Tag Archive studenti

Dal 26 al 29 settembre torna “Puliamo il Mondo” nel Lazio Studenti, associazioni e cittadini in azione a Roma e in tutta la Regione

Dal 26 al 29 settembre torna “Puliamo il Mondo” nel Lazio Studenti, associazioni e cittadini in azione a Roma e in tutta la Regione

Legambiente Lazio invita studenti, cittadini, comitati ed associazioni ad aderire all’iniziativa: INFO LINE 06 8535 8051/77 e sito web www.legambientelazio.it Dal 26 al 29 settembre torna Puliamo il Mondo, la più grande campagna di volontariato ambientale del mondo. Migliaia di studenti, associazioni e comitati saranno impegnati a liberare dai rifiuti e dall’incuria parchi e spazi pubblici degradati, grazie alla collaborazione del TGR Lazio della RAI, e nella Capitale di RomaNatura e Ama Spa, con il contributo dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma.

Tante le iniziative previste per la ventunesima edizione a Roma e in tutto il Lazio. Nella Capitale pulizia della pineta a Ponte Nomentano con le scuole della zona, venerdì 27 settembre. Sabato 28 cittadini in azione lungo il confine interno di Villa Ada. Grande operazione alla Riserva Naturale Parco dell’Aniene domenica 29 settembre, in collaborazione con RomaNatura, l’ente che gestisce i parchi di Roma, così come nello stesso giorno alla Riserva dell’Insugherata. Iniziativa anche al Parco Garbatella domenica 29, per rimettere in sesto l’area dopo i recenti atti vandalici che hanno colpito l’area.

“C’è ancora tempo per partecipare in prima persona a Puliamo il Mondo, basta individuare un’area e rimboccarsi le maniche per rimettere in sesto il parco o la zona abbandonata sotto casa -afferma Roberto Scacchi, direttore di Legambiente Lazio-. È un’occasione importante di aggregazione fra cittadini che si mettono insieme e dedicano parte del proprio tempo per contribuire a migliorare il nostro territorio.”

Numerose iniziative anche in tutto il Lazio: a Frosinone pulizia di Piazzale Vienna da rifiuti ingombranti, rifiuti solidi urbani, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE); studenti impegnati a Nettuno (Rm) per la pulizia di Via Selciatella nel tratto  dell’antica strada romana; guanti e ramazze in azione anche in provincia di Latina nel comune di Rocca Massima, a Cittaducale in
provincia di Rieti e a Soriano nel Cimino, Sutri e Vitorchiano nel viterbese.

Per diventare protagonista di Puliamo il Mondo come amministrazione comunale, associazione, comitato di quartiere o singolo cittadino, basta individuare un’area pubblica degradata e organizzare un gruppo per mettere in campo una propria iniziativa di pulizia.

Per informarsi e aderire, contattare lo 06 8535 8051/77 oppure consultare il sito web www.legambientelazio.it

Le iniziative si svolgeranno negli stessi giorni in Italia e in tutto il mondo nell’ambito della campagna
Clean Up the Word, coordinata a livello nazionale da Legambiente dal 1993.

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

Oltre 1.800 studenti danno il via a Puliamo il Mondo di Legambiente

Oltre 1.800 studenti danno il via a Puliamo il Mondo di Legambiente Decine le iniziative nella Capitale che vedranno protagonisti studenti e volontari. Tutti possono partecipare INFO LINE 06 8535 8051/77 e sito web www.legambientelazio.it

