Tag Archive RIDUZIONE

Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti, Legambiente Lazio presenta protocollo d’intesa con Yourec.

Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti, Legambiente Lazio presenta protocollo d’intesa con Yourec. Il baratto online per ridurre i rifiuti e risparmiare CO2

 

In occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, Legambiente Lazio e Yourec hanno presentato “Un patto per il baratto”, il protocollo di intesa siglato tra le due associazioni per favorire la riduzione dei rifiuti urbani attraverso il ‘baratto online’ sull’innovativa piattaforma www.yourec.it, per salvare dalla spazzatura oggetti e risparmiare CO2. L’iniziativa è stata illustrata nell’ambito di Eco-Net, un evento organizzato dal Network associativo PossibilMente Net, con il patrocinio del IV Municipio, e dedicato al riuso e al consolidamento di una rete di realtà legate all’ambiente e alla riduzione dei rifiuti, tra le quali il Circolo Legambiente Mondi Possibili e Legambiente Lazio.

“L’accordo tra Legambiente Lazio e Yourec vuole realizzare iniziative comuni di sensibilizzazione, informazione e formazione per favorire la prevenzione dei rifiuti urbani – ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Uno dei principali problemi legati al ciclo dei rifiuti è la loro stessa produzione, troppo spesso oggetti ancora in buono stato o addirittura nuovi finiscono nei cassonetti e quindi in discarica, mentre potrebbero essere riutilizzati da qualcun altro. Secondo gli ultimi dati di Ecosistema Urbano nell’ultimo anno sono aumentati i chilogrammi di rifiuti prodotti per abitante in tutti i capoluoghi laziali, il baratto online allora è un gesto utile con il quale contribuire concretamente alla riduzione della spazzatura.”

Dare una nuova vita agli oggetti prima che diventino un rifiuto attraverso lo scambio, questo l’obiettivo della piattaforma www.yourec.it, che mette in contatto persone interessate a cedere oggetti che non si usano più per riceverne gratuitamente degli altri da persone che sono invece interessate a quel prodotto e che vorrebbero a loro volta sbarazzarsi di un altro che hanno in casa. Chiunque registrandosi, in maniera del tutto gratuita, può inserire un annuncio e consultare quelli pubblicati, concordando nel caso di interesse, la modalità di consegna. Il sistema prevede anche un meccanismo di premialità: inserendo un annuncio, scambiando oggetti, segnalando eco
aziende, si guadagnano le “ecomonete”. È possibile in questo modo accedere a premi e buoni sconto di aziende partner che mettono a disposizione le loro creazioni realizzati con materiali di riciclo e sostenibili come borse ricavate a partire da una vecchia camera d’aria o un bavaglino che funge anche da bandana realizzata con cotone biologico. Yourec riconosce sin da subito ai soci Legambiente 5 Ecomonete da spendere all’interno del catalogo premi on line.

“Sono 301,7 i Kg di CO2 risparmiata fino ad oggi in poco più di un anno di attività con una community di 12mila iscritti che continua a crescere – ha dichiarato Nicola Tagliafierro, founder di Yourec-. Dal nostro portale, oppure scaricando la app, il baratto diventa semplice e conveniente.”

SCARICA IL PDF

Tags, , ,

Eco-Net: appuntamento con il riuso e la riduzione dei rifiuti

Eco-Net: appuntamento con il riuso e la riduzione dei rifiuti, domani 24
Novembre dalle 11 alle 20 in Via Diego Angeli 141

Nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, il Network associativo
PossibilMente organizza Eco-Net, con il patrocinio del IV Municipio, un evento dedicato al riuso e al consolidamento di una rete di realtà legate all’ambiente e alla riduzione dei rifiuti, tra le quali il Circolo Legambiente Mondi Possibili e Legambiente Lazio.
Numerose le iniziative previste durante la giornata, si parte con l’inaugurazione del Repair Café, un luogo fisico nel quale parlare di riuso e riduzione dei rifiuti e dedicarsi alla riparazione di vecchi oggetti portati da casa con l’aiuto volontari, si potrà visitare il primo chair market al mondo, un mercatino su sedia per permettere ad artisti, artigiani e ricicloni, di presentare le proprie creazioni “di recupero”; e partecipare ai tanti laboratori per bambini ed adulti proposti, dal laboratorio di autoproduzione a quello di riciclo creativo, da quello di cosmesi naturale a quello di erboristeria, di panificazione naturale, dal laboratorio per un’informatica sostenibile a quello di riciclo creativo della carta di giornale per adulti, da quello sulla carta riciclata al laboratorio di serigrafia.
E ancora, reading teatrali, presentazione di Un patto per il baratto, grande dono (dono collettivo tra sconosciuti), degustazioni e pranzosenzaavanzo, musica a cura degli Stolen Car, fumetti, eco-riffa, asta di biciclette a cura dell’Officina Bici riparazioni in corso e bookcrossing.
Durante l’iniziativa raccolta firme per la petizione Italia Rifiuti Free promossa da Legambiente.

Il programma completo dell’iniziativa su http://www.tavolarotonda.org/per-stare- insieme/possibilmente.html

Per maggiori informazioni  info.possibilmente@gmail.com 3385727837 o 347/6877680

SCARICA IL PDF

Tags, , , , , , , ,

Al via la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2013

Al via la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, dal 16 al 24 novembre con Legambiente tante buone pratiche anche nel Lazio

Da oggi e fino al 24 novembre torna la “Settimana per la Riduzione dei Rifiuti”, e anche nel Lazio si svolgeranno decine di iniziative, in contemporanea con tutta Europa. Legambiente per l’occasione ha prganizzato laboratori sul riuso e il riciclaggio, incontri, attività di sensibilizzazione e raccolte firme che riempiranno la settimana,  affrontando temi troppo spesso dimenticati.

Dopo la campagna per l’eliminazione dei sacchetti di plastica che ha ottenuto un risultato decisivo, l’impegno di Legambiente nella sensibilizzazione dei cittadini riguardo alle questioni legate ai  rifiuti continua con la partecipazione alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti. Domenica 17,  punto informativo a Sgurgola (Fr), martedì 19 presentazione di un dossier nazionale sullo stato delle discariche e dell’ecotassa e  Laboratori per ragazzi ‘Mi rifiuto! Creatività in gioco’, tra il 18e il 24 laboratorio del riuso per realizzare semplici giocattoli al Parco della Cellulosa a Roma. Sempre nella Capitale, mercoledì 20 presentazione del libro ‘Il Cassonello’ di Antonio  Acclavio, e laboratori sulla raccolta differenziata.

“Quello della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è un’appuntamento importante per mettere al centro la parte fondamentale della gestione dei rifiuti, ossia quella della prevenzione e del riuso, troppo spesso dimenticate dalle Istituzioni e sulla quale spesso anche i cittadini hanno poche informazioni -dichiara Maddalena Gesualdi, responsabile rifiuti ed energia di Legambiente Lazio.- Con le tante attività in programma vogliamo dare il via ad una nuova stagione di attenzione e consapevolezza a questi temi, per questo abbiamo elaborato una proposta di delibera che nei prossimi giorni invieremo a tutti i Comuni del Lazio proponendo di adottare azioni semplici e concrete per la prevenzione e il riuso.”

La settimana continuerà con una serie di altre iniziative: venerdì 22 Legambiente parteciperà ad un incontro sul riuso organizzato da Officine Zero a Roma, mentre gli studenti dell’ITIS Giorgi presenteranno il progetto “Energie rinnovabili” e nel pomeriggio si svolgerà, invece, un convegno a Latina. Sabato 23 sarà realizzata un’installazione tridimensionale all’aperto recuperando materiali di scarto che avranno nuova vita  attraverso la tessitura di intrecci sostenibili, mentre altri laboratori si svolgeranno presso la biblioteca Rodari. Domenica 24 – Eco-Net, un evento dedicato al riuso dei materiali che prevederà anche l’inaugurazione del primo ‘Repair Cafè’  della Capitale e la presentazione di un innovativo sistema di scambio oggetti con Yourec. Per concludere, la settimana si protrarrà fino a Giovedì 28 con ‘Re-School’, un’azione concreta di riduzione dei rifiuti a scuola con Legambiente e  ReWare presso la scuola I.I.S.S. SIBILLA ALERAMO di Roma.

