Tag Archive piccoli comuni

Piccola Grande Italia a Trevi nel Lazio (FR) |FOTO|

In viaggio con Legambiente alla scoperta della cultura e della natura dei piccoli comuni dell’eco-distretto dei monti Prenestini-Simbruini e delle valli del Giovenzano e dell’Aniene. “Approvare la legge regionale per i piccoli comuni sarà un volano per lo sviluppo eco-sostenibile del territorio”

Legambiente oggi insieme a tanti cittadini è andata alla scoperta della bellezza del piccolo comune di Trevi nel Lazio (FR), una bella giornata, organizzata in collaborazione con la cooperativa “il Betilo”, con un ricco programma di visite guidate ha fatto scoprire ai presenti le bellezze naturali delle cascate di Trevi immerse nel parco dei Monti Simbruini, e le pietre così ricche di storia del borgo medievale.

“Questi 10 anni di a Voler Bene all’Italia così intensi ci dimostrano che l’intuizione avuta allora era più che giusta. Se vogliamo costruire un futuro sostenibile dobbiamo ripartire dai piccoli comuni italiani – dichiara Maurizio Gubbiotti, coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente -che rappresentano l’impalcatura del nostro paese custodendone le maggiori bellezze ambientali e architettoniche. Il connubio magico tra Parchi e piccoli Comuni come Trevi nel Lazio e il Parco dei Monti Simbruini di oggi, rappresenta la giusta esaltazione del territorio”. “Festeggiamo la Piccola Grande Italia per sostenerne il rilancio concreto nel Lazio anche attraverso la legge regionale sui piccoli comuni che chiediamo sia approvata al più presto – dichiara Roberto Scacchi direttore di Legambiente Lazio – Bisogna creare metodi di sviluppo sostenibile che siano volano vero di rinascita dei tanti comuni sotto i 5000 abitanti, veri custodi della bellezza del territorio. C’è bisogno di scommettere sulla qualità straordinaria nascosta in questi borghi dando sostanza ai progetti di rilancio territoriale, anche indirizzando i fondi europei a sostegno di tanti splendidi paesi.”

Il ricco programma ha portato i visitatori lungo le rive del Fiume Aniene fino alle Cascate di Trevi, alla scoperta di una natura rigogliosa e potente. Tornati in paese, il viaggio è proseguito nelle sale del Museo delle Piante Naturali e Officinali dove esperti accompagnatori del Parco dei Monti Simbruini hanno svelato le caratteristiche principali della flora e della fauna dell’ambiente circostante. Si è arrivati poi alle sale di Palazzo Caetani, già residenza di Papa Bonifacio VIII dove ha sede il Museo Civico Archeologico “Domenico Pierantoni”. Al termine della visita in cima alla torre del Castello si è potuta apprezzare una straordinaria panoramica su tutta la valle del Fiume Aniene. È stata la voce imponente e solenne dell’Organo settecentesco della Chiesa di Santa Maria Assunta suonato dal Maestro Schinaia a concludere la giornata.

Alla giornata hanno partecipato tra gli altri: Cristiana Avenali, consigliera regionale e prima firmataria della legge sui piccoli comuni; Pierfilippo Schina, sindaco di Trevi nel Lazio; Francesco Colagrossi, sindaco di Capranica Prenestina; Danilo Sordi, commissario del Parco Regionale Monti Simbruini; Roberto Scacchi, direttore Legambiente Lazio; Maurizio Gubbiotti, coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente; Tiziano Cinti, coordinatore sistema museale Pre.Cio e rappresentante società cooperativa il Betilo.

SCARICA IL PDF

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tags, , , , ,

A “Castelli di Pace” di Legambiente, il convegno “Ritrovare la bellezza dei centri storici dei piccoli comuni”

A “Castelli di Pace” di Legambiente, il convegno “Ritrovare la bellezza dei centri storici dei piccoli comuni”
Sabato 20 luglio ore 10, Ciciliano (Rm)
Si aprirà con il convegno “Ritrovare la bellezza dei centri storici dei piccoli comuni” la seconda edizione di “Castelli di Pace: Festival della pace e della sostenibilità” che si terrà domani, sabato 20 luglio alle ore 10 a Ciciliano in provincia di Roma. A seguire visita del
borgo, degustazioni e spettacoli per l’intera giornata.