Nella Capitale oltre 1.800 studenti con guanti e ramazze in mano hanno dato il via al lungo weekend di Puliamo il Mondo di Legambiente, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, organizzato nel Lazio grazie alla collaborazione del TGR Lazio della RAI, e nella Capitale di RomaNatura e Ama Spa, con il contributo dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma. I ragazzi dell’Istituto  Comprensivo Tiburtina Antica e del Liceo Plinio insieme al Circolo Legambiente “Le Perseidi”, a volontari e cittadini, hanno provveduto alla pulizia di Piazza dei Sanniti a San Lorenzo, spazio pubblico di incontro ridotto a caotico parcheggio. A Ponte Nomentano in azione gli studenti per salvare dal degrado e dall’incuria la Pineta. La grande squadra di Legambiente ha visto coinvolti anche i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Via Rugantino 91”, “Antonio Rosmini” e quelli dell’Istituto Comprensivo “Via Frignani” per pulire i giardini delle loro scuole. Sabato 28 in campo gli alunni della St. Georges School, dell’Istituto Comprensivo V.Ormea, Istituto Comprensivo Rentato Fucini, Istituto Superiore Federico Caffè e di quello in via di Pamphili.

“Una così larga partecipazione da parte di ragazzi e studenti rappresenta un’azione concreta in nome di un ambiente più pulito, un bel segnale per rendere le nostre scuole e le  nostre città Più vivibili -dichiara Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Tutti possono fare qualcosa per rendere migliori gli spazi pubblici del proprio quartiere.”

Molte le iniziative anche per la giornata di sabato: appuntamento per la stampa alle ore 10:30 alla Pineta di Castel Fusano (Viale di Castel Porziano, altezza incrocio con Viale della Villa di Plinio), per riportare ordine nella meravigliosa vegetazione del litorale con momenti didattici e sportivi. Pulizia del confine interno di Villa Ada, rimozione dei rifiuti ingombranti e non solo alla Riserva Naturale della Marcigliana e al Parco della Cellulosa, in collaborazione con RomaNatura l’Ente Regionale che gestisce i parchi della Capitale; risistemazione del giardino della casa famiglia per disabili Casa Blu.

“Le istituzioni devono investire sulla manutenzione delle strutture scolastiche, troppo spesso fatiscenti e che non garantiscono ambienti di lavoro salubri e sicuri – ha dichiarato Roberto Scacchi, direttore di Legambiente Lazio-. L’esempio che ci danno questi ragazzi è importante, bisogna dare più ascolto alla voglia di fare di studenti e insegnanti.”

Legambiente continua ad invitare tutti a rimboccarsi le maniche: l’elenco completo  delle aree aggiornato costantemente è sul sito web www.legambientelazio.it . Per informarsi e aderire contattare la info line 06 8535 8051/77.

Puliamo il Mondo è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione  Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). Con il contributo di Snam, Coop, Federambiente e Ikea sono partner tecnici. In collaborazione con Fiseassoambiente e Anci (Associazione Comuni Italiani). La Nuova Ecologia e RDS (Radio Dimensione Suono) sono i media partner.

SCARICA IL PDF

Tags, , ,

Mobilità: gli studenti romani sono i più “inquinatori” d’Italia

Mobilità, gli studenti romani sono i più “inquinatori” d’Italia Auto privata e scooter i mezzi più utilizzati per andare a scuola
Sono gli studenti romani quelli che inquinano di più nel percorso casa-scuola utilizzando prevalentemente auto privata e scooter. Lo rivela “Mobilità di classe”, l’indagine nazionale di Legambiente ed Euromobility realizzata in collaborazione con FIAB e #Salvaciclisti sugli spostamenti degli studenti realizzata in otto città d’Italia.

Il 68,9% degli studenti romani utilizza veicoli a motore per coprire la distanza casa-scuola. Il 55,4% ci arriva in macchina (seguita da Catania al 44,6%), mentre il 13,5% predilige lo scooter (solo a Carrara i motorini sono usati più di Roma). La conseguenza più immediata è quella sulle emissioni inquinanti: il valore delle PM10 è pari a 29 milligrammi per chilometro percorso dagli studenti romani,  l’emissione di CO2 raggiunge quota 121 grammi/km. I dati sono ancora più significativi se si considera che, rispetto alle altre città italiane, l’istituto romano incluso nel campione è la scuola di quartiere Liceo Democrito, la più vicina alle abitazioni degli studenti
rispetto al resto d’Italia. Il tempo di percorrenza casa-scuola a Roma è infatti di 11 minuti per coprire 3,6 chilometri, rispetto ad una media nazionale pari a 25 minuti per percorrerne mediamente 9.

