastiche nei Comuni minori, non ci si può ricordare dei piccoli borghi solo quando servono per retorica, quei luoghi conservano segreti e tradizioni antichissime e un terzo di essi è in aree protette, con una precisa vocazione turistica ancora poco sfruttata. Per questo, la Festa dei Piccoli Comuni è un momento che speriamo sia utile come volano di nuovi modelli di sviluppo.”

Legambiente Lazio mette in evidenza come con il Piano regionale di dimensionamento delle istituzioni scolastiche per l’a.s. 2011/2012 rischiano la chiusura il plesso della Scuola Primaria dipendente dall’I.C. di Acquapendente nel Comune di Onano (Vt), la Scuola Primaria dipendente dall’I.C. di Canino nel Comune di Arlena di Castro (Vt) così come del Comune di Cellere (Vt). Potrebbero scomparire anche il plesso della Scuola Primaria dipendente da I.C. di Vetralla nel Comune di Barbarano Romano (Vt), la sezione staccata della Scuola Secondaria di primo grado
dipendente da istituto comprensivo di Vetralla nel Comune di Villa San Giovanni in Tuscia (Vt), la sezione staccata della Scuola Secondaria di primo grado dipendente dall’Istituto omnicomprensivo di Bagnoregio nel Comune di Civitella D’Agliano (Vt), così come la sezione staccata della Scuola Secondaria di primo grado dipendente dall’Istituto Comprensivo di Canino nel Comune di Cellere(Vt). L’iniziativa ha avuto un’anteprima nelle scuole del Lazio, con un gemellaggio realizzato dalla Scuola primaria di Allumiere (Rm), con la scuola di Appignano (Mc), che
vedrà i giovani studenti incontrarsi e visitare il Museo Civico e partecipare a Laboratori naturalistici al Faggeto.

Tutti gli appuntamenti di Voler Bene all’Italia sono disponibili su www.piccolagrandeitalia.it. Voler Bene all’Italia è realizzata con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’ Innovazione, Corpo forestale dello Stato e Protezione Civile. Nel Lazio l’iniziativa è inoltre organizzata con la collaborazione di “Roma c’è”.

SCARICA IL PDF

Comments are closed