“Con queste iniziative vogliamo sollecitare nuove strategie e politiche per diminuire le quantità di rifiuti prodotte sensibilizzando istituzioni e cittadini -dichiara Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio.- Il nuovo piano rifiuti della Regione Lazio, che dovrebbe essere presentato entro il prossimo dicembre, dovrà avere obiettivi, tempi e risorse chiari sul fronte riduzione e riuso, oltre che sulla differenziata  porta a porta in tutti i Comuni. È l’unica strada per battere discariche e inceneritori, per evitare assurde prospettive di estensione delle buche inghiotti monnezza. A Roma, poi, AMA e Comune si devono sbrigare a dare risposte nuove, il  modello di gestione della raccolta col cassonetto è vecchio e sbagliato e bisogna smettere subito di sperperare soldi per estenderlo, così come è del tutto folle pensare di smaltire i rifiuti della Capitale a Bracciano o in altri siti fuori dal  territorio comunale, in altre regioni o chissà dove.”

Tutte le iniziative di Legambiente nel Lazio per la Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti sono sul www.legambientelazio.it mentre tutte le informazioni in generale si possono trovare  il link www.ecodallecitta.it
L’Ufficio stampa Legambiente Lazio
06.85358051 – stampa@legambientelazio.it
www.legambientelazio.it
Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2013
Gli appuntamenti di Legambiente nel Lazio
Domenica 17 – Punto informativo sulla riduzione dei rifiuti. Gli amici del circolo
Legambiente di Sgurgola vi aspettano dalle 10 alle 13 per aiutare a diffondere le buone
pratiche del riciclo e della riduzione dei rifiuti. Disponibile materiale informativo. Per
informazioni: info@legambientesgurgola.it

Martedì 19 – ore 9.30 “Ridurre e riciclare prima di tutto. Un nuovo sistema di penalita ̀ e
premialità per un’Italia rifiuti free”. Sala Capranichetta, Hotel Nazionale • Piazza
Montecitorio, 131 •
Presentazione dossier ecotassa/discariche. Per informazioni: scientifico@legambiente.it

Martedì 19 – Mi rifiuto! Creatività in gioco. Laboratorio rivolto alle classi elementari a cura
di Legambiente Mondi Possibili Per informazioni: info@mondipossibili.it

18-24 novembre – Rifiuto – Riciclo – Rigioco Rispetto per gli oggetti della quotidianità,
raccolta differrenziata, riciclo e recupero dei materiali. Laboratorio del riuso per realizzare
semplici giocattoli, per le Scuole e per tutti i visitatori. Per informazioni: Parco Cellulosa
340 39 09 472, circolo@parcodellacellulosa.it, www.parcodellacellulosa.it

Mercoledì 20 – Il Cassonello. Antonio Acclavio presenta il suo libro alle famiglie. Per
informazioni: info@mondipossibili.it

Mercoledì 20-Giovedì 21 – La raccolta differenziata. Laboratori in collaborazione con AMA
rivolti alla scuola media. Per informazioni: info@mondipossibili.it
Venerdì 22 – Legambiente partecipa all’incontro sul riuso organizzato da Officine Zero. Per
informazioni: m.gesualdi@legambientelazio.it

Venerdì 22 – Convegno rifiuti a Latina. Il Circolo Legambiente Arcobaleno ha organizzato
un incontro pubblico che si terrà il 22 novembre a partire dalle ore 14.30 presso il Teatro
Ponchielli in via Ponchielli a Latina. Per informazioni: circolo@legambientelatina.it

Venerdì 22 – Energie rinnovabili. Gli studenti dell’ITIS Giorgi presenteranno il progetto
“Energie rinnovabili” agli studenti di terza media, con particolare attenzione alla produzione
di energia dai rifiuti. Per informazioni: info@mondipossibili.it

