Tag Archive alberi

Mille alberi a dimora nel Lazio con la Festa dell’Albero di Legambiente

Mille alberi a dimora nel Lazio con la Festa dell’Albero di Legambiente
I cittadini adottano gli spazi verdi urbani, nel Lazio si moltiplicano gli esempi.
Mille alberi messi a dimora in una cinquantina di aree di Roma e del Lazio da cittadini, associazioni, comitati di quartiere e almeno 3.000 studenti coinvolti in 30 scuole: sono questi i numeri della XVIII edizione della Festa dell’Albero a Roma e nel Lazio, che anche quest’anno ha visto una nutrita  partecipazione e tante iniziative in programma per riqualificare aree degradate e rinfoltire parchi e giardini con nuovi alberi e specie arboree.

“Gli alberi sono una barriera contro l’inquinamento acustico e atmosferico, creano corridoi verdi per la biodiversità e hanno un ruolo fondamentale nel prevenire il dissesto idrogeologico, con la loro capacità di produrre ossigeno e assorbire CO2 combattono l’effetto serra, rappresentano un grande valore soprattutto nei un contesti urbani dove la cementificazione spesso soffoca gli spazi verdi -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Con questa nuova edizione di successo, Legambiente ha voluto concentrare l’attenzione sulla necessità di riconquistare e strappare spazi verdi grandi e piccoli al degrado ed all’abbandono, con vere e proprie iniziative di adozione di aree da parte di cittadini e di co-gestione con le amministrazioni locali. A Roma e nel Lazio ci sono molteplici esempi che fanno ben sperare, dal parco della Garbatella al parco della Cellulosa, dal parco della Pace ad aree a Formello, Cori e Aprilia, luoghi dove i cittadini si rimboccano le maniche e i Comuni li supportano nelle attività.”

Nella Capitale, dove l’iniziativa si realizza grazie alla collaborazione dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma, sono stati tantissimi gli appuntamenti: al parco dell’Insugherata, al parco della Pace, al Parco della Cellulosa e al parco Garbatella, a Villa Ada, a Fontana Candida e in XII Municipio con la collaborazione con Leroy Marlene, oltre che nelle aree verdi seguite dal comitato Monteverde Quattro Venti, dall’ODV pro Prato Fiorito, dall’Ass. Il giardino dei Semplici. Le scuole e gli studenti hanno preso parte a numerose iniziative: hanno piantato alberi per rinverdire i giardini scolastici l’IC via del Fontanile Anagnino, l’IC Gianni Rodari, l’IC via Leonori e l’IC in piazza D. Sauli e tanti altri. Nel Lazio altre iniziative dei circoli di Legambiente a Sezze (Lt) presso l’asilo, a Latina al parco San Marco, ad Anzio (Rm) presso la scuola Franceschi. Doppia iniziativa a Formello (Rm) con la piantumazione di diverse un ulivo, un ciliegio, un melograno e dei laurocerasi in una zona trascurata e priva di vegetazione e poi a Monte Madonna con un’azione di guerrilla gardenig per avviare il progetto “Adotta un’aiuola”.

Gli studenti hanno avuto la possibilità di prendere parte a due concorsi letterari “L’albero racconta”
per i più piccoli e “Storia di un Parco”, concorso giornalistico per ragazzi per approfondire le tematiche ambientali.

La Festa dell’Albero è organizzata nella Capitale in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente e il Dipartimento X del Comune di Roma.

La Festa dell’Albero è una campagna di Legambiente realizzata nell’ambito del Protocollo d’intesa con il
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e aderisce alla Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012.
Partner tecnico: Timberland
Media partner: La Nuova Ecologia, Rds.

SCARICA IL PDF

Tags, , , , ,

Al via anche nel Lazio la Festa dell’Albero di Legambiente

Al via anche nel Lazio la Festa dell’Albero di Legambiente
Decine le iniziative: in quest’epoca di cambiamenti climatici, mettere a dimora nuovi alberi è un’azione piccola quanto concreta.
Decine le associazioni, i comitati di quartiere, i Circoli di Legambiente e le scuole in azione nei prossimi giorni per la Festa dell’Albero: ritorna anche nel Lazio, la campagna di Legambiente, giunta alla 18a edizione, tutta dedicata agli alberi, i generosi polmoni della terra, che assorbono CO2 e restituiscono ossigeno. Tante le iniziative in programma dal 16 al 25 novembre per riqualificare aree degradate e rinfoltire parchi e giardini con nuovi alberi e specie arboree, che prevedono una grande partecipazione di cittadini, associazioni e scuole.

