Tag Archive salvaiciclisti

Tre auto vs tre bici, sfida nel traffico

10 maggio, Roma – ore 16, Palazzo delle Esposizioni (via Milano) Test su strada di #salvaiciclisti e Legambiente per verificare se in città la moderazione della velocità influisce sui tempi dello spostamento 

La gara organizzata in occasione della presentazione del libro No Bici e in concomitanza del Bike to Work Day.

Tre bici contro tre auto che si spostano normalmente in città simulando tre diversi limiti di velocità. La prima vettura viaggerà a un massimo di 30 km l’ora, la seconda rispetterà un virtuale limite di 40 all’ora e la terza non supererà, come attualmente prevede il codice della strada, i 50 orari. Cinque chilometri di percorso urbano per cercare di capire se l’automobile è davvero più veloce della bicicletta e per verificare se – moderando la velocità dei mezzi a motore nei centri abitati – ci sono rilevanti differenze nei tempi di percorrenza.

E’ questa la singolare sfida che organizzano #salvaiciclisti e Legambiente il prossimo 10 maggio a Roma, con partenza e arrivo dalla libreria Arion del Palazzo delle Esposizioni. Sulle tre bici ci  saranno esponenti di #salvaiciclisti e di Legambiente. Mentre sulle auto -messe a disposizione da Roma Car Sharing- saliranno alcuni dei parlamentari che hanno recentemente presentato la proposta di legge sulla sicurezza di chi si sposta in bici. I risultati cronometrici della gara saranno il prologo della presentazione del libro No Bici di Alberto Fiorillo, responsabile aree urbane di Legambiente, edito da Ediciclo. Partecipano Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, Michelangelo Alimenti e Flore Murard-Yovanovitch di #salvaiciclisti.

SCARICA IL PDF

Tags, ,

#salvaiciclisti, Legambiente: in 50mila Roma e l’Italia cambiano strada.

Subito Fori ciclopedonalizzati e stop a Colosseo spartitraffico.
“I Fori stracolmi di 50mila cittadini in bici, a piedi, con i pattini sono un’emozione incredibile, un successo strepitoso, davvero Roma e l’Italia cambiano strada -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, dalla manifestazione #salvaiciclisti-. Non serve buonismo, stop alle belle parole e alla pietà, i cittadini ancora una volta hanno dimostrato di sapere bene come Roma deve cambiare, con meno auto e smog, con spazi per le bici nelle strade, rastrelliere, percorsi, bike sharing. Ora il Comune e le istituzioni diano loro ascolto, a partire dai Fori ciclopedonalizzati tutti i giorni, troppo belli senz’auto puzzolenti, da fruire a piedi e in bici.”

“Ciclisti e associazione hanno vinto sul Biciplan di Roma, ora il nuovo obiettivo sono i soldi nel bilancio, che per ora sono pari a zero euro -ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Per raggiungere i 1.200 km di rete ciclabile dai 225 km di oggi e portare da 26 a 3 50 le stazioni del bike sharing, sarebbero necessari circa 40 milioni di euro, sufficienti a
realizzare molti degli interventi ma nemmeno tutti, chiediamo che nel piano investimenti pluriennale l’Assemblea capitolina trovi 25 milioni subito nel 2012 e poi altri 15 milioni nel biennio successivo. La manifestazione di oggi ha anche dimostrato ancora una volta che i Fori vanno subito tolti alle auto e il Colosseo deve subito smettere di essere uno spartitraffico.”

SCARICA IL PDF

Tags, ,

Biciplan, Legambiente: approvazione è enorme vittoria ciclisti

#salvaiciclisti, il 28 aprile tutti ai Fori Imperiali ciclopedonalizzati
“L’approvazione del Biciplan di Roma, dopo oltre due anni di attesa, è una enorme vittoria dei ciclisti, delle associazioni, di chi ama e usa la bici, ora però l’Assemblea capitolina deve trovare subito i soldi da mettere in bilancio per realizzare gli interventi, altrimenti sarà tutta una farsa -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Se si vogliono usare parte dei soldi derivanti dalle multe, come proprio le associazioni hanno proposto, benissimo, per ora nella proposta di bilancio approvata dalla Giunta capitolina, per gli interventi del biciplan non c’è il becco di un quattrino, lo stanziamento è zero. Dopo la prima vittoria puntiamo, quindi, subito al nuovo obiettivo, lo dobbiamo anche a chi ha pagato con la morte la scelta ecologica di muoversi in bici in questa pazza Capitale. Per questo rilanciamo l’appello a tutti i romani per una enorme partecipazione alla manifestazione #salvaiciclisti di sabato prossimo, alla quale Legambiente ha aderito con entusiasmo.”

