Tag Archive puliamo il mondo

Puliamo il mondo 2012, partono le scuole.

Puliamo il mondo 2012, partono le scuole.
Decine le iniziative a Roma e nel Lazio alle quali chiunque può partecipare per aiutare a
rendere più pulite le aree. INFO LINE 335 5765908 e sito web www.legambientelazio.it
Anche a Roma e nel Lazio, la ventesima edizione di Puliamo il Mondo è partita con le scuole: centinaia di studenti nel lungo week end si daranno da fare partecipando al più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Fino a domenica 30 settembre, saranno impegnati sul campo cittadini, comitati e associazioni con guanti e ramazze per riqualificare decine di luoghi degradati, grazie alla collaborazione del TGR Lazio della RAI e nella Capitale di Ama Spa.

A Roma sono partiti in anticipo gli studenti dell’Istituto Comprensivo A. Rosmini che nell’arco di dieci giorni coinvolgeranno i 550 alunni della scuola per rimettere a nuovo il giardino; anche 250
alunni dell’Istituto Comprensivo M.G. Cutuli si sono dati appuntamento nei giardini della scuola per pulire gli spazi verdi, mentre quelli della St. Georges B.I. School hanno ramazzato l’area fuori
scuola su Via Cassia a La Storta. Domani in campo anche studenti, genitori della scuola media di Monteleone Sabino (Ri) che insieme al loro Comune e a quello di Poggio San Lorenzo ripuliranno
l’area del parcheggio di scambio col Cotral sita a Ponte Buita sulla via Salaria (km 56), con la sistemazione della pensilina.

C’è ancora tempo per aderire agli eventi di pulizia che si vanno moltiplicando di ora in ora in tutte le Province del Lazio. Legambiente invita tutti a rimboccarsi le maniche: tutte le aree sono
aggiornate costantemente sul sito web www.legambientelazio.it . Per informarsi e aderire si può contattare anche la info line 335 5765908.

Il primo appuntamento per la stampa nella Capitale è per domani mattina, venerdì 28 settembre, alle ore 10.30, presso l’Istituto Superiore Sibilla Aleramo, in via Casal Bruciato 17. Nel plesso,
chiuso dopo episodi di vandalismo, sessanta studenti, assieme ai docenti e al personale scolastico, si attiveranno per avviare il recupero dal degrado dall’incuria.

Partecipa: Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio. Puliamo il Mondo è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni,  Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). Con il contributo di Snam, Coop, Federambiente e Ikea sono partner tecnici. In collaborazione con Fiseassoambiente e Anci (Associazione Comuni Italiani). La Nuova Ecologia e RDS (Radio Dimensione Suono) sono i media partner.

SCARICA IL PDF

Tags, , , , , , ,

Puliamo il Mondo, il Lazio è un po’ più pulito

Ancora un record di partecipazione: 12mila volontari, in 120 iniziative con 50 tonnellate di rifiuti raccolti

COINVOLTI 36 COMUNI IN TUTTA LA REGIONE, SOLO A ROMA 60 INIZIATIVE CON LA PARTECIPAZIONE ANCHE DI 1.200 STUDENTI DI 60 CLASSI