Un incontro per parlare delle strategie di valorizzazione dei graziosi borghi che impreziosiscono il Lazio e l’intero Paese e che vanno  sostenuti con continuità dalle istituzioni. Il convegno, con inizio alle ore 10, si terrà presso la Sala Grande del Castello Theodoli di Ciciliano. Interverranno, tra gli altri, Maurizio Gubbiotti responsabile Dipartimento internazionale Legambiente; il Sindaco di Ciciliano Rita D’Alessio; Lorenzo Parlati presidente Legambiente Lazio, Francesco Poggi, presidente Associazione Culturale Articolo 9; Cristiana Avenali, consigliere Regione Lazio; Giorgia Maria Annoscia, Archeologia Mediovale “Sapienza” Università di Roma; Alessandro Camiz, Dipartimento di Architettura e Progetto “Sapienza” Università di Roma; Dario Ronchetti, Sindaco di Sambuci, piccolo comune in  provincia di Roma dove lo scorso anno si è svolta la prima edizione del festival; Zaccaria Mari, Soprintendenza per i beni archeologici del Lazio; Roberto Scacchi, direttore di Legambiente Lazio; Luigino Testa, Sindaco di Casape; Laura Santangelo, ex studentessa laureata con un lavoro di tesi sul centro storico di Ciciliano.

La giornata prosegue con degustazione di prodotti tipici locali dalle ore 13:30, alle ore 15 appuntamento a Via Porta S.Anna per la visita al centro storico e al Castello Theodoli, dalle 18 lo spettacolo teatrale “Fumo negli Occhi” di Mauro Pescio a cura dell’Associazione  culturale “Gloriababbi Teatro”, con Mauro Pescio e Giulia Valli.

Per il Festival della pace e della sostenibilità organizzato da Legambiente Lazio, sono ancora disponibili dei posti sul pullman predisposto per l’occasione con partenza da Roma alle 9 da Castro Pretorio e ritorno alle 19 da Ciciliano (arrivo previsto per le ore 19:45). Il contributo del viaggio è di 10 euro. La prenotazione è obbligatoria, info 06 85 35 80 51/77 o m.boiano@legambientelazio.it
Il programma completo della manifestazione sul sito www.legambientelazio.it

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

“Piccola Grande Italia 2013”, tante iniziative nel Lazio Appuntamento domenica 2 giugno a Castel Sant’Elia (VT)

“Piccola Grande Italia 2013”, tante iniziative nel Lazio Appuntamento domenica 2 giugno a Castel Sant’Elia (VT) ore 10.30
Domenica 2 giugno grande festa a Castel Sant’Elia in provincia di Viterbo in occasione di “Piccola Grande Italia”, la campagna nazionale organizzata da Legambiente e da un largo comitato promotore con i Comuni con meno di 5.000 abitanti. Tante le iniziative nei borghi del Lazio che, nel giorno della Festa della Repubblica, apriranno le loro porte per far conoscere storia e tradizioni locali.

Il centro storico di Castel Sant’Elia domenica sarà pedonalizzato e chiuso al traffico per lasciare  spazio alla tradizionale infiorata lungo le vie della città, evento caratteristico per celebrare il Corpus Domini. Appuntamento poi alle ore 10.30 con il Sindaco e con un piccolo intrattenimento musicale da parte della Banda Musicale di Castel Sant’Elia. Per il pranzo saranno indicati alcuni ristoranti dove assaporare prodotti tipici della zona. Nel pomeriggio itinerario culturale guidato dal primo cittadino attraverso il centro storico, il belvedere e visita alla Grotta di San Leonardo e alla Basilica di S. Elia.