“In quest’epoca di cambiamenti climatici sempre più inclementi che portano alluvioni autunnali e siccità estive, mettere a dimora nuovi alberi è un’azione piccola quanto concreta -ha detto Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. La partecipazione alla Festa dell’Albero continua a crescere e si moltiplicano i casi nei quali i cittadini curano tutto l’anno le aree nelle quali avvengono le piantumazioni, le tengono pulite, fanno interventi di piccola manutenzione. E’ una buona strada da percorrere per rendere migliori e più belli i nostri paesi e le nostre città, le amministrazioni devono dare spazio a queste nuove forme di partecipazione e sussidiarietà.”

Nella Capitale, dove l’iniziativa si realizza grazie alla collaborazione dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma, sono tantissimi gli appuntamenti in programma. Al “Parco della Pace – Papacci” a via di Grottarossa i volontari del circolo di Legambiente Parco di Veio pianteranno alberi da frutto antichi e rari, in un’area verde in affidamento a Legambiente; al Parco della Cellulosa a via di Casalotti con i ragazzi delle scuole verranno messi a dimora alberi della flora mediterranea mentre i bambini della scuola dell’infanzia prepareranno vasetti con insalatine, cavoletti e broccoletti; anche al parco Garbatella Legambiente festeggia l’affidamento dell’area con la piantumazione di cinque alberi ad alto fusto, il taglio dell’erba e il posizionamento di cestini per la raccolta delle deiezioni canine. I volontari del Circolo Legambiente Sherwood a Villa Ada guideranno gli studenti della media Sinopoli in un percorso alla scoperta del parco. Altre iniziative a Fontana Candida, al Parco Somaini e in XII Municipio con la risistemazione di alcune aiuole in collaborazione con Leroy Marlene. Decine le iniziative delle scuole: con la scuola M. G. Cutili nel parco comunale a Prato Fiorito, all’IC Badini, all’Alfieri Lante della Rovere, negli IC A. De Gasperi, “V. Savinio”, “Via G. Palombini plesso via Salgari”, “Via Cortina” alla media di Via Rugantino. Ad anticipare la Festa dell’Albero, saranno alcuni appuntamenti speciali: il 16 novembre, Festa dell’Albero affronterà anche il tema della legalità con un’iniziativa organizzata da Legambiente e Libera per mettere a dimora l’Albero della Memoria e dell’Impegno dedicato alle vittime di mafia presso i giardini di Corso Sempione.

Nel Lazio il Circolo Legambiente Armonia Monterotondo metterà a dimora nel cortilescolastico dell’IC Via Monte Pollino e nello spazio pubblico limitrofo alla scuola, delle piante di macchia mediterranea, fornite ai piccoli studenti nella scorsa primavera e accudite per tutta l’estate tramite rinvasamenti. I volontari del Circolo Legambiente Lepini di Sezze festeggeranno con l’asilo nido I Monelli. In programmazione durante la Festa dell’Albero, ci sarà anche un doppio “taglio del nastro” per l’inizio di un percorso di co-gestione di aree verdi urbane: a Cori (Lt) con la firma di un protocollo di intesa con l’amministrazione per la gestione di diverse aree verdi e ad Aprilia (Lt) con l’avvio della gestione del Parco della Lirica, un’area di 5 ettari che sarà progettata e gestita dai volontari di Legambiente insieme alle scuole del territorio.

Per dare continuità alla Festa dell’albero, Legambiente quest’anno ha indetto due concorsi per le scuole: un concorso letterario di scrittura dal titolo “L’albero racconta” e un concorso giornalistico “Storia di un Parco”.

Tutti gli appuntamenti dettagliati della Festa dell’Albero su www.legambiente.it La Festa dell’Albero è una campagna di Legambiente realizzata nell’ambito del Protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e aderisce alla Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012.