Oggi il Lazio è un po’ più pulito, grazie ai dodicimila volontari di Puliamo il Mondo che con grande entusiasmo si sono rimboccati le maniche nella grande campagna di Legambiente, inserita nell’iniziativa mondiale Clean up the world, realizzata nel Lazio anche grazie alla collaborazione di Ama Spa e del Tgr Lazio. Raccolte ben 50 tonnellate di rifiuti di ogni tipo, nelle 120 iniziative che hanno visto associazioni, comitati e scuole darsi da fare per recuperare luoghi abbandonati al degrado e alla sporcizia, rendendoli nuovamente vivibili e puliti. Solo a Roma sono state ben 60 le iniziative di pulizia, dieci delle quali hanno visto la partecipazione di 1.200 studenti di 60 classi. Al Gianicolo, oltre alla pulizia della strada che porta al famoso cannone, con un inedito dossier Legambiente è tornata a fare il punto sullo spazzamento nella Capitale; all’Esquilino il Progetto mediazione sociale, dopo la pulizia di Piazza Dante e Piazza Pepe, ha tenuto lezioni all’aria aperta sulla cura dell’ambiente, coinvolgendo i commercianti dell’omonimo mercato; pulizia del piazzale della stazione Tiburtina ad opera di Legambiente Le Perseidi, del Parco di Aguzzano, con Legambiente Mondi Possibili che ha anche organizzato laboratori per bambini sulla raccolta differenziata nell’ambito del Festival ecologista dell’Ukulele; laboratori su riciclo e riutilizzo dei rifiuti anche dal Circolo Città Futura; Legambiente Parco della Cellulosa ha ripulito il parco omonimo; anche la Riserva dell’Insugherata ha visto una giornata di pulizia, arricchita con concerti, con Legambiente Ecoidea; Viviamo Vitinia ha ridato lustro all’omonima area elimimando la discarica di ingombranti a via del Risaro; i Volontari di Missione Antidroga alla Pineta delle Acque Rosse di Ostia Lido hanno rimosso siringhe e altri rifiuti pericolosi; lungo il Tevere in azione il circolo Capoprati mentre a Parco Talenti e a Pratone delle Valli il circolo Aniene, con il quale hanno collaborato molte altre associazioni; i circoli Giancarlo Siani e Garbatella attivi invece a Colle Prenestino e al Parco Rosa Raimondi Garibaldi, mentre
circolo Ostia mediterranea ha svolto la sua opera di raccolta sul litorale romano. Clou delle iniziative a Villa Ada, dove i volontari con il Circolo Legambiente Sherwood e gli scout ASIA hanno tirato a lucido una splendida area di canneto e altre microdiscariche all’interno dell’importante villa storica della Capitale.

“Il nuovo successo di partecipazione di Puliamo il Mondo conferma la volontà dei cittadini di impegnarsi e di sentirsi protagonisti dei luoghi in cui vivono -ha detto il presidente di Legambiente Lazio, Lorenzo Parlati-. Le Amministrazioni di tutti i livelli devono uscire dal chiuso dei palazzi e dare segnali forti di ascolto e sostegno a queste iniziative, servono nuove forme di partecipazione e condivisione per i beni comuni. Piuttosto che inutili commissariamenti, servono incontri di partecipazione e ascolto sul fronte dei rifiuti, serve un grande e semplice progetto condiviso con i cittadini per la riduzione, il riuso e la differenziata porta a porta. Piuttosto che obsoleti cassonetti, discariche e inceneritori per una moderna gestione dei rifiuti, servono innovazione e partecipazione. La Regione non può approvare il piano rifiuti solo con qualche audizione e nulla più, sarebbe grave e irresponsabile.”

Nel Lazio, altrettante le iniziative e gli appuntamenti: a Frosinone, Legambiente Il Cigno ha ripulito la zona intorno all’Anfiteatro Romano, con contestuale raccolta dei RAEE; pulizia dell’area della “strada interrotta” a Rio Martino a Latina, con escursione naturalistica alla duna costiera, guidata da Legambiente Arcobaleno; volontari hanno raccolto cartacce a Passo Corese (Ri) nella Bassa Sabina, lungo la strada che costeggia il fiume; il Circolo Legambiente Appia Sud ha ripulito un tratto della via Appia Antica a Frattocchie; a Soriano nel Cimino il circolo di Legambiente “P. P. Pasolini” e l’Amministrazione comunale hanno ripulito la faggeta di Monte Cimino, l’area adiacente castello Orsini; a Sgurgola (FR) in azione il circolo Monti Lepini, mentre a Monterotondo scope e guanti per i volontari del circolo Armonia nella riserva regionale del Nomentum; grande lavoro anche per il circolo Centro Italia a Rieti, che ha coordinato le azioni delle scuole; a Formello il circolo di Legambiente si è prodigato nelle opere di pulizia ma anche nell’organizzazione di giornate per famiglie e studenti all’insegna dell’ambiente; a Tivoli il circolo ha organizzato con l’assessorato all’ambiente del comune la pulizia della zona adiacente a Villa d’Este; un accordo quello con l’assessorato del proprio comune che ha funzionato anche a Castelnuovo di Porto, dove a coordinare le azioni di raccolta rifiuti è stato il circolo locale di Legambiente; Ad Anzio invece lavoro di pulizia per il circolo Le Rondini nella scuola primaria Colonia “Acqua del Turco”. Sono 36 i Comuni che hanno collaborato a Puliamo il Mondo nel Lazio, assieme a due parchi.