E’ partito oggi con l’iniziativa all’Istituto Comprensivo Pio Fedi di Vitorchiano (Vt), il lungo weekend di “Piccola Grande Italia” che prosegue in tutti i 39 comuni aderenti con visite guidate, degustazioni, mostre per promuovere e valorizzare i gioielli che questi comuni custodiscono. A Gorga (Rm) giornata piena di attività: escursione verso la montagna alla scoperta delle rudiste, e dopo le celebrazioni per il corpus domini pranzo caratteristico gorgano e visita delle abitazioni tradizionali. Visite gratuite all’Osservatorio Astronomico con musica e canti previsti per la serata. A Montelanico (RM) è organizzata la prima giornata dello sport con tornei per grandi e piccini,  saggio e serata danzante. A Celleno (Vt) degustazione delle ciliege. In provincia di Latina, Roccagorga (LT) organizza un’esposizione dei manufatti di ricamo, propone visite guidate all’Etnomuseo, la tradizionale processione per il Corpus Domini e intrattenimento musicale in serata. L’8 giugno il Comune di Pofi (Fr) organizza un’esposizione dell’artigianato e della gastronomia locale, l’animazione degli artisti di strada e una cena offerta dall’amministrazione comunale con canti e balli di gruppo. Il 9 giugno a Ponza i bambini e i ragazzi delle scuole presenteranno L’Erbario Ponzese, con singole schede delle piante raccolte, catalogate e essicate. Tutti gli appuntamenti nel Lazio sul sito piccolagrandeitalia.it/lazio

Partecipano all’iniziativa di Castel Sant’Elia (Vt), con appuntamento Domenica 2 giugno, ore 10.30: Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio; Rodolfo Mazzolini, Sindaco di Castel Sant’Elia; Cristiana Avenali, Consigliera Regione Lazio; Maria Domenica Boiano, responsabile campagne Legambiente Lazio.

SCARICA IL PDF

Tags, , , , , ,

Tamburelli, sbandieratori, degustazioni e balli dei piccoli Comuni in festa

Domenica 7 ottobre, dalle 10 alle 17, a Via dei Fori Imperiali Tamburelli, sbandieratori, degustazioni e balli dei piccoli Comuni in festa
Appuntamento per la stampa alle ore 11, a Via dei Fori imperiali (lato Largo Corrado Ricci/via Cavour). Legambiente Lazio e Provincia di Roma premiano i progetti vincitori del nuovo Bando delle Idee.

Tamburello e organetto della musica tradizionale del Lazio, sbandieratori e musici di Carpineto Romano, balli rinascimentali in costume del Gruppo Storico di Sant’Oreste, laboratorio di calligrafia antica con inchiostri e calami. Ma anche tante degustazioni di ottimi prodotti biologici e tradizionali, mostre e oggetti artigianali. E’ tutto pronto per domani, Domenica 7 ottobre, dalle 10 alle 17, quando via dei Fori Imperiali sarà invasa dall’allegria dei piccoli Comuni chiamati a raccolta da Legambiente Lazio e dalla Provincia di Roma, per la premiazione della sesta edizione del “Bando delle Idee”, il concorso che permette ai piccoli Comuni con meno di 5mila abitanti del territorio provinciale di vedere finanziati progetti per la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale.

Numerose le degustazioni guidate per conoscere la v asta gamma di prodotti tipici dei piccoli Comuni e delle loro aziende: pizza croccantina bio naturale, rosmarino, peperoncino, pomodoro e altri prodotti da forno dolci e salati, tartufi e salse, latticini di bufala, farro e legumi, prodotti dell’orto, creme di nocciola e marmellate, miele e formaggi, vini. Un’iniziativa che sarà anche una delle numerose piazze della Biodomenica, la giornata nazionale di incontro tra il mondo agricolo e i cittadini promossa in tutta Italia da AIAB, Coldiretti e Legambiente proprio per Domenica 7 ottobre. A via dei Fori Imperiali, in mostra ci saranno le ricchezze culturali ed enogastronomiche dei territori più belli della provincia. Nella mattinata i bambini potranno incontrare i personaggi di “A scuola …riciclando si impara”, grazie all’Associazione Culturale Il sentiero di Oz. In piazza sarà possibile firmare la proposta di delibera popolare per la pedonalizzazione di Via dei Fori Imperiali e dell’area del Colosseo promossa da Legambiente (per tutti i residenti a Roma e anche per chi lavora o studia nella Capitale).