Nella proposta di bilancio approvata dalla Giunta capitolina per ora non c’è nessuna posta di bilancio per gli interventi del biciplan. L’unica voce del piano investimenti per il 2012 deriva da un
contributo dello Stato per un “Progetto intermobilità acquisto biciclette elettriche e stazioni di ricarica”, un nuovo bike sharing elettrico del valore di 2,1 milioni di euro, che l’Amministrazione vuole realizzare dopo aver abbandonato quello che già esisteva.

Per realizzare gli obiettivi condivisibili e ambiziosi del bici plan servono investimenti altrettanto ambiziosi: per passare da 225 km a 1.200 km di rete ciclabile (oggi 115 km sono nel verde e solo
110 su strada), da 26 a 350 stazioni per il bike sharing, con tanti nuovi parcheggi nei nodi di scambio, tra il breve e il medio periodo, sarebbero necessari circa 40 milioni di euro, sufficienti a
realizzare molti degli interventi ma nemmeno tutti. Nel piano la rete ciclabile principale, che interessa i grandi assi di spostamento, è fatta di 361 km di piste, dei quali solo 70 esistenti. La rete
ciclabile locale ha invece circa 40 km di piste già realizzate e ben 550 solo pianificati. Accanto a queste abbiamo quasi 150 km di corridoi verdi, che dovrebbero garantire il collegamento tra Roma e
la campagna. Un’attenzione particolare è rivolta alle scuole dove si prevede di realizzare rastrelliere per il parcheggio all’interno degli edifici scolastici.

Ad oggi, però, Roma è ultima tra le grandi città italiane per l’indicatore del modal split (spostamenti modali), con solo lo 0,4% degli spostamenti in bicicletta e in condizione troppo spesso del tutto insicure. Secondo lo studio “Città in bici”, nato dalla collaborazione tra Fiab, Legambiente e CittàinBici, gli spostamenti a piedi sono pari al 6%, quelli effettuati utilizzando i mezzi pubblici raggiungono il 28%, mentre il 67% sono spostamenti con mezzi privati, dei quali 52% in auto e 15% in moto. Per Fiab Legambiente e Citta in Bici, la città ottimale ha almeno un 15% di spostamenti in bici e allo stesso tempo una mobilità in auto e moto minore del 50%. “Dopo tanti anni non vorremmo che anche il piano quadro della ciclabilità si tramutasse nell’ennesimo annuncio del Sindaco, magari per presentarsi alla manifestazione #salvaicicisti, per poi dimenticare gli interventi in un cassetto perché non si trovano i soldi – afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Vanno subito reperiti i primi 40 milioni necessari secondo il piano, chiediamo che nel piano investimenti pluriennale l’Assemblea capitolina trovi 25 milioni subito nel 2012 e poi altri 15 milioni nel biennio successivo. L’obiettivo finale di 986 Km di piste al 2020 è lontanissimo, bisogna far partire gli interventi, realizzare nuove corsie, piste, itinerari ciclabili, mettere ovunque rastrelliere, dotare Roma di un bike sharing decente. Con #salvaiciclisti di sabato prossimo, Legambiente sarà al fianco dei ciclisti anche per chiedere un obiettivo immediato, la ciclopedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, dove ancora oggi è uno scandalo vedere transitare attorno al Colosseo migliaia di auto ogni ora.”

Legambiente chiama alla partecipazione tutti i cittadini per sabato 28, alle 15 a Via dei Fori Imperiali, per la manifestazione nazionale #salvaiciclisti. Per il 28 aprile presso Legambiente
Capoprati si mettono a disposizione dei partecipanti le biciclette a 5€ per tutta la giornata, info e prenotazioni: Maurizio 320.0586050 oppure www.legambientecapoprati.org
SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

#salvaiciclisti, Legambiente: il 28 aprile tutti ai Fori Imperiali ciclopedonalizzati.

Appello alle istituzioni: adesioni alla manifestazione con delibere su scelte concrete per la ciclabilità.
Legambiente chiama alla partecipazione tutti i cittadini per sabato 28, alle 15 a Via dei Fori Imperiali, per la manifestazione nazionale #salvaiciclisti. “In bici, ma anche a piedi, con i pattini o come volete, ma  partecipare all’iniziativa è fondamentale, 2.556 ciclisti morti in dieci anni in Italia sono inaccettabili, servono scelte concrete delle istituzioni locali, dal Parlamento fino al Comune, alla Provincia, alla Regione -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa-. I Fori Imperiali vanno subito ciclopedonalizzati, è uno scandalo vedere
transitare attorno al Colosseo migliaia di auto ogni ora, bisogna garantire a chi ha scelto di usare la bici, il diritto a spostarsi in sicurezza, per questo Legambiente ha aderito con convinzione all’appello lanciato da #salvaiciclisti. Chiediamo al Comune e alla Provincia di Roma come alla Regione Lazio che l’adesione alla manifestazione si sostanzi in un atto concreto, una delibera su questi temi.”