“Questi appuntamenti di pulizia sono fondamentali perchè permettono a chi vi prende parte di costituire nuove relazioni sociali, instaurare un rapporto diverso con i luoghi e stimolare azioni di cittadinanza attiva -ha detto la direttrice di Legambiente Lazio, Cristiana Avenali-. Legambiente Lazio facilita queste occasioni, ma le istituzioni devono raccogliere il messaggio che viene dai cittadini, i quali chiedono a gran voce nuove modalità di partecipazione alle decisioni e alla vita pubblica. Torniamo a insistere sul fronte dei rifiuti, su cui diciamo no a nuove discariche e subito via libera al porta a porta differenziato in tutta la Regione, soluzione che laddove applicata si è dimostrata la migliore e la più moderna forma di gestione dei rifiuti.”

E anche le scuole si sono date da fare nei tre giorni a loro dedicati: a Roma, oltre un centinaio di ragazzi hanno eliminato la spazzatura dal Parco Trentani nella Riserva naturale di Nomentum, con il circolo Legambiente Armonia; mobilitazione dell’istituto Sibilla Aleramo per la raccolta dei rifiuti dei giardini a via Casal Bruciato, con il preventivo intervento del servizio siringhe. La media G. Sinopoli ha ripulito una piccola discarica con televisori e computer abbandonati a Via Mascagni nel quartiere africano; sulla Cassia i ragazzi della British International School hanno imbracciato scope e ramazze per la pulizia dei giardini adiacenti all’istituto. Nel Lazio, a Rieti, le scuole sono state coinvolte nella pulizia delle sponde cittadine del fiume Velino e della pista ciclabile con il circolo Legambiente Centro Italia; a Cittaducale bambini dalla prima alla quinta elementare con scope e guanti per la pulizia dei parchi cittadini. Altre iniziative alla Riserva Naturale Tevere Farfa, con il circolo Legambiente Bassa Sabina; al Lago di Trevignano lavori di pulizia per 45 bambini; a piazza Trento a Tivoli (Rm), dove si affaccia la bellissima Villa d’Este, i bambini dell’istituto scolastico San Getulio e del centro di formazione professionale sono stati impegnati nel cancellare le scritte vandaliche presenti sui muri, con il circolo di zona.

SCARICA IL PDF

Tags, ,

Puliamo il Mondo 2011: gran finale con gli studenti in azione

Puliamo il Mondo non lascia ma raddoppia. Dopo la partecipazione di migliaia di volontari, circoli e associazioni nel week end scorso, Legambiente ha ricominciato le pulizie che vedono stavolta in azione scuole e studenti, e la collaborazione di Ama Spa e del TGR Lazio. Stamattina oltre un centinaio di ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori hanno eliminato la spazzatura dal Parco Trentani nella Riserva naturale di Nomentum, con il circolo Legambiente Armonia, ripulendo una delle aree verdi più importanti della zona.

“Ogni anno Puliamo il Mondo mobilita studenti, insegnanti e genitori con un’azione concreta in nome di un ambiente più pulito -dichiara Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Il problema dei rifiuti è reale anche in luoghi come le riserve naturali che devono rimanere al di fuori dello scempio quotidiano dell’immondizia. Le scuole, i giovani sono una carta fondamentale per cambiare questa situazione e per il futuro, ma le istituzioni sono altrettanto importanti per dare continuità tutti i giorni al lavoro dei volontari, non solo per il controllo ma anche per la prevenzione.”