“Nella Capitale bisogna ripensare la mobilità puntando sugli spostamenti a piedi, in bici e col trasporto pubblico, togliendo il primato che l’auto privata si è conquistato in questi anni –ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Il traffico è sempre più insostenibile, lo smog invade i quartieri, le auto sono praticamente ovunque. L’amministrazione capitolina che i romani eleggeranno nei prossimi giorni dovrà ripartire dalla mobilità nuova per far rinascere Roma.”

L’indagine è stata realizzata su 5.516 studenti di 8 istituti superiori nelle città di Bologna, Catania, Potenza, Ravenna, Roma, Torino, Venezia per rappresentare tutte le tipologie di percorso (scuola di quartiere raggiungibile in poco tempo, scuola frequentata da studenti pendolari ecc.) e che desse un quadro adeguato della situazione al nord, centro e sud del paese. Lo studio è stato presentato oggi a
Bologna nell’ambito della 13a Conferenza Nazionale Mobility Management. Per saperne di più mobilitadiclasse.wordpress.com

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,

1.600 studenti spazzini danno il via a Puliamo il mondo di Legambiente

1.600 studenti spazzini danno il via a Puliamo il mondo di Legambiente
Domani decine di altre iniziative da Roma a Casalvieri (Fr), a Canepina (Vt) e Formello (Rm)
Tutti possono partecipare INFO LINE 335 5765908 e sito web www.legambientelazio.it
Oltre 1.600 studenti spazzini, solo nella Capitale, hanno dato il via al lungo week end della ventesima edizione di Puliamo il Mondo di Legambiente, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, organizzato nel Lazio grazie alla collaborazione del TGR Lazio della RAI e nella Capitale di Ama Spa. Sessanta studenti, assieme ai docenti e al personale scolastico, si sono rimboccati le maniche per avviare il recupero dal degrado dall’incuria del plesso di via Casal Bruciato dell’Istituto Superiore Sibilla Aleramo, chiuso dopo episodi di vandalismo. Studenti e genitori della scuola media di Monteleone Sabino (Ri) insieme al loro Comune e a quello di Poggio San Lorenzo hanno ripulito l’area del parcheggio di scambio col Cotral sita a Ponte Buita sulla via Salaria. Nella Capitale in campo anche gli alunni dell’Istituto Comprensivo Via dei Sesami mentre nei prossimi giorni la Scuola Primaria e Infanzia Acqua Rossa e l’I. C. Parini ripuliranno la pineta dell’Acqua Rossa a Ostia.

“Giovani e ragazzi fanno partire alla grande Puliamo il Mondo, con un’azione concreta in nome di un ambiente più pulito, un bel segnale per rendere le nostre scuole e le nostre città più belle -dichiara Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Tutti possono fare qualcosa per rendere migliore il proprio quartiere, l’area sotto casa. I giovani oggi hanno dato un bell’esempio, bisogna dare più ascolto alla voglia di fare degli studenti e degli insegnanti, se vogliamo dare un futuro migliore al nostro paese bisogna smettere di tagliare risorse alla scuola, con continui accorpamenti, eliminazione di spazi per realizzare progetti e mille difficoltà burocratiche che rendono difficile la vita delle scuole.”

Nella Capitale, sabato 29, moltissime le iniziative: al Parco Talenti, presso l’area verde di Via di Casa Calda, al Parco Cavallo Pazzo e al Parco Giochi Casal Brunori, a Via Copparo a Vitinia, a Viale Aurelio Saffi a Monteverde. Diverse le iniziative nei parchi, dal Parco del Pineto, al Parco della Cellulosa, alle Riserve dell’Insugherata e dell’Aniene al Pratone delle Valli, fino alla spiaggia di Capocotta al km 8 della via Litoranea. Nel pomeriggio speciale iniziativa di Esquilindo 2012, alla quale parteciperanno tra l’altro anche diverse associazioni delle comunità straniere che animeranno la piazza con balli cinesi e suoni di tamburo e ripuliranno l’area intorno al Nuovo Mercato Esquilino e i giardini chiusi dell’Acquedotto. Moltissimi gli appuntamenti nel resto del Lazio: a Bassano Romano (Vt) per la pulizia delle Mura e dei Giardini di Palazzo Giustiniani, a Canepina (Vt) nel giardino comunale con speciale raccolta degli ingombranti, a Casalvieri (Fr) sul “Tracciolino”, in diversi siti a Fara in Sabina (Ri), in località Mola Saraceno a Capena (Rm), a Tivoli (Rm) per una aampagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata porta a porta, a Guidonia (Rm) presso l’ITCGT “Leonardo Pisano”.