A Roma solo lo 0,4% degli spostamenti avviene in bicicletta e in condizione troppo spesso del tutto insicure: è questo il dato che porta la Capitale a classificarsi ultima tra le grandi città italiane, secondo una recente indagine nata dalla collaborazione tra Fiab, Legambiente e CittàinBici. Per questo Legambiente fa propria l’iniziativa “Aderire contro Apparire” che chiede alle istituzioni locali dieci punti molto concreti, oltre a garantire l’applicazione a livello locale degli 8 punti del Manifesto del Times, tra i quali: strategie per incrementare almeno del 5% annuo gli spostamenti urbani in bicicletta nei giorni feriali, Contrastare il parcheggio selvaggio, far rispettare i limiti di velocità e istituire da subito delle “Zone 30”, ma anche monitorare i tratti più pericolosi della città per la viabilità ciclistica e dotare ogni strada di nuova costruzione o sottoposta ad interventi straordinari di manutenzione straordinari con un percorso ciclabile. Soprattutto realizzare, il Piano Quadro sulla Ciclabilità o Bici Plan.

“Nella Capitale, il piano è stato presentato più volte, approvato in Giunta il 24 marzo di due anni fa, presentato in pompa magna il 9 maggio alla giornata della bicicletta e mai approvato dall’Assemblea capitolina, che altro dobbiamo aspettare per vederlo approvato e soprattutto finanziato -domanda provocatoriamente Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Bisogna far partire gli interventi, realizzare nuove corsie, piste, itinerari ciclabili, mettere ovunque rastrelliere, dotare Roma di un bike sharing decente. Vanno subito reperiti i primi 40 milioni necessari secondo il piano, l’obiettivo finale di 986 Km di piste al 2020 è lontanissimo.” Per il 28 aprile presso Legambiente Capoprati si mettono a disposizione dei partecipanti le biciclette a 5€ per tutta la giornata, info e prenotazioni: Maurizio 320.0586050 oppure

www.legambientecapoprati.org

SCARICA IL PDF

Tags, , , , ,

Roma #salvaiciclisti e Londra Cities for Fit Cycling

Nelle due Capitali europee il 28 aprile

si manifesta per la bici come mezzo di trasporto

 il movimento #salvaiciclisti presenta il corteo-evento ai Fori insieme a Fiab e Legambiente

Londra chiama, Roma risponde. Il 28 aprile le Capitali europee ospiteranno in contemporanea due manifestazioni nazionali per la sicurezza di chi usa la bici per i suoi spostamenti quotidiani e per
sollecitare una mobilità più slow, più rispettosa delle regole, meno aggressiva, meno pericolosa e meno invadente. E’ la prima volta in assoluto che due grandi metropoli continentali condividono l’esigenza (e la portano in piazza) di un’iniziativa trasversale per migliorare la libertà di movimento di tutti gli utenti della strada.

La campagna internazionale Cities for Fit Cycling è stata lanciata dal Times di Londra in seguito a un grave incidente stradale che ha coinvolto una giornalista del quotidiano britannico mentre stava andando in redazione in bicicletta. In Italia è stata ripresa da 34 cicloblogger che hanno trasformato #salvaiciclisti (via social media) in un’iniziativa virale, a cui hanno aderito finora migliaia di cittadini, tanti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo (da Jovanotti a Margherita Hack) e anche diversi sindaci di grandi città (come Milano, Torino, Bologna, Firenze e Roma) e piccoli centri.

I contenuti della campagna, le caratteristiche della manifestazione, le richieste del movimento #salvaiciclisti saranno illustrate nel corso di una conferenza stampa che si terrà il prossimo 18 aprile al Teatro Valle occupato di Roma, che peraltro dedica tutta la giornata a iniziative #salvaiciclisti.
Alla conferenza stampa interverranno Fiab e Legambiente, le associazioni che per prime hanno aderito alla manifestazione ai Fori e supportano l’iniziativa. Alla conferenza stampa sono invitate tutte le  associazioni nazionali e locali.
Per informazioni: www.salvaiciclisti.it

Fiab
Legambiente
L’Ufficio Stampa Le

SCARICA IL PDF

Tags