A Roma al lavoro gli studenti della scuola elementare Acque Rosse per la cura del giardino e della pineta adiacente, mobilitazione dell’istituto Sibilla Aleramo per la raccolta dei rifiuti dei giardini a via Casal Bruciato, dove è stato necessario anche il preventivo intervento del servizio siringhe. La media G. Sinopoli ha ripulito una piccola discarica con televisori e computer abbandonati a Via Mascagni nel quartiere africano. In azione al Parco di Aguzzano le classi della Scuola Falcone mentre si sono concentrati nella pulizia dei giardini scolastici anche negli istituti M. G. Cutuli, E. De Filippo, al tecnico-commerciale Rosmini, alla scuola media Parini. Sulla Cassia i ragazzi della British International School hanno imbracciato scope e ramazze per la pulizia dei giardini adiacenti all’istituto e dell’area fino alla stazione de La Storta. Alla Stazione Tiburtina raccolta rifiuti del Circolo Le Perseidi.

Nel Lazio diversi appuntamenti nel reatino: a Rieti, le scuole sono state coinvolte nella pulizia delle sponde cittadine del fiume Velino e della pista ciclabile con il circolo Legambiente Centro Italia, ad Amatrice sono state ripulite le aree più degradate della zona, a Cittaducale bambini dalla prima alla quinta elementare con scope e guanti per la pulizia dei parchi cittadini. Altre iniziative alla Riserva Naturale Tevere Farfa, con il circolo Legambiente Bassa Sabina, ad Anzio per la pulizia intorno alla scuola primaria Colonia “Acqua del Turco” con il circolo Le Rondini, al Lago di Trevignano lavori di pulizia per 45 bambini, così come a Capena (Rm), Formello (Rm) e Olevano Romano (Rm), dove sono stati impiantanti fiori ed alberi nelle aree verdi. A piazza Trento a Tivoli (Rm), dove si affaccia la bellissima Villa d’Este, i bambini dell’istituto scolastico san Getulio e del centro di formazione professionale sono stati impegnati nel cancellare le scritte vandaliche presenti sui muri, con il circolo di zona.

SCARICA IL PDF

Tags, , ,

Puliamo il Mondo 2011: 135 bambini in azione nel Parco Regionale Urbano di Aguzzano

Con la partecipazione delle scuole alle giornate di pulizia, prosegue questa settimana “Puliamo il Mondo”, la versione italiana della campagna internazionale Clean Up the World realizzata in Italia da Legambiente e giunta quest’anno alla diciannovesima edizione. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di volontari dell’ambiente, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine, e per Roma in collaborazione con l’Ama SpA e il TGR Lazio. Puliamo il Mondo è un’iniziativa di cura e di pulizia, un’azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili. Il Circolo Legambiente “Mondi Possibili” organizza per venerdì 23 settembre una giornata di pulizia presso il Centro di Cultura Ecologica nel Parco Urbano di Aguzzano di Via Fermo Corni a Roma. La manifestazione, inserita nell’ambito dell’evento “Youkulele – Roma Ukulele Festival” che coniuga due giorni di musica e sostenibilità ambientale, prevede la pulizia del Parco di Aguzzano e dell’adiacente area gioco. Parteciperanno la Scuola Falcone centrale p.le Hegel – con tutte le IV e V per un totale di 6 classi e 90 bambini- e la succursale di Piazza Gola – con tutte le IV e V per un totale di 4 classi e 45 bambini.

“Abbiamo deciso di inserire Puliamo il mondo all’interno del festival per far partecipare anche i ragazzi delle scuole vicine alla vita del Parco di Aguzzano e del Centro di cultura ecologica per renderli responsabili e interessati a questo splendido parco che in fin dei conti gli appartiene – commenta Roberta Miracapillo, presidente del Circolo Mondi Possibili-.