Appuntamento per la stampa alle ore 11, a Via dei Fori imperiali (lato Largo Corrado Ricci/via Cavour). Partecipano: Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio; Maurizio Gubbiotti, coordinatore segreteria nazionale Legambiente; Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio. Interviene a premiare i vincitori del bando: Nicola Zingaretti, presidente delle Provincia di Roma. Si ringraziano tutti i Comuni e gli enti che hanno collaborato all’organizzazione della manifestazione, in particolare, tra gli altri, Affile, Allumiere, Arcinazzo Romano, Canale Monterano, Capranica Prenestina, Gavignano, Mazzano Romano, Nazzano, Nemi, Sant’Oreste, San Polo dei Cavalieri, San Vito Romano e quelli della Valle dell’Aniene con i Comuni di Anticoli Corrado, Arsoli-Riofreddo e Roviano; l’associazione Società Italiana Tamburi a Cornice, l’associazione Gruppo Storico di Sant’Oreste (Rm) e ArteAniene.

SCARICA IL PDF

 

Tags, , , ,

Piccoli comuni, Legambiente Lazio: manovra sbagliata e ingiusta.

Legambiente Lazio sostiene la mobilitazione di ANPCI, assessori, consiglieri comunali e cittadini che si uniranno oggi alle 14 davanti a Palazzo Chigi in difesa di tutti i piccoli comuni del Lazio e d’Italia.

“E’ assurdo, non si possono cancellare decine di piccoli Comuni con una manovra finanziaria, siamo al fianco delle comunità locali che si battono contro questa operazione di facciata che come al solito colpisce la parte più debole del Paese che al tempo stesso ne costituisce le fondamenta – dichiara Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Abolire 86 piccoli comuni del Lazio sotto i 1.000 abitanti, accorpandoli e cancellandone l’identità storica e culturale che li contraddistingue è del tutto sbagliato, bisogna al contrario approvare la legge a sostegno dei piccoli comuni che giace da diverse legislature in Parlamento, e dare continuità anche agli investimenti fatti in questi anni importanti come il bando delle idee della Provincia di Roma, un’Istituzione che vivendo il territorio ha colto il ruolo e l’importanza di questi piccoli enti.”

Quello dei piccoli comuni è un tema caro a Legambiente Lazio; da ormai otto anni, infatti, il Bando delle Idee, promosso in collaborazione con la Provincia di Roma, permette ai piccoli comuni del territorio provinciale di vedere finanziati progetti per la valorizzazione del loro patrimonio culturale e naturale: esposizioni e degustazioni di prodotti tipici, mostre fotografiche, pubblicazioni, convegni sulle energie rinnovabili sono solo alcuni esempi della miriade di attività proposte quest’anno nei piccoli comuni
laziali.

Nel Lazio sono proprio tanti i piccoli comuni che verrebbero aboliti: 25 nella sola provincia di Roma, 15 nel frusinate, Ventotene e Campodimele a Latina, 6 in provincia di Viterbo e moltissimi nel reatino, dove ben 37 su 73 hanno meno di 1.000 abitanti. Da questi territori proviene la maggior parte dei prodotti tipici certificati e sono loro a dare prova di comportamenti virtuosi sia nella gestione dei rifiuti sia nella produzione di energia da fonti rinnovabili, come dimostrano gli ultimi Dossier di Legambiente sui Comuni Ricicloni e Rinnovabili.

“I piccoli comuni rappresentano un patrimonio di grande importanza per il nostro Paese, che è famoso in tutto il mondo per i piccoli borghi e i tanti campanili, cancellare tutto ciò è impensabile, devasterebbe peraltro la vita di un quinto degli italiani che risiede in questi territori – conclude Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. La norma contenuta nella manovra finanziaria colpisce ingiustamente queste autonomie locali, sopprimendole in sostanza, quando piuttosto va sostenuto il percorso già avviato da molti piccoli Comuni per le gestioni associate di funzioni amministrative e servizi locali.”

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

Oltre ottanta piccoli borghi in festa nel Lazio con Legambiente

MIGLIAIA DI PERSONE AI FORI IMPERIALI PER LO SPECIALE EVENTO DI VOLER BENE ALL’ITALIA ORGANIZZATO CON LA PROVINCIA DI ROMA: PREMIATI I VINCITORI DELLO SPECIALE BANDO ALLA RICERCA DI IDEE INNOVATIVE PER I PICCOLI COMUNI

Migliaia di persone hanno partecipato alle iniziative organizzate in oltre 80 Comuni del Lazio per l’ottava edizione di “Voler bene all’Italia”, la Festa nazionale dei piccoli comuni sotto i 5.000 abitanti che punta a valorizzare il patrimonio culturale e ambientale, l’artigianato e i sapori delle loro terre organizzata in tutta Italia da Legambiente, insieme a Anci, Coldiretti, Symbola e un vasto comitato promotore di associazioni ed enti, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il contributo di Enel Green Power.