Partner tecnico: Timberland
Media partner: La Nuova Ecologia, Rds.

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

Cartelloni contro alberi: Legambiente aderisce a manifestazione Serpentara.

Cartelloni contro alberi: Legambiente aderisce a manifestazione Serpentara. Ora abbattere subito cartelloni, sono irregolari.

Tagliati di notte perché “rei” di coprire cartelloni del tutto irregolari e già sanzionati: è quello che è successo a otto alberi a via Titina di Filippo, ciascuno dei quali si trovava di fronte ad un cartellone pubblicitario. Un atto gravissimo, impossibile pensare ad una coincidenza, che non può e non deve rimanere impunito. Per questo Legambiente Lazio aderisce alla manifestazione,
promossa dall’Associazione Basta Cartelloni – Francesco Fiori e dal Comitato di Quartiere Serpentara, che oggi pomeriggio, mercoledì 18 luglio, alle 17.30 avrà luogo proprio a via Titina di Filippo per protestare contro questo grave reato ambientale.

“Presenteremo una denuncia contro ignoti per il danno provocato, ma ora pretendiamo che quei maledetti cartelloni abusivi, già sanzionati, siano immediatamente abbattuti -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio- E’ uno schifo e uno scandalo che le ditte si permettano queste oscenità, è tutta colpa di quella dissennata procedura di inserimento nella banca dati dell’ufficio affissioni del Comune di Roma, che è una sorta di sanatoria mascherata, sulla quale d’altronde sta già indagando la Procura. In questo caso, per sfortuna delle ditte non bisogna aspettare nulla per demolire quei manifesti, non ci sono procedure di delocalizzazione che tengano, quella è un’area verde e come tale l’abbattimento deve essere immediato, per questo abbiamo preso contatto con l’Assessorato all’Ambiente e gli agenti PICS-decoro che sappiamo stanno già studiando gli atti necessari. E lanciamo la proposta di una grande festa dell’albero in quel quartiere per il prossimo autunno.”

A nostro avviso quegli impianti non rispettano le norme del regolamento comunale sulle affissioni ma nemmeno quelle del Codice della Strada, visto che sono a meno di 150 metri da diversi incroci, al centro di una rotatoria e ostacolano la visibilità. Vanno abbattuti subito.

SCARICA IL PDF

Tags, , , , ,

Mille nuovi alberi alla Caffarella, nel Parco dell’Appia Antica

Legambiente e Comune di Roma concludono iniziativa forestazione
Mille nuovi alberi costeggeranno il Fiume Almone nell’area della Caffarella, nel Parco Regionale dell’Appia Antica, per assorbire e compensare le emissioni dell’anidride carbonica all’interno della
Capitale anche in vista del vertice Rio+20, ma anche migliorare la fruizione del verde. E’ questa La nuova iniziativa di forestazione urbana messa in campo da Legambiente Lazio, con il contributo
dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma e la collaborazione del Parco Regionale dell’Appia Antica, che ha preso il via stamattina con l’avvio della piantumazione. Cinquanta studenti della scuola Villa Lazzaroni, dopo vari incontri in aula, hanno collaborato alla messa a dimora degli alberi, alla presenza di Marco Visconti, assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Alma Rossi, direttrice del Parco Regionale dell’Appia Antica e Federico Berardi, commissario Parco Regionale dell’Appia Antica. “Piantare nuovi alberi è fondamentale, contro i cambiamenti climatici, le piogge che crescono e il caldo torrido estivo. Servono azioni concrete di riduzione diretta delle emissioni di anidride carbonica, ma anche nuove iniziative di forestazione urbana -ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio. A Roma negli ultimi dieci anni, le emissioni di anidride carbonica sono cresciute di almeno il 20%, e molti studi confermano che, se non si agisce in fretta, la temperatura globale potrà salire di oltre 1,2 gradi centigradi con conseguenze irreversibili per l’intero pianeta. Al prossimo vertice Rio+20, del prossimo giugno, servono scelte concrete , per questo Legambiente proseguirà nelle azioni dedicate a combattere il riscaldamento globale, negli interventi di forestazione, con il coinvolgimento degli studenti per sensibilizzarli alle tematiche ambientali.”