“Torniamo ancora una volta con Puliamo il Mondo nel Parco di Aguzzano, che ha già visto negli anni molteplici azioni di Legambiente insieme ai cittadini, per la tutela e la fruizione di un’area importante per quel territorio e per la città -dichiara Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. In quell’area l’associazione ha lanciato una delle prime esperienze di gruppi di volontariato attivo, e grazie a quel lavoro comune con i cittadini oggi il parco ha un’area giochi con tanti alberi, è parzialmente recintato, è tra le aree protette della Capitale. Ci rimbocchiamo le maniche e torniamo con un’azione concreta, per puntare i riflettori su parchi e giardini.” L’appuntamento è fissato per le ore 10 di venerdì 23 Settembre al Parco di Aguzzano (Via Fermo Corni) insieme a squadre formate da scuole, associazioni e cittadini che, armati di guanti, rastrelli e sacchi, riqualificheranno parte dell’area verde.

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

Puliamo il Mondo di Legambiente: continua il successo

Già 35 iniziative realizzate solo a Roma, dal Gianicolo a Colle Prenestino, da Vitinia al parco dell’Aniene.

Villa Ada: contro il degrado affrontare problemi fino in fondo e stop alla casa della moda Legambiente Lazio: stop nuove discariche, la soluzione è nuovo modello: porta a porta, riduzione, riuso.

Dopo i primi tre giorni, le iniziative di Puliamo il Mondo registrano già un nuovo successo a Roma e nel Lazio, confermando la riuscita e l’importanza della storica campagna nazionale di Legambiente giunta alla diciannovesima edizione. Sempre pronti, come ogni anno, i cittadini capitolini, che hanno aderito in gran numero alle azioni coordinate da Legambiente Lazio e svolte anche grazie alla collaborazione di Ama Spa e del Tgr Lazio della Rai. Nei primi giorni sono già 35 le iniziative realizzate a Roma, con la partecipazione di 33 tra associazioni, circoli e comitati di quartiere, ma le azioni proseguiranno fino al 24 settembre. Grande ramazzata nella Capitale a Villa Ada, dove i volontari con il Circolo Legambiente Sherwood e ASIA hanno tirato a lucido una splendida area di canneto e altre microdiscariche all’interno dell’importante villa storica della Capitale. All’evento hanno preso parte anche Marco Visconti, Assessore all’ambiente del Comune di Roma; Piergiorgio Benvenuti, presidente dell’AMA e rappresentanti dell’Ambasciata d’Australia e di diverse sedi diplomatiche a Roma.

“A Roma va messa in campo una nuova sinergia tra associazioni, comitati e amministrazione per la gestione dei rifiuti e la pulizia della città: la raccolta mista duale non va, come il modello di spazzamento, che lascia la Capitale comunque troppo sporca, e le squadre del decoro non possono, quindi, che fare interventi spot – afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio. – Legambiente rilancia, rimboccandosi le maniche con azioni concrete, ma anche chiedendo al Comune di abbandonare politiche fallimentari e puntare tutto sul porta a porta,  eliminando i cassonetti dalle strade, e sul coinvolgimento dei romani in un grande progetto di riduzione, riuso e raccolta differenziata che superi Malagrotta. Per le ville storiche, partiamo da Villa Ada, dove dopo la bonifica già effettuata a Ponte Salario, grazie alla segnalazione di Legambiente, vanno affrontati fino in fondo i problemi evidenziati nei mesi scorsi, stoppando anche irrealistiche e impattanti proposte come quella della casa della moda.”

Molte le aree della Capitale coinvolte nella Domenica di “Puliamo il Mondo”, tra le quali: al Parco Talenti pulizia promossa dal circolo Legambiente Aniene, lavori intensi col circolo Legambiente Garbatella al Parco Cavallo Pazzo e nell’area verde di Via Rosa Raimondi Garibaldi. Completato il lavoro da parte dell’Associazione Viviamo Vitinia presso Via Copparo e Via del Risaro, dove sono stati rimossi rifiuti ingombranti quali elettrodomestici e laterizi presenti in zona. Legambiente Capoprati e l’Associazione Tracce hanno raccolto rifiuti nelle scarpate che fiancheggiano la pista ciclabile. Le Guardie per l’Ambiente si sono occupate del parco dell’Acquedotto Alessandrino e anche la Parrocchia di San Michele ha preso guanti e sacchi per un piazzale a Pietralata.