Gran festa a Via dei Fori Imperiali a Roma, nella speciale vetrina organizzata da Legambiente Lazio e dalla Provincia di Roma: una splendida infiorata realizzata dal Comune di Gerano ha sorpreso i visitatori, la banda di Gavignano ha riempito la via con le note dell’inno nazionale, gli spazi dei Comuni hanno offerto percorsi del gusto con il miele e le confetture di Nemi e il vino Cesanese di Affile con i “Maccaruni gavignanesi” nel laboratorio di pasta fresca, ma anche mostre fotografiche sui percorsi naturalistici di Ciciliano e di Roviano e un teatrino sulla raccolta differenziata da Allumiere. Premiati anche i 20 vincitori “Bando delle Idee”, l’innovativo concorso promosso da Legambiente Lazio e dalla Provincia di Roma che ha permesso ancora una volta ai piccoli Comuni di presentare e vedere finanziati progetti per la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale del proprio territorio. Questa quinta edizione ha stabilito il record di partecipazione con ben 99 progetti presentati da 48 Piccoli Comuni, 37 Associazioni, 1 Comunità Montana, 1 Scuola, 5 Cooperative, 7 Proloco; i premi sono stati assegnati, tra gli altri, ai Comuni di Canale Monterano,
Allumiere, Poli, Arcinazzo Romano, Nerola, Gorga, Sant’Angelo Romano e Civitella San Paolo. L’iniziativa è stata anche l’occasione per lanciare la sesta edizione del Bando delle Idee della  Provincia di Roma.

“I piccoli Comuni rappresentano un patrimonio di grande importanza per il nostro paese, soprattutto di fronte al ruolo che oggi si trovano a svolgere le comunità locali, vero e proprio strumento per competere nello scenario globale – ha dichiarato Maurizio Gubbiotti, coordinatore della Segreteria Nazionale di Legambiente, intervenendo alla festa-. In Italia i piccoli Comuni rappresentano il 72% dei comuni italiani e accolgono il 19 % della popolazione. Un’importanza destinata a crescere se si pensa che nell’ultimo decennio la popolazione è aumentata più del doppio in questi territori rispetto alla crescita nazionale. Per questo credo sia giusto pretendere che in questa legislazione ci sia l’approvazione definitiva della legge per i piccoli comuni già passata alla Camera”. Nel Lazio sono stati più di 80 i Comuni che hanno accolto l’invito di Legambiente e del Comitato Promotore, un terzo circa dei piccoli Comuni della Regione, dei quali 21 in Provincia di Roma, 16 in quella di Rieti, 25 nel territorio di Viterbo, 13 nel frusinate e 6 nella Provincia di Latina. Itinerari naturalistici e culturali pensati per l’occasione, visite guidate, sagre, mostre e spettacoli animato la festa, accompagnata ovunque da buona musica, in un’edizione dedicata ai festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. “Anche quest’anno la grande partecipazione dei piccoli Comuni a Voler bene all’Italia è una testimonianza importante della volontà, sempre più forte, delle amministrazioni, delle pro-loco e delle associazioni di svolgere un ruolo attivo nella costruzione del futuro del nostro paese – hanno dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, e Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. E’ proprio attraverso i piccoli Comuni che passa il rilancio sociale, economico e ambientale del Lazio. Per questo, siamo molto soddisfatti anche dei risultati di strumenti innovativi come il bando delle idee che ogni anno realizziamo con la Provincia di Roma e attraverso il quale premiamo i progetti più interessanti, concreti, utili e capaci di far rete, con un impegno di risorse economiche importanti come sono stati gli oltre 200mila euro di quest’anno. Non possiamo che apprezzare quindi la volontà di proseguire della Provincia di Roma che ha deciso di stanziare nuovi fondi per il prossimo bando”.

Voler Bene all’Italia è realizzata con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’ Innovazione, Corpo Forestale dello Stato e Protezione Civile. Nel Lazio l’iniziativa è inoltre organizzata con la collaborazione di “Roma c’è”.

SCARICA IL PDF

Tags, , ,