Sabato 23 – Tessiture urbane. Realizzazione di un’installazione tridimensionale all’aperto con
cui si cimenteranno i partecipanti recuperando materiali di scarto che avranno nuova vita
attraverso la tessitura di intrecci sostenibili. A cura dell’Ass. AttivArti. Per informazioni:
info@mondipossibili.it

Sabato 23 – Sentiero della Pace. La biblioteca Gianni Rodari, Il Centro di Educazione
Ambientale insieme a Federtrek racconteranno l’exursus del Decennio dal 2005 ad oggi, con
particolare attenzione al progetto “Sentiero della Pace”. Per informazioni:
info@mondipossibili.it

Domenica 24 – Eco-Net. Le associazioni Tavola Rotonda e Possibilmente organizzano Eco-
Net, un evento dedicato al riuso dei materiali e al consolidamento di una rete di realtà legate
all’ambiente e alla riduzione dei rifiuti. Tra le iniziative previste, l’inaugurazione del Repair
Cafè, un luogo fisico nel quale parlare di riuso e riduzione dei rifiuti grazie ad appuntamenti
dedicati alla riparazione di vecchi oggetti e al loro riutilizzo. Per informazioni:
www.tavolarotonda.it

Giovedì 28 – Re-School. Ore 10:30 appuntamento per un’azione concreta di riduzione dei
rifiuti a scuola con Legambiente e ReWare presso la scuola I.I.S.S. SIBILLA ALERAMO di
Roma . Per informazioni: m.gesualdi@legambientelazio.it

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

Rumore Aeroporto Roma Ciampino, Legambiente: risultati su bambini agghiaccianti, ridurre subito voli.

Rumore Aeroporto Roma Ciampino, Legambiente: risultati su bambini agghiaccianti, ridurre subito voli.

Marino sono agghiaccianti -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Chiediamo la riduzione immediata dei voli e il ritorno alla legalità dell’aeroporto di Roma Ciampino. I problemi del contratto di programma per i prossimi cinque anni e del piano di sviluppo 2012-2044 del sistema aeroportuale di Roma non riguardano solo lo scandalo delle tariffe. Il Governo deve rimettere mano alla programmazione, la Regione e tutte le istituzioni devono prendere atto degli impatti attuali nel sistema aeroportuale per definire nuove strategie, piuttosto che inutili speculazioni come a Roma-Fiumicino o strane trasformazioni in city airport a Roma- Ciampino con una ipotesi di incremento dei movimenti dello scalo. Potenziare Fiumicino non significa raddoppiarne il sedime speculando su aree agricole vincolate, così come Ciampino andrebbe almeno fortemente ridimensionato come prevede la zonizzazione acustica approvata per poi essere chiuso e per il terzo scalo qualcuno dovrebbe spiegare se in questo quadro sia effettivamente necessario e quale sarebbe l’impatto.”

Il rumore ambientale e aeroportuale misurato all’esterno delle scuole di Ciampino e Marino causa difetti nella discriminazione uditiva dei bambini, un deficit che si conferma e si rafforza quando
l’esposizione al rumore persiste nell’abitazione del bambino, e nei casi dove si stima un più elevato livello di rumore i bambini mostrano anche difetti delle capacità di apprendimento. Sono questi gli agghiaccianti risultati del nuovo studio S.Am.Ba. (Salute e Ambiente nei Bambini), realizzato da un equipe di medici e ricercatori che hanno collaborato all’indagine sistematica e capillare del
Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale del Lazio, svolta con il Dipartimento di Prevenzione ASL Roma H, il Dipartimento Tutela Materno Infantile e della Genitorialità ASL RMB, INAIL Centro Ricerche – Monteporzio Catone e ARPA Lazio, e discusso oggi nell’aula consiliare del Comune di Ciampino, che Legambiente Lazio e il Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino avevano reso nei giorni scorsi.