Per sabato 29 settembre, l’appuntamento per la stampa è dalle ore 10.30 al Parco Italo Calvino di Formello (Rm, presso il centro commerciale Le Rughe), dove i bambini si dedicheranno alla pulizia del parco, mentre gli adulti procederanno alla bonifica del parcheggio. Appuntamento allo svincolo cassia Bis- Sp Formellese. A seguire inaugurazione dell’Isola Ecologica -Olmetti.
Legambiente continua ad invitare tutti a rimboccarsi le maniche: l’elenco completo delle aree aggiornato costantemente è sul sito web www.legambientelazio.it . Per informarsi e aderire si può contattare anche la info line 335 5765908.

Puliamo il Mondo è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). Con il contributo di Snam, Coop, Federambiente e Ikea sono partner tecnici. In collaborazione con Fiseassoambiente e Anci (Associazione Comuni Italiani). La Nuova Ecologia e RDS (Radio Dimensione Suono) sono i media partner.
SCARICA IL PDF

Tags, , , , ,

Puliamo il mondo 2012, partono le scuole.

Puliamo il mondo 2012, partono le scuole.
Decine le iniziative a Roma e nel Lazio alle quali chiunque può partecipare per aiutare a
rendere più pulite le aree. INFO LINE 335 5765908 e sito web www.legambientelazio.it
Anche a Roma e nel Lazio, la ventesima edizione di Puliamo il Mondo è partita con le scuole: centinaia di studenti nel lungo week end si daranno da fare partecipando al più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Fino a domenica 30 settembre, saranno impegnati sul campo cittadini, comitati e associazioni con guanti e ramazze per riqualificare decine di luoghi degradati, grazie alla collaborazione del TGR Lazio della RAI e nella Capitale di Ama Spa.

A Roma sono partiti in anticipo gli studenti dell’Istituto Comprensivo A. Rosmini che nell’arco di dieci giorni coinvolgeranno i 550 alunni della scuola per rimettere a nuovo il giardino; anche 250
alunni dell’Istituto Comprensivo M.G. Cutuli si sono dati appuntamento nei giardini della scuola per pulire gli spazi verdi, mentre quelli della St. Georges B.I. School hanno ramazzato l’area fuori
scuola su Via Cassia a La Storta. Domani in campo anche studenti, genitori della scuola media di Monteleone Sabino (Ri) che insieme al loro Comune e a quello di Poggio San Lorenzo ripuliranno
l’area del parcheggio di scambio col Cotral sita a Ponte Buita sulla via Salaria (km 56), con la sistemazione della pensilina.

C’è ancora tempo per aderire agli eventi di pulizia che si vanno moltiplicando di ora in ora in tutte le Province del Lazio. Legambiente invita tutti a rimboccarsi le maniche: tutte le aree sono
aggiornate costantemente sul sito web www.legambientelazio.it . Per informarsi e aderire si può contattare anche la info line 335 5765908.

Il primo appuntamento per la stampa nella Capitale è per domani mattina, venerdì 28 settembre, alle ore 10.30, presso l’Istituto Superiore Sibilla Aleramo, in via Casal Bruciato 17. Nel plesso,
chiuso dopo episodi di vandalismo, sessanta studenti, assieme ai docenti e al personale scolastico, si attiveranno per avviare il recupero dal degrado dall’incuria.