Ultimi colpi di scopa anche nel Lazio. A Frosinone, Sgurgola (Fr) e Latina impegnati i circoli nell’opera di raccolta e riqualificazione di diverse zone, con successive visite guidate e altre azioni. Ramazze in azione anche a Vallinfredda (Rm), e Lanuvio, Ariccia e Genzano nella magnifica area di Collepardo, mentre a Soriano nel Cimino (Vt) uomini e donne in azione per il recupero della zona di Castello Orsini.

“Puliamo il Mondo si conferma un successo, la crisi incoraggia la voglia di darsi da fare, di mettersi insieme e agire concretamente per migliorare i nostri quartieri e i nostri paesi -dichiara Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Ora sta alle Amministrazioni raccogliere questa disponibilità, smettendola con la sindrome troppo diffusa del “non disturbate il manovratore” e attuando il principio costituzionale della sussidiarietà, del coinvolgimento dei cittadini. Sui rifiuti la ricetta è chiara e dove si applica funziona: porta a porta per la raccolta differenziata. E’ assurdo, allora, che la Regione si ostini verso un nuovo piano rifiuti tutto fatto  di discariche e incenerimento, addirittura con un commissario che entro fine ottobre dovrà identificare nuovi siti per seppellire i rifiuti. A Palidoro, Riano, Malagrotta o chissà dove non si dovrà mai scavare, la soluzione è nell’attuazione di un nuovo modello di gestione dei rifiuti.” Puliamo il Mondo continua fino al 24 settembre ed è ancora possibile aderire alle varie iniziative
già fissa te o proporne di nuove consultando la pagina web www.legambientelazio.it/puliamoilmondo.html o chiamando la info line 347 2310122
SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

Continua Puliamo il Mondo: decine di iniziative nel Lazio, dalla Sabina ai Castelli romani a Soriano nel Cimino.

PER INFORMAZIONI E ADESIONI INFO LINE 347 2310122 e www.legambientelazio.it

Continuano gli appuntamenti di Puliamo il Mondo 2011 di Legambiente: anche nella seconda giornata di mobilitazione sono state decine le iniziative nel Lazio che hanno visto i volontari con scope e rastrelli, per ripulire luoghi pubblici lasciati all’incuria e alla sporcizia.

Quaranta volontari hanno raccolto cartacce a Passo Corese (Ri) nella Bassa Sabina, lungo la strada che costeggia il fiume , con il Circolo Didattico Cures Sabini e l’Associazione culturale 360°; altre iniziative al Parco di Sant’Andrea a Civitella San Paolo e nella zona dei Castelli Romani, dove il Circolo Legambiente Appia Sud ha ripulito un tratto di Appia Antica a Frattocchie , oltre che nel viterbese, dove a Soriano nel Cimino il circolo di Legambiente “P. P. Pasolini” e l’Amministrazione comunale hanno ripulito la faggeta di Monte Cimino, l’area adiacente castello Orsini.

“I volontari continuano a dare forti segnali di senso civico: si sono rimboccati le maniche e hanno vinto la fatica per ridare decoro in prima persona a tante aree nel Lazio – ha dichiarato Lorenzo Parlati , presidente di Legambiente Lazio-. Da sottolineare il coinvolgimento delle scuole, quest’anno più faticoso forse per i tanti problemi che affliggono insegnanti e dirigenti scolastici, ma sempre entusiastico. Puliamo il Mondo è anche questo, una bella occasione per stare insieme e cambiare concretamente il mondo attorno a noi.”

Tanti appuntamenti anche nella Capitale: pulizie nell’area antistante la stazione degli autobus di Tiburtina, al pratone delle Valli con il Circolo Legambiente Aniene e nell’area verde di fronte alla parrocchia su Largo G. Comensali, dove si è provveduto alla pulizia delle erbe e degli arbusti sorti nell’area verde mai curata.

Per conoscere tutti gli appuntamenti e aderire alle varie iniziative è possibile consultare la pagina web www.legambientelazio.it/puliamoilmondo.html o contattare la info line 347 2310122 Si ringraziano per la collaborazione il TRG Lazio e l’AMA SpA

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,