Category Archive Comunicati

Roma. Ipotesi prolungamento del parcheggio gratis sulle Strisce Blu, Legambiente contraria

“Se si pensa davvero a prolungare il parcheggio gratis, così come alla sospensione delle ZTL, si va nella direzione sbagliata. Non è facendo arrivare le macchine in centro e permettendo la sosta gratuita dovunque che si aiutano economia e negozi, ma costruendo una città più vivibile e moderna”.

A Roma, dopo l’ipotesi di sospensione delle ZTL fino a fine 2020, arriverebbe anche quella di prolungare il parcheggio gratuito sulle strisce blu, secondo quanto riportato oggi da organi di stampa.

“Se in Campidoglio si pensa davvero al prolungamento dei parcheggi gratis su strisce blu, dopo l’ipotesi di continuare con la sospensione delle ZTL, verso la fase2 si mette in campo quanto di più sbagliato per la città, per i cittadini e per l’ambiente – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – non è certo facendo arrivare le macchine in centro e permettendo la sosta gratuita dovunque che si aiutano economia e negozi, ma costruendo una città più vivibile e moderna. Per far ripartire Roma si devono invece realizzare spazi per pedoni, ciclisti o micromoblità elettrica e potenziare i mezzi pubblici, con tutte le sicurezze sanitarie necessarie oggi, ponendo le basi sulle quali costruire una città migliore”. Nei giorni scorsi, quando era emersa la possibilità di sospensione delle zone a traffico limitato fino a fine anno, Legambiente aveva chiesto una smentita alla Sindaca che non è arrivata, ad oggi. “Chiediamo e aspettiamo che il Comune di Roma comunichi la fine dei parcheggi gratis sulle strisce blu e smentisca ogni possibilità di disattivazione per tutto il 2020 della ZTL, il tutto con atti ufficiali, e non post o tweet, grazie ai quali si riattivi la tariffazione della sosta e la riaccensione dei varchi”.

 

Tags, ,

Roma, ipotesi ZTL aperta per tutto il 2020 verso la fase2

Roma, ipotesi ZTL aperta per tutto il 2020 verso la fase2. Legambiente “Se dal Campidoglio si ipotizza ZTL aperta tutto l’anno e auto private ovunque, si fa la cosa peggiore”.

A Roma, sembra che si faccia avanti l’ipotesi ZTL aperta per tutto il 2020, già paventata nelle scorse settimane, smentita e poi ripresa da più parti in Campidoglio: contro il provvedimento l’opposizione di Legambiente.

“Verso la fase2, dal Campidoglio abbiamo ascoltato tante parole su nuove ciclabili, percorsi pedonali o micromobilità e poi si ipotizzerebbero auto private ovunque con la ZTL aperta, la peggior risposta possibile alle nostre richieste e ai cittadini – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – invece di approfittare per cambiare completamente la mobilità romana, si andrebbe a puntare su una soluzione vecchia, anti-ambientale e inefficace. Abbiamo scritto alla sindaca pochi giorni fa, come a tutti i sindaci delle città, per chiedere di osare in procedimenti straordinari verso le prime fasi della riapertura, attuando cinque misure per ripensare la mobilità post COVID19: sicurezza sui mezzi pubblici, più persone in bici e percorsi ciclabili nuovi, rafforzare sharing mobility ZTL e strisce blu, aiutare i cittadini a rottamare l’auto e scegliere la mobilità sostenibile, smart working e nuovi piani per una distribuzione green delle merci. Chiediamo alla sindaca un’immediata smentita di questa ipotesi, ma se fosse confermata l’idea di apertura per tutto l’anno della ZTL, sarebbe assurda, in controtendenza con quanto accade in altre città e capitali e un’incredibile occasione persa per ripensare Roma e la sua mobilità, da parte di un’amministrazione che continua a prendere provvedimenti ambientalisti a chiacchiere e fare l’esatto contrario.”

 

 

 

Tags, ,

Lettera aperta di Legambiente ai Sindaci delle città e ANCI

“Ci rivolgiamo alla Sindaca di Roma e ai Sindaci delle città del Lazio perché per ripartire c’è bisogno di una svolta green coraggiosa, in grado di garantire sicurezza sanitaria, mobilità sostenibile e riduzione dell’inquinamento”

Le 5 misure di Legambiente per ripensare la mobilità post COVID 19:
– Sicuri sui mezzi pubblici
– Più persone in bici e percorsi ciclabili nuovi
– Rafforzare sharing mobility, ZTL e Strisce blu
– Aiutare i cittadini a rottamare l’auto e scegliere la mobilità sostenibile
– Smart working e nuovi piani per una distribuzione green delle merci

Legambiente scrive ai sindaci, alla Sindaca di Roma e delle città del Lazio, indicando le 5 misure sostenibili e concrete per ripensare la mobilità urbana post COVID-19, per evitare che auto, moto o scooter, siano la soluzione più sicura per proteggersi dal virus e spostarsi. Tutte le misure sono attuabili in pochi mesi, con risorse contenute e alcune già disponibili grazie a provvedimenti già contenuti in Leggi di Stato e Regione.