Il cammino verso Rio+20 rappresenta un’occasione fondamentale per rinnovare gli impegni dei Governi e delle Amministrazioni verso scelte per la sostenibilità dello sviluppo, verificando i progressi raggiunti e valutando le sfide future. Gli attuali impegni di riduzione rischiano di non essere sufficientemente ambiziosi, per raggiungere l’obiettivo europeo di riduzione del 30% di anidride carbonica, del 20% di efficienza energetica e del 20% di energia da fonti rinnovabili, sono necessarie ulteriori iniziative concrete.

All’iniziativa sono intervenuti Andrea Buzi, dottore agronomo; Fabrizio Piccari, dottore naturalista, che Legambiente ringrazia per la collaborazione.

SCARICA IL PDF

Tags, , , , ,

Sequestro Castelfusano: nel 2004 Legambiente scrisse per segnalare abbattimento alberi

Era il 29 settembre del 2004, quando Legambiente scrisse all’allora Presidente del Municipio XII, Davide Bordoni, e al Difensore civico per segnalare “l’abbattimento indiscriminato di numerose essenze arboree all’interno del campeggio “Castelfusano country club”, sito lungo il Canale dei Pescatori, a Ostia Lido”, dopo diverse segnalazioni ricevute dai cittadini. Nella nota si legge “Considerato che non sembra che ci sia nessuna perizia tecnica che asseveri la necessità di detto abbattimento”, (…) la Scrivente Associazione Legambiente Lazio (…) chiede alle Autorità in indirizzo (…), la verifica di quanto legittimamente esposto e la contestuale verifica delle eventuali autorizzazioni rilasciate per l’abbattimento di cui all’oggetto ex d.lgs. 24/2/97 n. 39 (…), ma anche “l’attuazione di tutte le misure che si riterranno idonee per la tutela e la salvaguardia delle essenze di cui all’oggetto.” Non avendo ricevuto alcuna risposta, pur avendola sollecitata più volte, ci chiediamo che cosa abbia fatto il Municipio XIII per reprimere gli abusi riscontrati. Legambiente nelle prossime ore trasmetterà la suddetta nota alle Autorità giudiziarie.

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

Legambiente partecipa a sopralluogo a Villa Ada: danni ingenti, prevenire ulteriori conseguenze

PROPOSTO UTILIZZO AUTOMEZZI CON ARIA COMPRESSA PER SALVARE ALBERI

Il presidente di Legambiente Lazio ha partecipato stamattina ad un sopralluogo a Villa Ada con l’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma, il Servizio giardini e gli Amici di Villa Ada, per
valutare le criticità dopo il monitoraggio dei danni alle alberature avviato nei giorni scorsi dal Circolo Legambiente Sherwood e la lettera che l’associazione aveva inviato all’Amministrazione.
“I danni alle alberature dopo la nevicata sono ingenti, purtroppo molti allori, lecci e diversi pini sono caduti e andranno rimossi per liberare i viali pedonali e riaprire in tempi rapidi la
villa, rendendo possibile l’accesso ai frequentatori -dichiara Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Abbiamo chiesto la massima attenzione alle alberature, senza agire
frettolosamente, valutando bene le diverse situazioni per eliminare solo i pericoli causati da rami rotti e alberi caduti, facendo un monitoraggio puntuale della situazione. Successivamente andrà
valutato il piano di riforestazione che dovrà essere condiviso con associazioni e comitati.” In vista della probabile nevicata di domani, Legambiente ha proposto che si utilizzino gli automezzi normalmente in servizio per la disinfestazione per pompare aria compressa sulle chiome e liberarle dalla neve diminuendone il peso prima delle ghiacciate, per limitare ulteriori danni.
Dopo la nuova perturbazione, il Circolo Legambiente Sherwood e gli Amici di Villa Ada organizzeranno con il supporto del Comune una giornata di coinvolgimento dei cittadini per compiere una grande azione di volontariato per ripristinare i viali Villa Ada.

SCARICA IL PDF

Tags, , ,