Tag Archive lutto

Legambiente saluta Ermenegildo Balestrieri

Legambiente saluta Ermenegildo Balestrieri

‘La Vita è movimento’. Con le parole stesse di Gildo il Circolo di Legambiente Centro Italia di Rieti, Legambiente Lazio e Nazionale salutano il suo Presidente Ermenegildo Balestrieri. Memori
del suo insegnamento continueremo la sua volontà di portare avanti gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Nei suoi anni di presidenza lo sviluppo delle attività e la partecipazione hanno sempre
contraddistinto il suo operato. Grandi battaglie civili per il miglioramento della qualità di vita reatina quali la raccolta differenziata Porta a Porta partita nel 2010 dal quartiere di Campoloniano
allora sperimentato ben due anni prima dal Circolo, le bonifiche dei siti inquinati, il Terminillo, la balneabilità dei Laghi, le Riserve hanno lasciato un segno tangibile.

Sono innumerevoli le attività svolte sotto la sua guida: non dimenticheremo mai il Campo Internazionale che permise alla cittadinanza di riscoprire il sentiero del Velino tra il Ponte Romano
e Ponte Cavallotti, i sentieri del cammino di Francesco e la pulizia del Lago del Salto. Il suo operato è sempre stato di consiglio e stimolo verso le amministrazioni pubbliche senza lesinare critiche
arrivando a collaborazioni che hanno visto risultati visibili a tutti.

Sotto questo indirizzo iniziative in continuità con quelle da lui avviate rivolte alle Amministrazioni Pubbliche, gli Istituti scolastici e di formazione, la Casa Circondariale sono attive e oramai
consolidate.

Il gruppo è ampiamente cresciuto grazie all’entusiasmo e l’esperienza che ci ha saputo trasmettere. Ci uniamo quindi al dolore della moglie, delle figlie e dei parenti per la scomparsa del caro Gildo, assicurando che il suo operato continuerà con noi.

SCARICA IL PDF

Tags, ,

Ciao Mario, un abbraccio da tutti gli amici di Legambiente

Grazie per la battaglia ambientalista che hai continuato a portare avanti nel tuo impegno politico e istituzionale.

Mario Di Carlo è stato un protagonista della grandiosa stagione che ha visto nascere e crescere Legambiente negli anni Ottanta, fino a coprire il ruolo di direttore generale a metà degli anni Novanta, dopo essere stato presidente di Legambiente Lazio.

In questo momento di grande e profondo dolore per i suoi cari e noi tutti, ci tornano in mente e al cuore quel suo modo, del tutto personale, di rivolgersi a noi. Burbero fino alla sfrontatezza, senza mai essere aggressivo, sapeva ascoltare ed anche segnare con sarcasmo la stupidità, senza paura di nascondere il suo pensiero.

La sua passione per il rugby gli aveva dato forse questa apparente rudezza, ma gli aveva anche insegnato il rispetto per chi la pensava in un altro modo, per gli avversari, gli aveva insegnato a saper cogliere le qualità umane al di là degli schieramenti, senza concessioni accondiscendenti, neanche per gli amici.

Questo stesso rispetto si è conquistato negli anni e questo rispetto ha profuso in Legambiente, rafforzando nella nostra associazione l’amore per la concretezza e per la serietà scientifica, la voglia di spiazzare schieramenti acquisiti e rinnovare l’aria stantia della politica. Mario non si è mai nascosto.

Mario ha avuto coraggio, di vivere e di lottare, fino agli ultimi giorni della sua vita, che troppo presto ha dovuto lasciare, senza mai rifiutare le sue responsabilità. Grazie Mario per la battaglia ambientalista che hai continuato a portare avanti nel tuo impegno politico e istituzionale.

Oggi vogliamo rivolgerti solo un pensiero delicato e affettuoso, di quelli che forse nella tua vita avresti scansato con sarcasmo. Ciao Mario, un abbraccio da tutti gli amici di Legambiente!

Martedì 26 aprile, presso la Sala Tevere della Giunta regionale (via Cristoforo Colombo, 212) sarà aperta dalle 10 la camera ardente . Alle 13 si svolgeranno i funerali con rito civile .

SCARICA IL PDF

Tags, ,

Ciao caro Luigi

Luigi di Biasio ci ha improvvisamente lasciato, si è sentito male e se ne è andato a soli 62 anni.

Storico e battagliero presidente del nostro circolo Legambiente di Fondi, ha portato nell’associazione regionale e nazionale vertenze importanti come quella che pochi anni fa ha visto Legambiente protagonista nell’abbattimento dei ventidue scheletri dell’ecomostro dell’Isola dei Ciurli, splendida area oggi inserita nel Parco regionale dei Monti Ausoni e del lago di Fondi. L’ansia di legalità e la lotta contro l’abusivismo, la tutela della bellezza dei paesaggi da lottizzazioni e cemento, il contrasto ai poteri e alle mafie, anche grazie a Luigi sono patrimonio di tutti noi. Profondamente addolorati, ci uniamo agli amici e alla famiglia. Ciao caro Luigi, ci mancheranno il tuo affetto e appoggio e la tua passione.

Gli amici di Legambiente

Tags, , ,