“A Roma e nelle città del Lazio, servono risposte e soluzioni eccezionali – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – perché per ripartire c’è bisogno di una svolta green coraggiosa, e in grado di garantire sicurezza sanitaria, mobilità sostenibile e riduzione dell’inquinamento; sarà fondamentale avere idee chiare e progetti semplici quando le città ripartiranno, perché il dopo non sia più come il prima. A Roma in particolare, c’è bisogno di mezzi pubblici efficaci e sicuri, più ciclabili e sharing mobility, la messa in rete dei parchi per spostamenti non solo ludici ma casa-scuola-lavoro, maggiori possibilità di lavoro agile; inoltre nella capitale è fondamentale potenziare le ZTL e le strisce blu per i parcheggi ma anche realizzare un piano ambientalmente sostenibile per la distribuzione delle merci, a partire dal centro, deve essere legato a una rete di vetture ecologiche e realizzato in orari di basso impatto per la cittadinanza”.

Tags, , , Read More

Metro C, talpa ferma tra Colosseo e Piazza Venezia

“Il prolungamento della C è fondamentale per Roma, il Campidoglio non lo rallenti neanche di un secondo firmando tutti gli atti necessari a far ripartire lo scavo sotto il cuore della Capitale”

A seguito dell’articolo di RomaToday.it, si apprende in queste ore che manca l’autorizzazione finale per lo scavo della Metro C di Roma, già finanziato dal CIPE e con le talpe che sono tra Colosseo e Piazza Venezia, nuovamente ferme con cantiere però attivo.

“Il prolungamento della Metro C è fondamentale per Roma e per il futuro della mobilità nella Capitale, il Campidoglio non può rallentate neanche di un secondo questo progetto – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – quindi siano velocemente firmati tutti gli atti necessari a permettere che il cantiere, peraltro già finanziato, riparta, e che le talpe proseguano gli scavi sotto il cuore della città. La prosecuzione della C in centro storico e poi verso nord e il prolungamento delle metro A e B, sono la chiave di volta per Roma: si deve fare ogni sforzo perché questi progetti non vengano interrotti laddove sono in cantiere, e perché prendano vita dove invece non sta succedendo niente a partire dai prolungamenti previsti da tutti gli attuali capolinea, verso l’esterno della città”.

 

Fishing for Litter, continuano i progetti di raccolta della plastica in mare da parte dei pescatori: svuotato un altro cassone di rifiuti a Civitavecchia

Continuano le azioni di Fishing for Litter, nonostante la complessità dovuta all’emergenza sanitaria in corso: anche in questi giorni i pescatori a Fiumicino e Civitavecchia stanno riportando in terra i rifiuti plastici raccolti durante la pesca, per conferirli in appositi spazi nelle aree dei porti. Proprio ieri mattina è stato svuotato l’ennesimo cassone a Civitavecchia, i rifiuti andranno ad essere ora caratterizzati e i pescatori potranno continuare a ripulire il mare mentre svolgono il loro lavoro.

“Continua a gonfie vele il progetto di fishing for litter della Regione, e l’ennesimo carico di rifiuti plastici raccolti in mare dai pescatori, è stato svuotato; visto il contesto attuale, è grande la soddisfazione nel contribuire alla continuità del progetto – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – con ciascun attore che svolge determinatamente il proprio ruolo, nonostante tutto e nella massima garanzia di sicurezza sanitaria per le persone. Dopo oltre un anno di progetto, prima a Fiumicino e poi a Civitavecchia, e con la prima esperienza costruita a Terracina dal nostro circolo e ancora in corso, la raccolta delle plastiche in mare dei pescatori continua ad essere un progetto attivo che permette a pescatori, aziende di recupero dei rifiuti, amministrazioni, capitanerie e volontari di assumere insieme un ruolo fondamentale per la riqualificazione degli ambienti marini. In queste settimane si deve lavorare per estendere questa bella possibilità a tutti i pescherecci del Lazio”.

Il progetti di Fishing for Litter nel Lazio si svolge a seguito dell’accordo tra Regione, Corepla, Arpa Lazio, Autorità Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Direzione Marittima del Lazio, AGCI Lazio Agrital e Legambiente Lazio.

Tags, , Read More

Domenica 22 marzo, Giornata Mondiale dell’Acqua

Legambiente ricorda le buone pratiche per fare in modo che nelle case di Roma e del Lazio si possa utilizzare l’acqua nella maniera più corretta #IORESTOACASA

“L’acqua, e la sua disponibilità per tutti, è determinante contro la diffusione della pandemia, oggi che igiene personale e sanificazione ambientale sono elementi fondamentali. Ognuno deve avere una condotta virtuosa e senza sprechi”

Domenica 22 marzo si celebra la giornata mondiale dell’Acqua. Nel drammatico periodo che si sta vivendo, Legambiente Lazio ricorda le buone pratiche che ciascuno può adottare in casa per utilizzare l’acqua nella maniera più corretta vista l’importanza che la risorsa idrica, e la sua disponibilità per tutti, assume per scopi igienico-sanitari.

Tags, , , Read More