SCARICA IL PDF

Tags, , , , , ,

Rifiuti, Legambiente: subito nuovo programma per differenziata, riduzione e riuso, co-finanziato da Ministero, Regione, Provincia, Comune

Avviare subito un programma straordinario per la differenziata porta a porta, la riduzione e il riuso, con fondi vincolati e un cofinanziamento Ministero Ambiente, Regione Lazio, Provincia e Comune di Roma; grande confronto pubblico con le associazioni e tutte le parti sociali su obiettivi e tempi; azzeramento del commissariamento per restituire le obbligatorie responsabilità alle amministrazioni locali. Sono queste le tre semplici richieste che Legambiente rivolge alle istituzioni, dopo aver partecipato stamattina al presidio sotto al Ministero dell’ambiente con i comitati dei cittadini.

“Dopo l’incontro siamo ancora più preoccupati, si persegue nell’errore, non si tratta di scegliere un nuovo sito per la discarica e rinviare al 2015 la messa a regime del piano regionale rifiuti, si
deve partire subito con un nuovo programma per la differenziata -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. In tre mesi la Capitale può arrivare al 65% di differenziata da
riciclare, ma l’AMA e il Sindaco Alemanno devono dismettere il sistema fallimentare della raccolta mista che sta facendo fallire la differenziata in quei quartieri e puntare sul porta a porta in tutta la città, come fanno i 1.290 Comuni ricicloni italiani.”

SCARICA IL PDF

Tags, , ,

Rifiuti, Legambiente: Ministro Clini co-finanzi programma per differenziata, riduzione e riuso, azzerando commissariamento

Nella Capitale con Alemanno continui aumenti della tariffa e nessun risultato sulla differenziata

“Al Ministro Clini chiediamo di co-finanziare un programma straordinario per differenziata, riduzione e riuso a Roma e nel Lazio, azzerando il commissariamento per restituire responsabilità alle amministrazioni locali, è l’unica vera via d’uscita per sventare l’emergenza rifiuti -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Siamo molto preoccupati come il Ministro, ma era tutto già scritto, i problemi a Corcolle e Riano erano noti, la contrarietà di chi gestisce quei vincoli anche. Ora la vera sfida è quella della differenziata, la situazione assurda nella quale ci troviamo determina scelte obbligatorie, un po’ come successe a Milano diversi anni fa quando la discarica chiuse e in pochi mesi si arrivò a triplicare i rifiuti differenziati. Oggi si può fare di più, le raccolte domiciliari porta a porta possono far arrivare in tre mesi la Capitale al 65% di rifiuti da riciclare. Il problema più serio, infatti, è proprio a Roma, dove in questi anni l’AMA e il Sindaco Alemanno hanno messo in campo strampalate raccolte miste che non hanno funzionato affatto, con continui aumenti dlla tariffa per i cittadini, senza alcun risultato concreto. Se Alemanno, polverini, Zingaretti voglioni davvero chiudere Malagrotta senza aprirne una nuova, l’unica strada è quella di mettere in campo strategie, azioni attuabili e finanziamenti in questa direzione, altrimenti ci attende lo stesso percorso di Napoli, con barricate e rifiuti per strada.”

“A Roma in questi anni il Sindaco Alemanno ha solo fatto danni nella gestione dei rifiuti, con continui aumenti della tariffa che i cittadini versano, fino a ben 630 milioni di euro, che potrebbero ancora aumentare di 20 milioni col prossimo bilancio, senza nessun passo avanti sulla differenziata -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Il Comune non ha saputo scegliere un luogo adatto per il dopo Malagrotta e ha determinato questa situazione, nella quale ora il rischio è quello di continuare con il monopolio esistente, scegliendo di dare il via libera alla nuova buca di Monti dell’Ortaccio, accanto a Malagrotta. Bisogna smettere la corsa solitaria e irresponsabile verso il baratro, il commissariamento è stata una vera iattura come nei dieci anni passati, ora è il momento di una politica pubblica seria e rigorosa, non è rincorrendo le possibili localizzazioni per discariche che si può rendere moderna la gestione, serve un grande coinvolgimento dei cittadini, l’esatto contrario del commissariamento Dopo l’incontro con il Ministro Clini, il Comune, la Provincia e la Regione mettano sul tavolo investimenti e si facciano promotori subito di un grande
confronto pubblico con le parti sociali, le associazioni, i comitati, le imprese per costruire un percorso certo su riciclaggio, riuso e riduzione.”

SCARICA IL PDF

Tags, , , , , ,