Partecipa: Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio. Puliamo il Mondo è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni,  Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). Con il contributo di Snam, Coop, Federambiente e Ikea sono partner tecnici. In collaborazione con Fiseassoambiente e Anci (Associazione Comuni Italiani). La Nuova Ecologia e RDS (Radio Dimensione Suono) sono i media partner.

SCARICA IL PDF

Tags, , , , , , ,

6.200 studenti in campo con Legambiente per la differenziata a Roma

6.200 studenti in campo con Legambiente per la differenziata a Roma Si chiude “Roma Riduce e Ricicla”, la speciale gara per la raccolta differenziata: ora Comune e AMA diano continuità all’iniziativa, subito porta a porta e nuove campagne per i cittadini.
6.200 ragazzi di 300 classi degli istituti di dieci municipi, assieme alle loro famiglie, sono stati protagonisti della speciale gara di raccolta differenziata “Roma, riduce e ricicla”, una campagna di
educazione ambientale che sta coinvolgendo da alcuni mesi le scuole della Capitale, organizzata da Legambiente Lazio con il contributo dell’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di
Roma e la partecipazione di Corepla (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio ed il Recupero dei Rifiuti di Imballaggi in Plastica). Gran finale oggi per le scuole di Roma nord a piazza
degli Euganei, dove 300 studenti si sono sfidati su raccolta differenziata, riduzione e riuso per una delle speciali giornate di chiusura della campagna.

“Grazie all’impegno degli studenti, degli insegnanti e delle famiglie, con questa campagna Roma ricicla un po’ di più, ora è fondamentale che Comune e AMA diano continuità all’iniziativa. Per
battere l’emergenza rifiuti quella della riduzione, del riuso, del riciclaggio è l’unica strada -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Basta con il toto-discariche, torniamo a chiedere di partire subito con la differenziata domiciliare, porta a porta, in tutta la città, ma anche con nuove azioni per la riduzione dei rifiuti e piattaforme per il riuso.”

Obiettivo dell’iniziativa è stato quello di favorire la riduzione, il riuso e il riciclo dei rifiuti urbani prodotti in ambito scolastico e domestico. Gli studenti hanno dapprima affrontato in classe le tematiche relative alla raccolta differenziata con dieci incontri informativi, alle scuole è stato fornito un kit di gioco con schede, opuscolo, istruzioni e tesserine per i punti. Poi è partita la gara di raccolta differenziata vera e propria, durata 20 giorni. Gli studenti hanno dovuto mettere in campo una serie di azioni finalizzate a ridurre le quantità di rifiuti da loro prodotti ed a far crescere le quantità di rifiuti raccolti in modo differenziato. Sono stati nominati alcuni rappresentanti degli studenti che, coinvolti in prima persona, hanno ricoperto il ruolo di “Ricicl-attori”, con il compito di monitorare settimanalmente l’andamento della raccolta nella scuola ed i risultati ottenuti, evidenziando eventuali problemi o modifiche da effettuarsi in corso d’opera e monitorando il coinvolgimento delle famiglie. Al termine della gara, nei dieci municipi coinvolti (3, 4, 7, 8, 10, 11, 12, 16, 18, 19) Legambiente Lazio, insieme alle scuole partecipanti, ha organizzato attività all’aperto in zone chiuse al traffico, e con l’occasione scelto la scuola che, in ciascun territorio, si è meglio distinta, conferendo uno speciale premio: una panchina in plastica riciclata per il giardino scolastico (fornita da Corepla).

“Bisogna definire subito il passaggio al porta a porta per la differenziata, che va accompagnato a campagne per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini, a partire dai più giovani, come in questo caso,
per natura più sensibili alle tematiche ambientali e forte traino nelle famiglie e nell’intera comunità -ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Roma Riduce e Ricicla è qualcosa in più rispetto alla classica campagna di informazione: un lavoro di sensibilizzazione alla prevenzione della produzione di rifiuti e all’incremento dei quantitativi raccolti in modo differenziato e riciclati, dalla promozione dell’auto-compostaggio e del riuso.”

SCARICA IL PDF

Tags, , , ,